Uscite in sala 23 novembre 2017

Uscite in sala 23 novembre 2017

Detroit di Kathryn Bigelow e poi il nulla, o quasi… Certo, il nuovo film di Francesca Archibugi tratto dalle pagine di Michele Serra, e poi una pletora di titoli di cui nessuno, da qui a dodici mesi, serberà nemmeno il più lontano ricordo. Settimana davvero fiacca, sotto il profilo cinefilo.

 

DETROIT
di Kathryn Bigelow

Kathryn Bigelow ha diretto film più appassiona(n)ti e compiuti nel corso della sua carriera, ma ciò non toglie ovviamente che Detroit vinca il primo posto nell’ipotetica grigla settimanale delle uscite per distacco. Un’opera come al solito coraggioso, in grado di mostrare uno sguardo stratificato e mai semplicista, lontano dalla retorica; l’ansia documentale fiacca leggermente il film, ma sono peccati veniali, di questi tempi…

La storia è ispirata alle sanguinose rivolte che sconvolsero Detroit nel 1967. Tra le strade della città si consumò un vero e proprio massacro a opera della polizia, in cui persero la vita tre afroamericani e centinaia di persone restarono gravemente ferite. La rivolta successiva portò a disordini senza precendenti constringendo così a una presa di coscienza su quanto accaduto durante quell’ignobile giorno di cinquant’anni fa… [sinossi]

 

GLI SDRAIATI
di Francesca Archibugi

Non è nuova all’epica dimessa del bildungsroman, Francesca Archibugi, e quindi fa sue in pochi minuti le parole di Michele Serra: il monologo interiore si trasforma in narrazione dell’altro (il figlio) e in apologia dell’esuberanza giovanile, che è anche l’aspetto più interessante di una commedia convenzionale e che non riesce a non far trapelare un po’ di giudizio tranchant sul divario generazionale. Si è comunque visto di peggio sul tema, su questo non c’è alcun dubbio.

Giorgio è un giornalista di successo, amato dal pubblico e stimato dai colleghi. Insieme alla ex moglie Livia si occupa per metà del tempo del figlio Tito, un adolescente pigro che trascorre le giornate con gli amici, il più possibile lontano dalle attenzioni del padre. I due parlano lingue diverse ma ciò nonostante Giorgio fa di tutto per comunicare con il figlio. Quando nella vita di Tito irrompe Alice, una compagna di classe che gli fa scoprire l’amore e stravolge la routine con gli amici, finalmente anche il rapporto con il genitore sembra migliorare. Ma l’entusiasmo non durerà a lungo perché il passato di Alice è in qualche modo legato a quello di Giorgio… [sinossi]

 

AMERICAN ASSASSIN
di Michael Cuesta

Siete tra coloro che pensano che una regia professionale riesca automaticamente a traghettare un film in acque “sicure”? Forse American Assassin vi farà cambiare idea. Non si può certo accusare il film di Michael Cuesta di mancanza di ritmo o di capacità formali, ma la narrazione inizia a mostrare la sua poca (pochissima) credibilità già nei primi minuti, trascinando ben presto nella noia lo spettatore, che non sa più non solo perché dovrebbe appassionarsi a questa spy-story venata di vendetta privata, ma anche per quale motivo lo stia vedendo…

Alimentato dalla sua rinnovata fiducia nell’umanità e ispirato dal gesto d’altruismo di Superman, Bruce Wayne chiede aiuto alla sua ritrovata alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman e Wonder Woman si mettono subito al lavoro per trovare e assemblare una squadra di metaumani pronti a fronteggiare questa nuova minaccia. Ma nonostante la formazione di questa alleanza di eroi senza precedenti – Batman, Wonder Woman, Aquaman, Cyborg e Flash – potrebbe essere già troppo tardi per salvare il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche… [sinossi]

 

IL LIBRO DI HENRY
di Colin Trevorrow

Colin Trevorrow non è certo quello che si può definire un regista sofisticato o che fa dell’eleganza il suo tratto distintivo: così questo film, che dovrebbe reggersi miracolosamente in bilico tra due parti tra loro non dialoganti (un thriller e un drammone familiare), traballa in maniera vistosa, salvato occasionalmente solo da qualche vaga intuizione. Sperduta appare anche Naomi Watts, che ha partecipato di recente a set di tutt’altro spessore – la nuova serie dedicata da David Lynch a Twin Peaks

Henry Carpenter è un bambino dalla mente brillante che vive in una piccola cittadina con la madre Susan e il fratello minore Peter. La sua perspicacia e il suo sguardo attento portano Henry a pensare che la sua vicina di casa, Christina, sia vittima del suo patrigno. Henry e sua madre cominciano così a investigare e a escogitare un piano per salvare la bambina. [sinossi]

 

FLATLINERS – LINEA MORTALE
di Niels Arden Oplev

Remake del Linea mortale del 1990 di Joel Schumacher, il film di Niels Arden Oplev riesce a costruire una pulsante inquietudine nel delineare il senso di colpa che imprigiona le menti dei suoi giovani medici tentati dal giocare con la morte. Ma non sfugge alla semplificazione concettuale di fronte a un tema così gnoseologicamente oscuro, cavandosela con un finale troppo facile e evitando di stratificare il discorso con echi simbolici, che pure davano spessore al film di Schumacher

Cinque studenti di medicina, decisi a svelare i misteri della morte e dell’aldilà mediante un esperimento avventato, vivono in prima persona un’angosciante esperienza di premorte. Flatliners – Linea mortale segue le vicende della visionaria studentessa Courtney Hall, la cui ambizione sfrenata la spinge a coinvolgere un gruppo di compagni in una ricerca audace e pericolosa, al limite della fantascienza. Riuniti in un laboratorio del seminterrato della facoltà, i ragazzi a turno si stendono sul lettino lasciando che gli altri gli fermino il cuore; anche i più scettici tra loro assistono e riconoscono gli effetti del “risveglio” sulle funzioni cerebrali, oltre alle potenzialità della scoperta scientifica. Ma al ritorno dall’altra dimensione, le giovani promesse della medicina cominciano a essere tormentate da orrende allucinazioni visive e uditive, immagini di un passato sepolto, ricordi sgranati tornati a fuoco. L’esperimento cominciato per verificare l’esistenza dell’aldilà, finisce per aprirne le porte e punire chi ha osato sconfinarvi. [sinossi]

 

IL DOMANI TRA DI NOI
di Hany Abu-Assad

A proposito di mancanza di finezze, Hany Abu-Assad cerca con estrema goffaggine di trovare il punto di connessione tra il trauma per un incidente aereo e l’inizio di una relazione affettiva e sentimentale. Il film, perso per strada qualsiasi riferimento sociale, lascia veramente interdetti, e rischia a più riprese il ridicolo involontario…

Dopo la cancellazione del loro volo a causa del maltempo, il dottor Ben Bass e la fotoreporter Alex Martin decidono di giungere alle rispettive destinazioni sul volo privato di Walter, un pilota che affitta il suo aereo per compiere brevi tragitti. Mentre il velivolo sorvola i monti dello Utah, un improvviso malore del pilota provoca la perdita del controllo e infine lo schianto dell’aereo: feriti, claudicanti ma vivi, Ben e Alex dovranno sopravvivere tra chilometri di nulla innevato, sperando in un improbabile arrivo dei soccorsi… [sinossi]

 

CACCIA AL TESORO
di Carlo Vanzina

È davvero un peccato dover inserire come pedice di questa settimana il nuovo film dei fratelli Vanzina, ma a una commedia stiracchiata e assai poco divertente – e il fatto che sia un romano, Max Tortora, a eccellere in un film che dovrebbe essere un omaggio alla risata partenopea la dice lunga – si aggiunge anche il peso da novanta di una morale difficile da digerire e reiterata fino alle estreme conseguenze. Il sessantesimo titolo diretto da Carlo Vanzina è anche uno dei peggiori degli ultimi anni, purtroppo…

Il film segue le vicende dello sfortunato Domenico Greco, attore teatrale sommerso dai debiti, costretto a vivere nell’appartamento della cognata Rosetta, vedova di suo fratello e con un figlio di nove anni malato di cuore. Il bambino, in pericolo di vita, potrebbe salvarsi soltanto con una costosa operazione negli Stati Uniti. Per raccogliere i 160 mila euro necessari, madre e zio si inginocchiano di fronte all’altare di San Gennaro alla disperata ricerca di un miracolo. E il miracolo arriva puntuale, sotto forma di “autorizzazione” del patrono, che suggerisce agli attenti fedeli di prendere uno dei gioielli della sua Mitra custodita insieme al famoso Tesoro nella cripta della chiesa. La prodigiosa manifestazione di San Gennaro, apparentemente intervenuto per esaudire la toccante preghiera, è in realtà lo sfogo di un parcheggiatore che rimbomba nella navata. Domenico e Rosetta però confidano nella grazia ricevuta e con l’aiuto di Ferdinando, Cesare e Claudia, partono per una Caccia al tesoro che li porterà da Napoli, a Torino, fino a Cannes in Costa Azzurra… [sinossi]

 

Questa settimana escono anche Nut Job – Tutto molto divertente (2017) di Carl Brunker, Il figlio sospeso (2017) di Egidio Termine, Gramigna (2016) di Sebastiano Rizzo, La mano invisibile (2016) di David Macián. Sabato 25 arriva in sala il documentario Napolitaners (2017) di Gianluca Vitiello; lunedì 27 invece toccherà a Canaletto a Venezia (2017) di David Bickerstaff, Directions – Tutto in una notte a Sofia (2017) di Stephan Komandarev e Egon Schiele (2016) di Dieter Berner. Martedì 28, infine, sarà la volta di Uninvited – Marcelo Burlon (2017) di Mattia Colombo. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Detroit.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in sala 16 novembre 2017

    Settimana ricca di uscite in sala, ben tredici, ma scarsa di interesse; fanno eccezione il dramma sentimentale e umano narrato da Michael Showalter in The Big Sick e il bel ritorno sulle scene di Enzo D'Alò con Pipì, Pupù e Rosmarina in Il mistero delle note rapite. Un po' poco, in effetti...
  • Notizie

    Uscite in sala 09 novembre 2017

    Arriva in sala la Palma d'Oro, The Square di Ruben Östlund, e con lei l'infinita sfida tra Borg e McEnroe, il nuovo film di Paolo Genovese, lo spassoso horror Auguri per la tua morte e altri sei titoli. Chi vincerà la corsa al botteghino?
  • Notizie

    Uscite in sala 02 novembre 2017

    Mentre la Festa di Roma si avvia alla conclusione, le distribuzioni approfittano dei "tutti i santi" nel bel mezzo della settimana per far uscire in sala addirittura ben 17 film, dalla versione in digitale di Shining a Mazinga Z e i fratelli Taviani.
  • Notizie

    Uscite in sala 26 ottobre 2017

    Inizia il festival di Roma, ma a tenere banco è il ritorno sugli schermi di Thor. Merita una menzione l'affascinante thriller nostrano La ragazza nella nebbia, mentre il film migliore della settimana, Good Time dei fratelli Safdie, resterà praticamente invisibile ai più, vista la quasi totale assenza di sale che lo proiettano...
  • Notizie

    Uscite in sala 19 ottobre 2017

    La settimana in cui spopola It, il primo dei due capitoli che Andrés Muschietti ha tratto dal capolavoro di Stephen King, escono soprattutto Nemesi di Walter Hill e, a partire da martedì prossimo e solo per un paio di giorni, La forma della voce di Naoko Yamada. Poi sono da annoverare altri 11 titoli...
  • Notizie

    Uscite in sala 30 novembre 2017

    Mentre il Torino Film Festival si avvia alla conclusione arrivano in sala alcuni titoli passati anche sotto la Mole, come i film di Sibilia e Torre, ma anche l'Agatha Christie riletta da Kenneth Branagh e soprattutto Happy End di Michael Haneke.
  • Notizie

    Uscite in sala 07 dicembre 2017

    Inizia (sulla carta) la rincorsa al botteghino natalizio, e si parte con un George Clooney sceneggiato dai fratelli Coen, la sparatoria infinita di Ben Wheatley, e due titoli tra i più applauditi di Cannes e Venezia. Quanto resisteranno in sala?
  • Notizie

    Uscite in sala 14 dicembre 2017

    Si approssima il Natale, ed ecco arrivare l'orda (mai così barbarica e di basso profilo) dei cinepanettoni. A rispondere per le rime, fortunatamente, ci pensano un sublime Woody Allen, Belle dormant di Adolfo Arrieta e, in posizione defilata, anche il nuovo Star Wars...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento