Uscite in sala 30 novembre 2017

Uscite in sala 30 novembre 2017

Mentre il Torino Film Festival si avvia alla conclusione arrivano in sala alcuni titoli passati anche sotto la Mole, come i film di Sibilia e Torre, ma anche l’Agatha Christie riletta da Kenneth Branagh e soprattutto Happy End di Michael Haneke.

 

HAPPY END
di Michael Haneke

Haneke continua ad avere molti detrattori, quasi aprioristici nella loro posizione; in realtà non si comprende bene come l’autriaco possa essere considerato qualcosa meno di uno dei più importanti cineasti europei dell’ultimo trentennio. Lo palesa anche Happy End, passato in sordina a Cannes e destinato a un risultato simile, con ogni probabilità, in Italia. Purtroppo.

“Tutto intorno il mondo e noi al centro, ciechi”. Instantanea di una famiglia borghese europea. [sinossi]

 

SMETTO QUANDO VOGLIO – AD HONOREM
di Sydney Sibilia

Si chiude la trilogia orchestrata con una certa maestria da Sydney Sibilia, e si conclude con un film nettamente diviso a metà: una parte carceraria e una parte thriller-action. Perfettamente in linea con i precedenti capitoli, Ad honorem lascia soddisfatto un pubblico che avrebbe diritto ad abituarsi a operazioni di questo tipo. Spassoso.

Atto finale della trilogia diretta da Sydney Sibilia, Smetto quando voglio – Ad honorem vede la banda di cervelloni incompresi, capitanata dal neurobiologo Pietro Zinni, riunirsi per l’ultima sconsiderata impresa. Accanto all’ex galeotto produttore di smart drug ritroviamo il chimico Alberto, i due latinisti Mattia e Giorgio, l’impacciato antropologo Andrea, il timido archeologo Arturo, e l’avventato economista Bartolomeo. Impegnata a chiudere i conti col passato, la gang di ricercatori è costretta a chiedere aiuto al nemico di sempre: il boss malavitoso con una laurea in ingegneria navale, Er Murena… [sinossi]

 

ASSASSINIO SULL’ORIENT EXPRESS
di Kenneth Branagh

Come spesso gli capita, Kenneth Branagh riduce tutto ciò che tocca a un teatro di sé, del proprio rapporto con la scena; così chiunque si aspetti Agatha Christie sullo schermo non potrà che rimanere deluso, visto che vi troverà invece il regista/attore e il suo cast. Adattamente ingiustamente infedele di uno dei romanzi più celebri della giallista britannica, questo film scivola via senza lasciare traccia di sé, o quasi. Peccato.

Il celebre investigatore Hercule Poirot si trova a bordo dell’Orient Express, in viaggio da Costantinopoli (Istanbul) a Calais. Tuttavia, a causa di una bufera di neve, il treno è costretto a fermarsi e si scopre così che uno dei passeggeri è stato ucciso durante la notte. Poirot comincia le sue indagini per trovare il colpevole, nascosto tra i passeggeri del vagone. [sinossi]

 

RICCARDO VA ALL’INFERNO
di Roberta Torre

Era lecito attendersi molto di più dal ritorno alla regia di Roberta Torre, per di più con un progetto sulla carta esplosivo come un adattamento del Riccardo III in chiave musical e ambientato al Tiburtino. Invece viene fuori un lavoro pasticciato e confuso, e per di più artritico e poco generoso con il pubblico. Non basta un eccellente Massimo Ranieri.

In un fantastico regno alle porte di Roma, vive in un decadente castello la nobile casata dei Mancini, che gestisce un florido traffico di droga e malaffare. Riccardo Mancini è da sempre in lotta con i fratelli per la supremazia e il comando in famiglia, dominata dagli uomini ma retta nell’ombra dalla potente Regina Madre, grande tessitrice di equilibri perversi. Un tragico e oscuro incidente l’ha reso zoppo e storpio fin dalla tenera età, minando fortemente la sua salute mentale e obbligandolo a trascorrere anni in un ospedale psichiatrico. Tornato a casa, apparentemente guarito, Riccardo inizia a tramare per assicurarsi attivamente il possesso della corona, assassinando chiunque ostacoli la sua scalata al potere. Ma quando diventa re, perde tutto… [sinossi]

 

SEVEN SISTERS
di Tommy Wirkola

Il progetto di questo film sarebbe anche affascinante, se la componente socio-politica non venisse soffocata da un rutilante ritmo action sempre uguale a se stesso; ma forse pretendere troppo da Tommy Wirkola è davvero fuori luogo, e conviene accontentarsi e provare a divertirsi. Se si riesce.

In un futuro non troppo distante, la sovrappopolazione obbliga il governo a misure estreme. Il piano varato da Nicolette Cayman prevede di obbligare le famiglie ad avere un solo figlio: fratelli e sorelle saranno ibernati in attesa di tempi migliori. Ma Terrence riesce ad aggirare i controlli del Child Allocation Bureau, facendo assumere alle sue sette nipotine gemelle la medesima identità. Ognuna si chiamerà come un giorno della settimana e in quello stesso giorno potrà uscire di casa. Per il mondo le sette sorelle corrispondono a un’unica persona: Karen Settman. Tutto sembra scorrere tranquillamente, nonostante le difficoltà, finché un giorno Lunedì sparisce nel nulla… [sinossi]

 

L’ETÀ IMPERFETTA
di Ulisse Lendaro

Davvero niente male questo teen-drama su due aspiranti ballerine; bella l’ambientazione nordista, brave le due interpreti, ben scritta la sceneggiatura, che non lesina crudeltà e cattiverie. Un cupo dramma adolescenziale dove ogni tiro mancino è concesso, fino alle estreme conseguenze. Visto in Alice nella città al Festival di Roma, potrebbe venire snobbato dai più, ma sarebbe davvero un peccato.

In una tranquilla città del Nord Italia, vive Camilla una diciassettenne come tante e come tante un pò speciale. Ha ottimi voti a scuola, un rapporto conflittuale con la sorellina Francesca e un sogno, che sua madre (donna dell’est, pragmatica e lavoratrice) non capisce, suo padre (più “materno”) invece sì. Camilla vuole diventare una ballerina di danza classica e l’audizione, che di lì a poco deve tenere per entrare in un’importante accademia, è una grande occasione. Nella sua vita però – prepotente come un vento estivo – entra Sara, anche lei aspirante ballerina. Sara ha diciotto anni appena compiuti, un padre benestante e una madre assente; è carismatica e sensuale. Tra conturbanti slanci d’affetto, crisi, decisioni, dirimenti e colpi di scena, il loro rapporto prenderà strade imprevedibili, segnando per sempre la vita di Camilla.. [sinossi]

 

FAITHFULL
di Sandrine Bonnaire

Presentato nella sezione Festa mobile alla 35esima edizione del Torino Film Festival, Faithfull è un documentario abbastanza tradizionale su un personaggio senza dubbio cruciale della musica e dello spettacolo anglosassone, tra le altre cose compagna per diversi anni di Mick Jagger. Peccato che la Bonnaire non sappia uscire da uno schematismo un po’ banale, e riduca la portata di un personaggio di per sé deflagrante.

A diciassette anni regina incontrastata della Swinging London, grazie al successo ottenuto con i primi singoli nelle classifiche inglesi. Poi compagna e musa di Mick Jagger, che a lei si è ispirata per alcuni dei pezzi più celebri da lui scritti e cantati nei Rolling Stones. Quindi la discesa nel baratro nella dipendenza dalle droghe e dall’alcol, l’anoressia, l’abbandono da parte di Jagger, gli scandali, lo stallo della carriera, l’eclissarsi della celebrità, l’oblio… Fino al ritorno sulle scene, come cantante e attrice… [sinossi]

 

AMORI CHE NON SANNO STARE AL MONDO
di Francesca Comencini

È un saliscendi continuo quello che propone Francesca Comencini nel suo nuovo film, già presentato a Locarno e ora in sala: a momenti ispirati si susseguono tonfi improvvisi e inspiegabili, in un’altalena che riduce al lumicino le potenzialità di un film che di idee e spunti ne avrebbe da regalare…

Claudia e Flavio si sono amati a lungo e con grande passione. Poi tutto è finito e per lei non è stato facile. Dopo tanti anni il loro mondo è alla deriva. Lui sente il bisogno di andare avanti, tornare a terra; lei, invece, non vorrebbe dimenticare mai. Una commedia sentimentale che racconta con ironia e grande lucidità una storia d’amore che non sa stare al mondo e il modo in cui le donne ne affrontano la fine e un nuovo inizio. [sinossi]

 

LA FEBBRE DEL SABATO SERA
di John Badham

Qualcuno ha davvero bisogno di un promemoria su Tony Manero, sulla sua storia e sul mondo raccontato in maniera così livida e dolorosa da John Badham. Preferiamo credere di no. In sala per qualche giorno, sarebbe sciocco lasciarselo scappare.

Tony Manero, ragazzo 19enne, lavora modestamente nel negozio di vernici del signor Fusco e attende con ansia il sabato sera quando, circondato da amici insignificanti (Bobby, Joey, Double, Gus), puo’ recarsi alla moderna balera “2001 Odissey” che è una sorta di cuore del quartiere Bay Ridge (Brooklyn), separato dalla appariscente Manhattan dal ponte Verrazzano sul quale, sbronzi e drogati, i giovanottelli si producono in sconsiderate evoluzioni che costeranno la vita al più giovane di loro. [sinossi]

 

Questa settimana escono anche Cento anni (2017) di Davide Ferrario, Sami Blood (2017) di Amanda Kernell, Gli eroi del Natale (2017) di Timothy Reckart, Il Gruffalò e la sua piccolina (2009) di Max Lang e Jakob Schuh, Pearl Jam: Let’s Play Two (2017) di Danny Clinch, I Love… Marco Ferreri (2017) di Pierfrancesco Campanella, Daddy’s Home 2 (2017) di Sean Anders. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Assassinio sull’Orient Express.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in sala 23 novembre 2017

    Detroit di Kathryn Bigelow e poi il nulla, o quasi... Certo, il nuovo film di Francesca Archibugi tratto dalle pagine di Michele Serra, e poi una pletora di titoli di cui nessuno, da qui a dodici mesi, serberà nemmeno il più lontano ricordo. Settimana davvero fiacca, sotto il profilo cinefilo.
  • Notizie

    Uscite in sala 16 novembre 2017

    Settimana ricca di uscite in sala, ben tredici, ma scarsa di interesse; fanno eccezione il dramma sentimentale e umano narrato da Michael Showalter in The Big Sick e il bel ritorno sulle scene di Enzo D'Alò con Pipì, Pupù e Rosmarina in Il mistero delle note rapite. Un po' poco, in effetti...
  • Notizie

    Uscite in sala 09 novembre 2017

    Arriva in sala la Palma d'Oro, The Square di Ruben Östlund, e con lei l'infinita sfida tra Borg e McEnroe, il nuovo film di Paolo Genovese, lo spassoso horror Auguri per la tua morte e altri sei titoli. Chi vincerà la corsa al botteghino?
  • Notizie

    Uscite in sala 02 novembre 2017

    Mentre la Festa di Roma si avvia alla conclusione, le distribuzioni approfittano dei "tutti i santi" nel bel mezzo della settimana per far uscire in sala addirittura ben 17 film, dalla versione in digitale di Shining a Mazinga Z e i fratelli Taviani.
  • Notizie

    Uscite in sala 26 ottobre 2017

    Inizia il festival di Roma, ma a tenere banco è il ritorno sugli schermi di Thor. Merita una menzione l'affascinante thriller nostrano La ragazza nella nebbia, mentre il film migliore della settimana, Good Time dei fratelli Safdie, resterà praticamente invisibile ai più, vista la quasi totale assenza di sale che lo proiettano...
  • Notizie

    Uscite in sala 07 dicembre 2017

    Inizia (sulla carta) la rincorsa al botteghino natalizio, e si parte con un George Clooney sceneggiato dai fratelli Coen, la sparatoria infinita di Ben Wheatley, e due titoli tra i più applauditi di Cannes e Venezia. Quanto resisteranno in sala?
  • Notizie

    Uscite in sala 14 dicembre 2017

    Si approssima il Natale, ed ecco arrivare l'orda (mai così barbarica e di basso profilo) dei cinepanettoni. A rispondere per le rime, fortunatamente, ci pensano un sublime Woody Allen, Belle dormant di Adolfo Arrieta e, in posizione defilata, anche il nuovo Star Wars...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento