Sotto le stelle dell’Austria 2018

Sotto le stelle dell’Austria 2018

Si svolge a Roma dal 19 al 28 giugno Sotto le stelle dell’Austria 2018: la rassegna estiva dedicata al cinema austriaco contemporaneo, giunta alla sesta edizione, presenta in cartellone, tra gli altri, Happy End di Michael Haneke e Mademoiselle Paradis di Barbara Albert.

Giunta ormai alla sesta edizione, torna dal 19 al 28 giugno Sotto le stelle dell’Austria 2018, l’arena estiva che si svolge negli splendidi giardini del Forum Austriaco di Cultura di Roma (Viale Bruno Buozzi, 113) ed è dedicata ai film migliori del cinema austriaco contemporaneo, come sempre a ingresso gratuito. L’inaugurazione, il 19 giugno alle 21.00, spetta a un maestro come Michael Haneke e al suo Happy End, che aggiunge un nuovo, graffiante tassello a una filmografia capace di esplorare i lati più oscuri della natura umana e della società di oggi. Allo sguardo lucido e glaciale di Haneke fanno da contraltare progetti personalissimi come Wilde Maus, debutto alla regia sotto forma di commedia di un attore affermato come Josef Hader, o Die beste aller Welten, racconto autobiografico di un’infanzia unica nel suo genere: il film, che ha trionfato all’ultima edizione di Alice nelle Città alla Festa del Cinema di Roma, ha fatto incetta di premi Romy, gli Oscar austriaci.

Un altro progetto che sfugge a ogni classificazione è Untitled – Viaggio senza fine, film testamento del regista Michael Glawogger che ha raccolto senza copione e senza filtri immagini in tutto il mondo, costruendo un inno commovente alla libertà di visione. È proprio l’incapacità di vedere a essere invece al centro di Mademoiselle Paradis (Licht) di Barbara Albert, parabola attualissima sugli ostacoli affrontati dal talento femminile, benché ambientata nella Vienna di Mozart e dedicata alla giovane pianista non vedente Maria Theresia von Paradis, realmente esistita. Un’altra regista donna, Katharina Mückstein, sarà infine ospite del festival per l’evento di chiusura, il 28 giugno, con la proiezione in anteprima italiana del suo L’Animale, il cui titolo si rifà a un brano celeberrimo di Franco Battiato. Già presentato con successo al Festival di Berlino, il film è prodotto da La Banda Film, giovane e dinamica società di produzione fondata dalla Mückstein con l’italiano Flavio Marchetti, esempio perfetto di un dialogo culturale tra Austria e Italia che si rinnova costantemente in direzioni sempre nuove e sorprendenti.

Tutti i film saranno presentati in versione originale con sottotitoli italiano
In caso di pioggia le proiezioni si terranno in biblioteca.

_______________________________________________________

Programma completo | Sotto le stelle dell’Austria 2018

_______________________________________________________

Martedì 19 giugno, ore 21.00
HAPPY END
(2017, durata: 110’) di Michael Haneke
con Jean-Luis Trintignant, Isabelle Huppert, Mathieu Kassovitz
Dopo il trionfo di Amour, Haneke torna dietro la cinepresa per raccontare con straordinaria lucidità le vicende di una famiglia dell’alta borghesia di Calais, tra tradimenti, violenza sotterranea, ipocrisia e tendenze autodistruttive. Grazie anche a un cast superlativo e a uno stile unico, che non esclude momenti di insospettabile ironia, il maestro austriaco resta ineguagliato nell’affrontare i grandi interrogativi sociali eD esistenziali del mondo di oggi.

____________________

Mercoledì 20 giugno, ore 21.00
WILDE MAUS
(2017, durata: 103’) di Josef Hader
con Josef Hader, Pia Hierzegger, Jörg Hartmann
Georg è il critico musicale di un importante quotidiano, ma quando all’improvviso viene licenziato non riesce a farsene una ragione: deciderà di non confessarlo neanche alla moglie, iniziando a lavorare di nascosto in un parco giochi. Tra i più popolari attori austriaci, Hader esordisce alla regia con una commedia insieme amara e esilarante, il ritratto di un uomo in crisi di mezza età che pure riesce lentamente a riscoprire i piaceri e il senso di una vita libera.

____________________

Giovedì 21 giugno, ORE 21.00
DIE BESTE ALLER WELTEN
(2017, Il migliore dei mondi, durata: 103’) di Adrian Goiginger
con Verena Altenberger, Jeremy Miliker, Lukas Miko
Adrian ha sette anni, è un bambino vivace e intelligente e ha un bellissimo rapporto con la madre Helga. Quello che Adrian non sa è che Helga è tossicodipendente e col tempo la vita dei due si fa sempre più complicata e rischiosa… Tratto da un’incredibile storia vera (a lieto fine) e capace di emozionare e commuovere senza sentimentalismi, il film ha trionfato ai premi Romy, gli Oscar austriaci, e alla rassegna romana Alice nelle Città. Imperdibile.

____________________

Martedì 26 giugno, ore 21.00
MADEMOISELLE PARADIS
(2017, Luce, durata: 97’) di Barbara Albert
con Maria Dragus, Devid Striesow, Lukas Miko
Nella Vienna del ‘700 Maria Theresia von Paradis è una giovane pianista di talento che ha perso la vista. I genitori la affidano alle cure del controverso dottor Mesmer, ma, quando la ragazza ricomincia davvero a vedere, a farne le spese è il suo genio musicale… La storia vera di Maria Theresia è una vicenda appassionante di emancipazione femminile, una battaglia contro i pregiudizi quanto mai attuale. Formidabile la protagonista Maria Dragus.

____________________

Mercoledì 27 giugno, ore 21.00
UNTITLED – VIAGGIO SENZA FINE
(2017, durata: 107’) di Michael Glawogger, Monika Willi
documentario
Nel 2013 il regista Michael Glawogger inizia un viaggio intorno al mondo con l’obiettivo di filmare quello che vede, senza un copione e senza nessun filtro. Il destino vuole che resti ucciso in Liberia dalla malaria, ma le straordinarie immagini che ha girato vengono assemblate dalla sua montatrice di fiducia, Monika Willi, e rivedono la luce in questo film eccezionale e forse unico nel suo genere, un’opera di struggente poesia sulla bellezza più nascosta del mondo.

____________________

Giovedì 28 giugno, ORE 20.30
L’ANIMALE
(2018, durata: 100’) di Katharina Mückstein
con Sophie Stockinger, Kathrin Resetarits, Dominik Warta
La diciottenne Mati è un maschiaccio con la passione del motocross, ma la scoperta dell’amore mette in crisi le sue certezze, proprio mentre il rapporto tra i genitori diventa sempre più precario. Accolto con successo al Festival di Berlino, il film prende il titolo da un brano di Battiato e ne sposa il racconto dell’eterna lotta tra istinto e ragione, desiderio e regole sociali, con uno stile che conferma Mückstein come una delle grandi promesse del cinema austriaco.
ANTEPRIMA ITALIANA – Presenta il film la regista Katharina Mückstein.

____________________

Info
Il programma completo di Sotto le stelle dell’Austria 2018 sul sito del Forum austriaco di cultura.
[themoneytizer id=”16987-28″]
  • Sotto-le-stelle-dell-Austria-2018.jpeg

Articoli correlati

  • Archivio

    Untitled RecensioneUntitled – Un viaggio senza fine

    di , Untitled. È senza titolo, almeno all'apparenza, il film postumo di Michael Glawogger, portato a termine dalla collaboratrice di sempre, la montatrice Monika Willi. Un viaggio lirico e "reale" nel mondo, vissuto con una libertà sempre più rara da rintracciare nel panorama cinematografico mondiale.
  • Roma 2017

    Mademoiselle Paradis RecensioneMademoiselle Paradis

    di Raccontando la vicenda di Maria Theresia Paradis, pianista e compositrice cieca vissuta alla fine del Settecento, Barbara Albert con Mademoiselle Paradis ragiona sulla condizione femminile. Alla Festa del Cinema di Roma.
  • Rassegne

    Sotto le stelle dell'Austria 2017Sotto le stelle dell’Austria 2017

    Si tiene a Roma dal 27 giugno al 12 luglio la quinta edizione di Sotto le stelle dell'Austria, rassegna dedicata al cinema austriaco contemporaneo. Dal biopic su Egon Schiele a Safari di Ulrich Seidl.
  • Cannes 2017

    Happy End RecensioneHappy End

    di Happy End è il racconto di una disgregazione familiare che è anche crollo di una gerarchia di potere che ha segnato le sorti del mondo occidentale, e dell’Europa in particolar modo. Michael Haneke torna a ragionare su molti topos della propria poetica, marcando una volta di più la distanza da buona parte del mondo cinematografico europeo contemporaneo.
  • Berlinale 2017

    Wild Mouse

    di Presentato in concorso alla Berlinale 2017, Wild Mouse è una divertente commedia dal retrogusto amaro. Una pellicola che osserva il terreno cedevole sul quale sono edificate le odierne certezze della borghesia austriaca, tra benessere e scivoloni inattesi.
  • Rassegne

    Sotto le stelle dell'Austria 2016Sotto le stelle dell’Austria 2016

    Dal 28 giugno al 13 luglio si tiene a Roma la quarta edizione di Sotto le stelle dell'Austria, rassegna dedicata al cinema austriaco contemporaneo. In programma, tra gli altri, Catching Haider di Nathalie Borgers e Chucks di Sabine Hiebler e Gerhard Ertl.
  • Berlinale 2016

    Isabelle Huppert intervistaIntervista a Isabelle Huppert

    Violette Nozière e La pianista, e poi Loulou, I cancelli del cielo, Si salvi chi può (la vita), Storia di Piera. L’elenco dei film in cui l’interpretazione di Isabelle Huppert ha segnato la storia del cinema sono davvero tanti. L'abbiamo incontrata durante la Berlinale, dove ha presentato L’avenir di Mia Hansen-Løve.
  • Rassegne

    Sotto le stelle dell'Austria 2015Sotto le stelle dell’Austria 2015

    Thriller, noir, giallo, poliziesco: la costellazione del nero cinematografico è protagonista della terza edizione di Sotto le stelle dell'Austria, l’arena del Forum Austriaco di Cultura di Roma, a ingresso gratuito, che prende il via il 16 giugno. In programma anche la versione restaurata di Il terzo uomo.
  • Rassegne

    Sotto le stelle dell'Austria 2014Sotto le stelle dell’Austria 2014

    Si terrà, con ingresso gratuito, dal 24 giugno al 16 luglio al Forum Austriaco di Cultura di Roma la seconda edizione della rassegna Sotto le stelle dell'Austria. Il programma, spaziando dai documentari al cinema di finzione, è quest'anno interamente dedicato alle registe donne.
  • Cannes 2012

    Amour RecensioneAmour

    di Viaggio al termine di una notte che non ha fine, Amour di Michael Haneke mostra la disgregazione umana in grado di andare al di là di qualsiasi autodifesa della logica.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento