Uscite in sala 12 luglio 2018

Uscite in sala 12 luglio 2018

Potrà il fascino del mare, della risacca sulla battigia, della birra gustata sul calar del sole, essere messo in crisi dall’uscita in sala di un thriller sullo scandalo Oil for Food, da un ambizioso e sbalestrato pseudo-fantasy sull’immigrazione e da due commedie demenziali che più demenziali non si può? Ovviamente no, e sarebbe assurdo pretenderlo. Però di settimane così prive di interesse cinematografico è difficile rintracciarne nella memoria…

 

GIOCHI DI POTERE
di Per Fly

Encomiabile lo sforzo di riportare nella mente degli spettatori lo scandalo Oil for Food in seno all’ONU, che si mosse prima e attorno all’ancor più scandaloso attacco scagliato dagli Stati Uniti di Bush figlio contro l’Iraq. Meno encomiabile la fattura, per quanto non completamente priva di interesse, di questo thriller politico diretto dal danese Per Fly; tutto già visto, tutto già scritto, tutto già predigerito. E forse leggersi un libro sull’argomento potrebbe rivelarsi persino più avvincente…

New York 2002, il giovane Michael viene assunto alle Nazioni Unite con un ruolo di grande rilievo: sarà coordinatore del programma Oil for Food e braccio destro del responsabile Pasha, il sottosegretario Onu che gestisce gli aiuti agli iracheni sottoposti all’embargo. Ma dietro al programma umanitario si cela un gigantesco giro di tangenti e corruzione. [sinossi]

 

UNA LUNA CHIAMATA EUROPA
di Kornél Mundruczó

Kornél Mundruczó è un figlio di Cannes, dove i film del regista ungherese vengono regolarmente selezionati, perfino in concorso. Questo, che concorreva per la Palma d’Oro quattordici mesi fa, supera il livello minimo di schizofrenia. Mundruczó gira il suo film con panoramiche strette a seguire i suoi personaggi, come pretende il nuovo diktat autoriale europeo, e poi vi innesta un action pseudo-fracassone alla Michael Bay; occhieggia al noir francese tardo-melvilliano nella scrittura di alcuni personaggi e poi improvvisamente propone soluzioni visive ed epifaniche che rimandano a un immaginario da cinecomic. Tanto rumore per nulla, purtroppo, perché Una luna chiamata Europa soffoca sotto il peso asfissiante dell’ambizione del suo regista.

Il giovane migrante Aryan viene ferito a colpi di pistola da un poliziotto mentre attraversa illegalmente la frontiera. Ma, invece di morire, scopre di poter volare. Trovatosi al cospetto di questo miracolo, il dottor Stern prima vuole sfruttare il ragazzo, poi lo protegge da chi lo vuole morto. [sinossi]

 

A MODERN FAMILY
di Andrew Fleming

Classico prodotto destinato all’estate in sala, quando i pochi che vi si recano hanno ancor meno pretese del resto dell’anno, questa commediaccia gioca su tutti gli stereotipi possibili e immaginabili per raccattare qualche facile risata: il risultato è dimenticabile in fretta e furia. Sempre che incappiate nella visione, ovviamente…

Erasmus e Paul, hanno una vita stravagante e litigano costantemente, ma sono totalmente a loro agio nella loro vita sfarzosa fatta di feste lussuose e futili discussioni su salumi e insaccati. Erasmus ha un figlio biologico e a lungo dimenticato di nome Dale, il quale è ricercato dalla polizia e ha trovato rifugio in uno squallido motel assieme al figlio Bill. La polizia trova Dale e lo arresta, ma Bill riesce a fuggire attraverso una finestra portando con sé niente altro che la pagina consumata di una vecchia Bibbia sulla quale è scritto un indirizzo. Una sera, rientrati nella loro residenza a Santa Fe, Paul ed Erasmus organizzano una grande festa riservata ai cittadini più sofisticati e alla moda. Nel mentre, Bill raggiunge l’indirizzo riportato sulla pagina della Bibbia (che altri non è che la residenza di Paul e Erasmus) dove è in pieno svolgimento un’incredibile festa. Bill si intrufola all’interno della casa e viene accompagnato da uno degli invitati davanti a Erasmus… [sinossi]

 

SUPER TROOPERS 2
di Jay Chandrasekhar

Ma il nadir della settimana spetta a questa devastante commedia demenziale che più demenziale non si può, e che non sa gestire neanche i ritmi basici per costringere i muscoli del viso a distendersi in un sorriso. Un’opera fracassona che accumula nonsense su nonsense sperando di cogliere di sorpresa lo spettatore, ma che lascia basiti per la totale mancanza di comicità, e di senso del ridicolo. Evitate con estrema cura.

La squadra di polizia più amata del cinema è tornata alla grande richiesta con il tanto atteso sequel della commedia cult : Super Troopers! Quando tra gli Stati Uniti e il Canada nasce una controversia sui confini internazionali, i Super Troopers Mac, Thorny, Foster, Rabbit e Farva sono chiamati a creare una nuova stazione di pattuglia ad Highway nell’area contesa. Il loro lavoro è sempre a limiti del convenzionale e il risultato è… Super Troopers 2. [sinossi]

 

Questa settimana escono anche 12 Soldiers (2018) di Nicolai Fuglsig, Chiudi gli occhi – All I See is You (2016) di Marc Forster, Luis e gli alieni (2018) di Christoph Lauenstein, Wolfgang Lauenstein, Sean McCormack, e Peggio per me (2017) di Riccardo Camilli.. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Giochi di potere.
[themoneytizer id=”16987-28″]

Articoli correlati

  • Notizie

    Nelle sale: Unsane, Estate 1993, Stronger...Uscite in sala 05 luglio 2018

    Il solito imperdibile Steven Soderbergh, l'ottimo Estate 1993 che la Spagna ha anche candidato all'Oscar, il solido dramma sulla riabilitazione fisica ma ancor più sociale diretto da David Gordon Green. È un peccato che una settimana così interessante arrivi a inizio luglio.
  • Notizie

    Nelle sale: Tully, Il sacrificio del cervo sacro, Papillon...Uscite in sala 28 giugno 2018

    L'estate incombe con la sua afa, e i pronostici d'incasso volgono verso il pessimismo. Difficile che ad andare controtendenza possano essere titoli come quelli di Jason Reitman, Yorgos Lanthimos, Olivier Marchal, Hafsteinn Gunnar Sigurdsson o il remake di Papillon con Charlie Hunnam al posto di Steve McQueen.
  • Notizie

    Nelle sale: A Quiet Passion, Wondestruck, Blue Kids...Uscite in sala 14 giugno 2018

    Settimana con un paio di autori non nella loro forma migliore (Todd Haynes con La stanza delle meraviglie e Terence Davies con A Quiet Passion), un vorrei-ma-non-posso di Hiromasa Yonebayashi, e un mucchietto di altri titoli davvero dimenticabili. Si sta approssimando l'estate, e si vede...
  • Notizie

    Nelle sale: La terra dell'abbastanza, Jurassic World, L'Atelier...Uscite in sala 07 giugno 2018

    Settimana di distruzioni e mondi morenti, quella che si inaugura oggi: i dinosauri, gli alieni, le lotte operaie del tempo che fu, le borgate sottoproletarie, dal Canaro in versione gore all'esordio alla regia dei fratelli D'Innocenzo. L'estate però si avvicina: come andranno gli incassi?
  • Notizie

    Nelle sale: Hereditary, Ocean's 8, Io Dio e Bin Laden...Uscite in sala 26 luglio 2018

    Ci si prepara alle vacanze ma in modo forse anche casuale le uscite in sala regalano una settimana più interessante e variegata del solito, a partire dall'horror di Ari Aster Hereditary per continuare con Nicolas Cage a caccia di Bin Laden e le 8 capitanate dalla sorella di Danny Ocean...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento