Uscite in sala 13 settembre 2018

Uscite in sala 13 settembre 2018

Arriva in sala la Palma d’Oro del Festival di Cannes, Un affare di famiglia di Hirokazu Kore-eda, e con lui è la volta di due titoli italiani presentati alla Mostra di Venezia in Orizzonti: l’esordio di Alessio Cremonini dedicato all’omicidio di Stefano Cucchi e Zerocalcare tradotto in live action da Emanuele Scaringi. C’è anche spazio per il secondo capitolo di Equalizer e perfino per Loro di Paolo Sorrentino, in versione unica per sperare nella corsa all’Oscar…

 

UN AFFARE DI FAMIGLIA
di Hirokazu Kore-eda

Era ora che un festival internazionale incoronasse una volta per tutte Hirokazu Kore-eda riconoscendogli il ruolo centrale che ha avuto nell’ultimo ventennio nella cinematografia giapponese e internazionale. Ecco dunque che la meritatissima Palma d’Oro di Cannes giunge in sala, portando con sé la dolcezza e il dolore di un racconto intimo e universale, con al centro personaggi alla ricerca del senso sempre più sfilacciato e difficile da cogliere del termine famiglia. Un lavoro prezioso ed emozionante, che potrebbe sancire l’abbraccio definitivo tra Kore-eda e il pubblico italiano.

Di ritorno da un nuovo furtarello in un supermercato, Osamu e suo figlio raccolgono per strada una bambina che sembra abbandonata a se stessa. All’inizio riluttante all’idea di ospitare la piccina per la notte, la moglie di Osamu accetta di occuparsi di lei quando scoprono che i suoi genitori la maltrattano. Nonostante la loro povertà, vivendo di espedienti e piccoli furti che completano il loro magro salario, i membri di questa famiglia sembrano vivere felici, fino a quando un incidente rivela brutalmente il loro segreto… [sinossi]

 

SULLA MIA PELLE
di Alessio Cremonini

In sala grazie a Lucky Red ma in contemporanea reperibile anche su Netflix, l’esordio alla regia di Alessio Cremonini è un lavoro ovviamente durissimo, ma anche coraggioso e ricco di empatia ed etica: il racconto degli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi non scade mai nella retorica spicciola, e si dimostra come uno dei migliori esempi italiani di “cinema d’impegno civile” degli ultimi anni.

Il racconto degli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi e della settimana che ha cambiato per sempre l’esistenza della sua famiglia. [sinossi]

 

LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO
di Emanuele Scaringi

Ci sono molte cose graziose in quest’altra opera prima italiana, l’esordio di Emanuele Scaringi, ma a venir meno – purtroppo – è proprio la matrice di partenza: nel film tratto dai fumetti di Zerocalcare manca il tratto, la visionarietà e l’irriverenza totale di Zerocalcare. Resta un ritratto giovanile interessante condito da alcuni gag riusciti. Ci si può accontentare, ma la delusione un po’ rimane…

Zero vive nel quartiere di Rebibbia, Tiburtina Valley. Terra di mammuth, tute acetate e cuori grandi. Zero è un disegnatore, ma senza un posto fisso si arrabatta tra vari lavoretti. La sua vita scorre sempre uguale ma, una volta tornato a casa, lo aspetta la sua coscienza critica: un armadillo che, con conversazioni al limite del paradossale, lo aggiorna su che cosa accade nel mondo. A tenere compagnia a Zero nelle sue peripezie quotidiane è l’amico Secco. La morte di Camille, compagna di scuola e suo amore adolescenziale mai dichiarato, lo costringe a fare i conti con la vita e ad affrontare, con il suo spirito dissacrante, l’incomunicabilità, i dubbi e la mancanza di certezze della sua generazione di “tagliati fuori”. [sinossi]

 

A VOCE ALTA – LA FORZA DELLA PAROLA
di Stéphane de Freitas, Ladj Ly

Uscirà lunedì prossimo questo film che era in concorso a Torino lo scorso inverno e che con uno stile documentario piuttosto asciutto racconta la preparazione degli studenti dell’università di Saint-Denis per il concorso che decreterà il miglior oratore dell’anno. Un lavoro didattico molto interessante sul quale però grava una riflessione sul ruolo del leaderismo e del senso della politica non privo di zone d’ombra e non interrogato abbastanza dai due documentaristi. Resta comunque una visione sicuramente interessante e da consigliare.

Ogni anno presso l’Università di Saint-Denis, il concorso di Eloquentia nomina il «Miglior oratore del 93», numero del dipartimento di Seine-Saint-Denis. Possono partecipare gli studenti di tutti i corsi e prepararsi con l’aiuto di consulenti professionali, che insegnano loro il delicato esercizio del parlare in pubblico. Nel tempo, imparano i sottili meccanismi della retorica e affermano i loro talenti, rivelandosi agli altri e soprattutto a sé stessi. Acquisite queste nuove abilità, Leïla, Elhadj, Eddy e gli altri si affrontano per diventare il miglior oratore del 93. [sinossi]

 

THE EQUALIZER 2 – SENZA PERDONO
di Antoine Fuqua

Già presentato lo scorso agosto in Piazza Grande al Festival di Locarno, il nuovo lavoro action di Antoine Fuqua è un degno sequel, sotto certi punti di vista perfino migliore del prototipo, con un Denzel Washington in grande spolvero. Nulla per cui valga la pena strabuzzare gli occhi, forse, ma c’è senza dubbio materiale in abbondanza per divertirsi.

In The Equalizer 2, il film diretto da Antoine Fuqua, Denzel Washington torna ad interpretare uno dei suoi ruoli più significativi, nel primo sequel della sua carriera. Robert McCall, già protagonista della serie tv cult degli anni 80 Un giustiziere a New York, a cui si ispira il film, è un ex agente delle CIA ora in pensione, inflessibile giustiziere in difesa delle persone oppresse e sfruttate. Ma cosa sarà disposto a fare McCall quando una di queste persone è proprio quella che lui ama? [sinossi]

 

DOG DAYS
di Ken Marino

Commedia corale priva di pretese e consistenza, sospesa tra amori umani e canini, intrecciati, separati e rimessi insieme, trattati con lo stesso tocco grossolano. Una vicenda che fa conto (quasi) unicamente sulla simpatia degli “attori” a quattro zampe. e su un impianto per famiglie che resta tuttavia privo di basi solide su cui poggiare

Elizabeth è un’affascinante giornalista single, che deve fare i conti con la chimica che comincia ad instaurarsi con il suo nuovo co-conduttore ed ex star della NFL Jimmy Johnston, mentre chiede consigli alla terapeuta del suo cane, Danielle. Tara è una barista di tendenza che sogna una vita al di fuori della caffetteria, e ha una cotta per l’eccentrico veterinario, il Dr. Mike, mentre la sua amica Daisy, una disperata dog sitter, è innamorata di un cliente che non ha ancora incontrato… [sinossi]

 

LORO
di Paolo Sorrentino

Ebbene sì, non pago del successo solo parziale della doppia uscita a cavallo tra aprile e maggio Paolo Sorrentino ha montato in un unico blocco i due capitoli di Loro e torna in sala. La motivazione reale non è poi tanto nobile: essere eleggibile per rappresentare l’Italia ai prossimi premi Oscar. Chissà se riuscirà nel suo intento…

Loro, il film diretto da Paolo Sorrentino, con Toni Servillo nei panni di Silvio Berlusconi, porta al cinema, in una versione unica, i due capitoli, Loro 1 e Loro 2, usciti al cinema nel mese di aprile e maggio 2018. [sinossi]

 

Questa settimana escono anche Gotti – Il primo padrino (2018) di Kevin Connolly, New York Academy – Freedance (2018) di Michael Damian, Separati ma non troppo (2017) di Dominique Farrugia, Te lo dico pianissimo (2018) di Pasquale Marrazzo. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Sulla mia pelle.

Articoli correlati

  • Notizie

    Nelle sale: Gli incredibili 2, Piazza Vittorio, Sembra mio figlio...Uscite in sala 20 settembre 2018

    La seconda avventura Pixar dedicata alla famiglia di supereroi non dovrebbe avere problemi a dominare il botteghino, ma in settimana escono anche il documentario di Abel Ferrara girato a piazza Vittorio, il nuovo film di Costanza Quatriglio e l'esordio di Letizia Lamartire.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento