Uscite in sala 27 settembre 2018

Uscite in sala 27 settembre 2018

È una settimana di recuperi dalla Croisette, visto che i tre titoli che catalizzano l’attenzione (Girl, Blackkklansman e L’uomo che uccise Don Chisciotte) vengono dal Festival di Cannes. Al di là di questo giusto notare l’uscita – non capillare – dell’interessante Iuventa di Michele Cinque, che si concentra sul ruolo delle ONG.

 

GIRL
di Lukas Dhont

Un esordio al lungometraggio di tutto rispetto, quello del belga Lukas Dhont, che dopo aver vinto la Caméra d’Or al Festival di Cannes arriva in sala (è anche il candidato belga per l’Oscar al miglior film straniero); coraggioso, mai retorico, rigoroso il giusto. Superlativa l’interpretazione del giovane protagonista Victor Polster. Il film della settimana, senza dubbio.

Lara, quindici anni, sogna di diventare una ballerina, una étoile. Con il sostegno del padre, si lancia a capofitto in questa ricerca dell’assoluto. Ma questo corpo non si piega così facilmente alla disciplina imposta da Lara, perché è nata ragazzo. [sinossi]

 

BLACKKKLANSMAN
di Spike Lee

È un susseguirsi di alti e bassi questo nuovo film di Spike Lee, che nel complesso regala comunque momenti anche ispirati – si segnala in particolar modo il cameo del mitico Harry Belafonte, che rappresenta anche l’apice emotivo e politico del film. Divertente, un po’ semplice e un po’ efficace. Potrebbe piacere molto al pubblico.

Colorado, primi anni Settanta. Dopo la laurea, l’afroamericano Ron Stallworth entra nel Dipartimento di polizia di Colorado Springs. Dopo un noioso inizio come archivista, Ron ottiene il suo primo incarico importante: in abiti civili, si infiltra all’incontro con il leader afroamericano Stokey Carmichael. Proprio in questa occasione conosce la bella Patrice, presidentessa degli studenti, organizzatrice dell’evento e convinta attivista. Il passo successivo, imprevedibile, lo porterà fino al Ku Klux Klan… [sinossi]

 

L’UOMO CHE UCCISE DON CHISCIOTTE
di Terry Gilliam

Si è atteso venticinque anni per poter vedere completato l’ambizioso progetto portato avanti nel corso del tempo – e contro il corso degli eventi – da Terry Gilliam, e non si può non provare una dolorosissima delusione nell’approcciarsi a questo film così sbagliato, sbalestrato, incompiuto, quasi spaesato. Allo stesso tempo però l’empatia porta a provare anche tenerezza, affettuosa tenerezza. Un catastrionfo, seguendo il neologismo coniato anni e anni fa da Enrico Ghezzi.

Toby, un giovane regista pubblicitario cinico e disilluso, si ritrova prigioniero delle folli illusioni di un vecchio calzolaio spagnolo convinto di essere Don Chisciotte. Imbarcatosi in un’avventura sempre più surreale, Toby è costretto a fronteggiare le conseguenze tragiche di un film che realizzò quand’era un giovane idealista: quel piccolo film da studente che traeva ispirazione da Cervantes ha cambiato per sempre i sogni e le speranze di un piccolo paesello spagnolo. Sarà in grado Toby di ritrovare un po’ di umanità? E Don Chisciotte sopravviverà alla sua follia? [sinossi]

 

IUVENTA
di Michele Cinque

Diretto con minimalismo e senza cedimenti retorici, il film di Michele Cinque documenta con precisione e partecipazione il lavoro svolto dall’equipaggio della nave ong Iuventa, fino al momento in cui sono state interrotte le operazioni di salvataggio in mare per via del sequestro dell’imbarcazione da parte delle autorità italiane. La storia di un’ingiustizia e di un’assurdità giuridica, secondo la quale chi salva i migranti in mare viene perseguito e osteggiato, ma anche la storia di un altruismo e di una dedizione che bisognerebbe prendere d’esempio, quella dei ragazzi – quasi tutti tedeschi – della Iuventa, il cui unico ed esemplare obiettivo è salvare vite. Michele Cinque racconta questa vicenda affrontandola sotto ogni aspetto, fino a seguire – con piglio wisemaniano – i membri della ONG nella loro sede principale a Berlino, dove si riuniscono per riflettere su errori commessi e su nuove possibili prospettive.

Il documentario Iuventa segue per oltre un anno i protagonisti della ONG tedesca Jugend Rettet, dalla prima missione nel Mediterraneo al sequestro della nave avvenuto lo scorso 2 agosto nel porto di Lampedusa. La giovane ONG – fondata nel 2015 da un gruppo di ragazzi tedeschi per salvare i migranti nel Mediterraneo, ma soprattutto come gesto di richiesta attiva ai governi d’Europa di creare un servizio pubblico di salvataggio, come era stato Mare Nostrum – è assurta alla cronaca per le accuse di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina che hanno portato al sequestro preventivo dell’imbarcazione e all’odierna sentenza che tale sequestro conferma. [sinossi]

 

COUNTRY FOR OLD MEN
di Stefano Cravero, Pietro Jona

Così come molti pensionati italiani ed europei vanno ad affrontare la terza età in luoghi come il Portogallo, assai più convenienti sotto il profilo economico e fiscale e, perché no, anche climatico, lo stesso fanno centinaia di pensionati statunitensi in quel dell’Ecuador. Il documentario di Cravero e Jona, già visto al Trieste Film Festival a gennaio, racconta una sorta di american dream alla rovescia. Affascinante.

Dove finisce oggi l’American Dream? In Sudamerica, naturalmente! Benvenuti a Cotacachi, Ecuador, un piccolo paese nelle Ande dove centinaia di pensionati statunitensi sono i protagonisti di una singolare emigrazione al contrario alla ricerca del loro sogno a stelle e strisce. [sinossi]

 

LA CASA DEI LIBRI
di Isabel Coixet

Con La casa dei libri, Isabel Coixet dirige un dramma in costume affascinante nell’ambientazione, meno ingessato nell’andamento di quanto si poteva forse temere, ma poco efficace nella descrizione di un mondo in transizione, nonché gravato da un’eccessiva schematicità nei suoi principali passaggi narrativi. Premiato, un po’ immeritatamente, ai Goya.

Florence Green, vedova che ha perso il marito nel secondo conflitto mondiale, decide di aprire una libreria nella cittadina costiera di Hardborough, ristrutturando il vecchio edificio dell’Old House, da tempo abbandonato. L’attività, appena avviata, riscuote un certo successo, grazie anche al sostegno dell’enigmatico e ricco Mr. Brundish; ma la donna dovrà guardarsi dall’aperta ostilità di Mrs. Gamart, donna molto influente nella comunità, che vorrebbe destinare l’edificio a casa d’arte. [sinossi]

 

L’AMICA GENIALE
di Saverio Costanzo

Dopo essere stati presentati alla Mostra e prima di approdare sul piccolo schermo, i primi due capitoli della serie diretta da Saverio Costanzo e tratta dalla saga di Elena Ferrante arriva persino in sala. Scelta discutibile, soprattutto perché si tratta di due episodi non conclusivi. Ma così vanno oramai le cose…

Quando l’amica più importante della sua vita sembra essere scomparsa senza lasciar traccia, Elena Greco, una donna anziana che vive in una casa piena di libri, accende il computer e inizia a scrivere la storia sua e di Lila, la storia di un’amicizia nata sui banchi di scuola negli anni Cinquanta. Ambientato in una Napoli pericolosa e affascinante, inizia così un racconto che copre oltre sessant’anni di vita e che tenta di svelare il mistero di Lila, l’amica geniale di Elena, la sua migliore amica, la sua peggiore nemica. [sinossi]

 

Questa settimana escono anche Tutti in piedi (2018) di Franck Dubosc, Michelangelo – Infinito (2018) di Emanuele Imbucci, Sei ancora qui – I Still See You (2018) di Scott Speer, Ricchi di fantasia (2018) di Francesco Miccichè, Mio figlio (2017) di Christian Carion, La libertà non deve morire in mare (2018) di Alfredo Lo Piero. Martedì 2 ottobre Mescalito Film porta in sala il documentario Ti porto io (2017) di Chris Karcher, Terry Parish. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale de L’uomo che uccise Don Chisciotte.

Articoli correlati

  • Notizie

    Nelle sale: Gli incredibili 2, Piazza Vittorio, Sembra mio figlio...Uscite in sala 20 settembre 2018

    La seconda avventura Pixar dedicata alla famiglia di supereroi non dovrebbe avere problemi a dominare il botteghino, ma in settimana escono anche il documentario di Abel Ferrara girato a piazza Vittorio, il nuovo film di Costanza Quatriglio e l'esordio di Letizia Lamartire.
  • Notizie

    Nelle sale: Un affare di famiglia, Sulla mia pelle...Uscite in sala 13 settembre 2018

    Arriva in sala la Palma d'Oro Un affare di famiglia di Hirokazu Kore-eda, e con lui è la volta di due titoli italiani presentati alla Mostra di Venezia in Orizzonti: l'esordio di Alessio Cremonini sull'omicidio di Stefano Cucchi e Zerocalcare tradotto in live action da Emanuele Scaringi.
  • Notizie

    Nelle sale: L'albero dei frutti selvatici, Venom, Samouni RoadUscite in sala 04 ottobre 2018

    La prima infornata autunnale - ne arriveranno altre - porta in sala ben quindici titoli. Tra questi assolutamente da non perdere il film di Nuri Bilge Ceylan, senza dubbio tra i migliori dell'anno, e La strada dei Samouni di Stefano Savona.
  • Notizie

    Nelle sale: A Star is Born, Mirai, Halloween...Uscite in sala 11 ottobre 2018

    Settimana ancora una volta fin troppo ricca di uscite (nel complesso 16), e dove oltre all'atteso A Star is Born a farla da padrone sono due eventi, il nuovo film di Mamoru Hosoda e la riedizione in sala del capolavoro di John Carpenter Halloween.
  • Notizie

    Nelle sale: Soldado, Le ereditiere, Searching...Uscite in sala 18 ottobre 2018

    Nella settimana in cui prende l'abbrivio la Festa/Festival di Roma l'attenzione cinefila in sala è catalizzata da Soldado, esordio oltreoceano di Stefano Sollima. Ma tra Le ereditiere, il thriller "social" Searching e Pupazzi senza gloria c'è di che divertirsi.
  • Notizie

    Nelle sale: La donna dello scrittore, Halloween...Uscite in sala 25 ottobre 2018

    La donna dello scrittore di Christian Petzold è senz'ombra di dubbio il film della settimana. Non male la seconda sortita dietro la macchina da presa di Drew Goddard, mentre delude l'Halloween di David Gordon Green. Esce però soprattutto il nuovo film di quel grande outsider che è Antonio Capuano.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento