Werner Herzog omaggiato dal Postmodernissimo di Perugia

Werner Herzog omaggiato dal Postmodernissimo di Perugia

Werner Herzog viene omaggiato dal Postmodernissimo di Perugia nella rassegna “Germania in autunno”. Tra ottobre e dicembre verranno presentati al pubblico di Perugia cinque opere di finzione, sei documentari e le sue lezioni di cinema.

Si inaugura domani alle h. 21.00 con Aguirre, furore di Dio l’omaggio che il Postmodernissimo di Perugia ha voluto rendere al genio di Werner Herzog. La retrospettiva si articola all’interno dell’oramai abituale appuntamento con la rassegna Germania in autunno, dedicata interamente alla cultura cinematografica teutonica. Tra ottobre e dicembre ogni lunedì sera il cinema perugino porterà sul grande schermo in versione originale sottotitolata in italiano alcuni tra i titoli immortali di una filmografia sterminata e ricchissima, che ha saputo spaziare senza mai perdere di vista i punti cardine della propria poetica espressiva. Ottobre sarà dedicato alle opere più strettamente di “finzione”, e dopo le già citate avventure amazzoniche di Lope de Aguirre il pubblico potrà godere della magnificenza de L’enigma di Kaspar Hauser (8 ottobre), Cuore di vetro (15 ottobre), Nosferatu, il principe della notte (22 ottobre) e Fitzcarraldo (29 ottobre). A novembre sarà invece la volta delle produzioni “documentarie” di Werner Herzog, con la proiezione de La grande estasi dell’intagliatore Steiner, Gasherbrum – La montagna di luce, Fata Morgana, La Soufrière, Il diamante bianco e L’ignoto spazio profondo, quest’ultimo in realtà parte di quel segmento dell’opera herzogiana in cui i piani documentali si fondono con la completa creazione narrativa. Dicembre concluderà questa vasta ricognizione nella filmografia di Herzog concentrando l’attenzione su Filmstunde, vale a dire le lezioni di cinema in otto capitoli (o quattro, a seconda delle diverse edizioni) che il regista realizzò durante la Viennale del 1991 per poi essere mandate in onda sulla televisione austriaca e tedesca l’anno successivo.
Un’occasione imperdibile per tutti gli amanti del cinema di Werner Herzog e della Settima Arte nel suo complesso.

Il programma di ottobre

1 ottobre, ore 21.00
Aguirre, furore di Dio

8 ottobre, ore 21.00
L’enigma di Kaspar Hauser

15 ottobre, ore 21.00
Cuore di vetro

22 ottobre, ore 21.00
Nosferatu, il principe della notte

29 ottobre, ore 21.00
Fitzcarraldo

Postmodernissimo
Via del Carmine, 4 – Perugia
Tel. 075 9664527
Info
L’omaggio a Werner Herzog sul sito del Postmodernissimo.
  • werner-herzog-omaggio-postmodernissimo-perugia-01.jpg
  • werner-herzog-omaggio-postmodernissimo-perugia-02.jpg
  • werner-herzog-omaggio-postmodernissimo-perugia-03.jpg
  • werner-herzog-omaggio-postmodernissimo-perugia-04.jpg
  • werner-herzog-omaggio-postmodernissimo-perugia-05.jpg
  • werner-herzog-omaggio-postmodernissimo-perugia-06.jpg
  • werner-herzog-omaggio-postmodernissimo-perugia-07.jpg

Articoli correlati

  • Roma 2016

    Into the Inferno

    di Al cospetto dei vulcani più turbolenti del mondo, Werner Herzog con il vulcanologo Clive Oppenheimer enuclea in Into the Inferno una serie di argute riflessioni sull'uomo, la natura e il sentimento che li unisce: la paura. Alla Festa del Cinema di Roma.
  • Archivio

    Lo and Behold - Internet: il futuro è oggi RecensioneLo and Behold – Internet: il futuro è oggi

    di Invisibile, inodore, pervasivo, è il Web secondo Werner Herzog, in un'inchiesta in prima persona destinata ai posteri, che non avranno più alcun "reperto" a disposizione per interpretare la nostra epoca. Al Biografilm Festival 2016 e ora in sala.
  • Berlino 2015

    Queen of the Desert

    di Tanto deserto ma poco Herzog: per una volta non è una contraddizione in termini, perché Queen of the Desert - in concorso alla 65esima edizione della Berlinale - è un film quasi-addomesticato.
  • Archivio

    My Son, My Son, What Have Ye Done RecensioneMy Son, My Son, What Have Ye Done

    di Con il suo nuovo film, My Son, My Son, What Have Ye Done, Werner Herzog firma uno sposalizio cinematografico, sorprendente quanto riuscitissimo, con David Lynch.
  • Archivio

    Grizzly Man

    di Nel raccontarci la vita dell'"uomo dei grizzly" Timothy Treadwell, Werner Herzog ci dice la sua sulla visione rassicurante della natura che caratterizza la cultura statunitense.
  • Archivio

    Il diamante bianco

    di Werner Herzog con Il diamante bianco ci dice, ancora una volta, che la conoscenza delle cose non è mai completamente oggettiva, e che uno sguardo personale e sentito sulla realtà non è affatto un suo tradimento, ma un atto di coerenza e fede in se stessi.
  • Classici

    nosferatu, il principe della notte recensioneNosferatu, il principe della notte

    di Nosferatu, il principe della notte non è solo la rilettura che Werner Herzog fa di un capolavoro della cinematografia tedesca. È anche e soprattutto una riflessione sull'ontologica natura predominante del Male, e sull'impossibilità di una sua distruzione da parte dell'uomo.
  • Trieste 2019

    Meeting Gorbachev RecensioneMeeting Gorbachev

    di , Presentato in apertura del Trieste Film Festival 2019, Meeting Gorbachev è una lunga intervista di Werner Herzog, curata con il suo collaboratore André Singer, all'uomo che cambiò il corso della Storia, l'ex leader sovietico Gorbaciov.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento