Uscite in sala 17 gennaio 2019

Uscite in sala 17 gennaio 2019

Settimana dominata da M. Night Shyamalan e dal suo Glass, ideale conclusione di una splendida trilogia; con lui in sala Maria Stuarda e Marguerite Duras interpretate rispettivamente da Saoirse Ronan e Mélanie Thierry e, da lunedì, l’animazione Voglio mangiare il tuo pancreas.

 

GLASS
di M. Night Shyamalan

Incomprensibile come dall’altra parte dell’oceano possano aver avuto da ridire sul terzo capitolo della trilogia superomistica di Shyamalan (ma tanto non avevano capito neanche Benvenuti a Marwen di Robert Zemeckis, per restare nella storia recente); Glass è il più strettamente teorico dei tre film – gli altri due, per i distratti, sono Unbreakable e Split -, e anche per questo si prende le maggiori libertà rispetto alla “logica narrativa”. Ma è una riflessione acuta e terribile sul desiderio di “verità” e di “liberazione” di un popolo umano sempre più impaurito. Un film sulla fede, e su tutto ciò che comporta. In ogni senso. Mirabile e potentissimo.

L’orda, ossia Kevin Wendell Crumb e le sue altre numerose personalità, ha catturato un nuovo gruppo di ragazze e si prepara a “sacrificarle” alla Bestia. È però sulle sue tracce il vigilante David Dunn, che grazie all’aiuto del figlio e alle sue visioni psichiche arriva presto a un confronto con il feroce avversario. Entrambi però finiscono catturati dalla polizia e dalla psichiatra Ellie Staple e rinchiusi in un istituto psichiatrico, lo stesso dove da 19 anni è prigioniero “l’uomo di vetro”, il geniale Elijah Price. Per lui sarà finalmente l’occasione di dimostrare al mondo che le sue teorie sugli esseri dotati di superpoteri sono reali. Nel mentre il figlio di David, la ragazza sopravvissuta all’Orda e la madre di Elijah cercano di salvare i propri cari dalle cure di Ellie Staple. [sinossi]

 

VOGLIO MANGIARE IL TUO PANCREAS
di Shin’ichirо̄ Ushijima

Si sta finalmente squarciando una volta per tutte il velo di cecità che ricopriva il mondo degli anime cinematografici in Italia. Anche se i giorni di programmazione sono quello che sono – si tratta sempre e solo di eventi di due o tre giorni – e le sale spesso non sono facili da trovare. Voglio mangiare il tuo pancreas (titolo geniale), che Shin’ichirо̄ Ushijima ha tratto dal romanzo Kimi no Suizō wo Tabetai di Yoru Sumino, non sfugge a questa regola, e lo potrete vedere sul grande schermo solo dal 21 al 23 gennaio. Un’opera dolcissima e dolorosa che testimonia una volta di più la stratificata ricchezza del mondo dell’animazione nipponica.

L’avvincente storia racconta del ritrovamento, da parte di uno studente delle superiori, del diario di una compagna di classe, Sakura Yamauchi. Ma quel diario custodisce un segreto, perché Sakura soffre di una gravissima malattia pancreatica. I suoi giorni sono contati, ma la ragazza ha deciso di affrontare la tragedia con leggerezza e allegria, e il suo compagno, custode del segreto, decide così di trascorrere sempre più tempo con lei… Nonostante i due abbiano personalità agli antipodi, quel tremendo segreto li avvicinerà sempre più. [sinossi]

 

MARIA REGINA DI SCOZIA
di Josie Rourke

Niente male questo resoconto storico che romanza – ma con intelligenza e voglia di ragionare – il rapporto tra Maria Stuarda ed Elisabetta I, e la sfibrante discussione tra cattolicesimo e dottrina protestante nella Gran Bretagna del XVI secolo. Josie Rourke dirige con occhio attento ed eleganza, Saoirse Ronan sfodera un’interpretazione eccellente e Margot Robbie le va dietro senza demeritare. Un film interessante, e per niente banale. Da non sottovalutare.

Scozia, 1561. Maria Stuarda, salita sul trono di Francia dopo aver sposato Francesco II, è rimasta vedova a 18 anni e ha deciso di tornare nella nativa Scozia, di cui è regina per diritto di nascita. Con il suo ritorno Maria rischia di contendere anche il ruolo di regina d’Inghilterra ad Elisabetta I, che i legittimisti disconoscono come erede di Enrico VIII. Maria ed Elisabetta sono cugine ma praticano religioni diverse, la prima cattolica, la seconda protestante. E tanto la corte d’Inghilterra quanto quella di Scozia temono che la Stuarda coltivi un legame con la Roma papalina, per tramare in segreto contro il regno anglosassone. “Un papista non siederà mai sul trono d’Inghilterra”, sentenziano. Tantomeno una papista: perché l’aristocrazia maschile di Inghilterra e Scozia non è affatto contenta che a contendersi il trono siano due donne. [sinossi]

 

LA DOULEUR
di Emmanuel Finkiel

Sta riscuotendo un gran consenso critico il film che Emmanuel Finkiel ha tradotto dallo splendido volume di MArguerite Duras; i motivi di tanto entusiasmo si faticano in realtà a comprendere, perché nonostante la fattura solida e l’interpretazione della Thierry si ha l’impressione che l’ispirazione latiti, e il lirismo sia più dichiarato che sinceramente veritiero. Comunque se è l’occasione per riscoprire un gioiello letterario, allora ben venga.

Giugno 1944. La Francia è ancora sotto l’occupazione tedesca. Lo scrittore Robert Antelme, grande figura della Resistenza, viene arrestato e deportato. La sua giovane moglie Marguerite, scrittrice e resistente, è sconvolta dall’angoscia di non avere notizie di lui. Quando incontra un agente francese della Gestapo, Rabier, si dimostra disposta a fare qualsiasi cosa per trovare il marito. [sinossi]

 

DOVE BISOGNA STARE
di Daniele Gaglianone, Stefano Collizzolli

Daniele Gaglianone è un regista acuto, uno dei pochi ad avere ancora la voglia e la testardaggine per raccontare l’Italia senza ricorrere a fiumi di retorica e facili didascalismi. Ecco quindi che qui viene mostrato un Paese sfaccettato, sicuramente logoro, spaventato ma ancora in parte vitale, in grado forse di lottare – chissà se in grado di resistere davvero. Un piccolo film prezioso, da non perdere.

C’è un Paese raccontato come terrorizzato dalle migrazioni e violentemente ostile nei confronti dei migranti, una narrazione su cui un ceto politico continua a costruire la propria identità e le proprie fortune elettorali a fronte di un’altra parte di ceto politico che sembra incapace di parlare a un Paese spaventato e sempre più aggressivo. Ma esiste anche un altro Paese, che pratica solidarietà e lotta per i diritti ogni giorno, in maniera spesso informale e non strutturata. Il film racconta quattro donne, Elena, Georgia, Jessica e Lorena, di età diverse, che in luoghi diversi sono impegnate in attività a prima vista assurde per il senso comune o quello spacciato come tale. [sinossi]

 

L’AGENZIA DEI BUGIARDI
di Volfango De Biasi

Si può invece fare a meno dell’ennesima commedia italiana uscita negli ultimi trenta giorni, anche perché non aggiunge nulla di particolare e si attesta al di sopra di altri titoli solo perché riesce a sfoderare un paio di situazioni comiche poco originali – i Farrelly potrebbero denunciare per plagio – ma almeno divertenti. A Roma si suol dire “ariconsolate cò l’ajetto”. A buon intenditor…

Il seducente Fred, l’esperto di tecnologia Diego e l’apprendista narcolettico Paolo sono i componenti di una diabolica e geniale agenzia che fornisce alibi ai propri clienti e il cui motto è “Meglio una bella bugia che una brutta verità.” Fred si innamora di Clio, paladina della sincerità a tutti i costi, alla quale quindi non può svelare qual è il suo vero lavoro. La situazione si complica quando Fred scopre che il padre di Clio, Alberto, è un suo cliente, che si è rivolto all’agenzia per nascondere alla moglie Irene una scappatella con la sua giovane amante Cinzia. Accidentalmente, per una distrazione di Alberto, si ritroveranno in vacanza tutti insieme: Carla, Clio, Alberto e Cinzia in una situazione esplosiva. Cosa si inventeranno questa volta Fred e i suoi per creare l’alibi perfetto e sfuggire ancora una volta alla verità? [sinossi]

 

Escono anche Mia e il leone bianco (2018) di Gilles de Maistre, Digitalife (2019) di Francesco G. Raganato, Sex Cowboys (2016) di Adriano Giotti. Domenica esce M.I.A. – La cattiva ragazza della musica (2018) di Stephen Loveridge. Lunedì invece Mathera (2018) di Francesco Invernizzi. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Glass.

Articoli correlati

  • Notizie

    Nelle sale: Benvenuti a Marwen, Una notte di 12 anni...Uscite in sala 10 gennaio 2019

    Una settimana a due facce: da un lato l'eccellente Zemeckis di Benvenuti a Marwen e il dolorosissimo e coinvolgente Una notte di 12 anni, dall'altro le pessime commedie dirette da Luca Miniero e Massimiliano Bruno.
  • Notizie

    Nelle sale: Suspiria, Non-Fiction, Ralph, Aquaman...Uscite in sala 03 gennaio 2019

    L'anno cinematografico inizia con Olivier Assayas, Luca Guadagnino, il ritorno dello spaccatutto Ralph, Aquaman, Van Gogh con le fattezze di Willem Dafoe e Dick Cheney raccontato da Adam McKay. E lunedì prossimo arriva Gli uccelli di Alfred Hitchcock...
  • Notizie

    Nelle sale: Spider-Man, Befana, Moschettieri...Uscite in sala 27 dicembre 2018

    L'ultima settimana di uscite in sala dell'anno vede protagonisti nell'agone per il box office il nuovo Spider-Man, la Befana di Michele Soavi e i moschettieri di Giovanni Veronesi. E a vincere non sono gli italiani...
  • Notizie

    Nelle sale: Old Man & the Gun, Cold War...Uscite in sala 20 dicembre 2018

    Settimana ricca di titoli destinati a contendersi le platee durante le festività natalizie, ma con una predominante autoriale di solito relegata sullo sfondo. Il titolo della settimana è comunque l'ottimo David Lowery con protagonista Robert Redford.
  • Notizie

    Nelle sale: Il corriere, Copperman, Le nostre battaglie...Uscite in sala 07 febbraio 2019

    Il quasi novantenne Clint Eastwood domina la scena, con il suo ritorno anche davanti la macchina da presa. Questa settimana in sala ci sono anche il dramma familiare e operaio di Guillaume Senez, la fiaba per supereroi di Eros Puglielli, la nuova versione di Remi e la commedia di Alessandro Genovesi.
  • Notizie

    Nelle sale: La favorita, Creed II, Schindler's List...Uscite in sala 24 gennaio 2019

    Yorgos Lanthimos si dà alla commedia in costume, Creed torna sul ring, Barry Jenkins traduce in immagini le parole di James Baldwin. E poi, come ogni anno, i film per onorare la memoria tragica della Shoah; quest'anno viene anche rieditato Schindler's List...
  • Notizie

    Nelle sale: Il primo re, Green Book, Tramonto...Uscite in sala 31 gennaio 2019

    È la settimana di Romolo e Remo, e de Il primo re di Matteo Rovere. Ma in sala c'è spazio anche per un serio candidato agli Oscar come Green Book, mentre lunedì come evento di tre giorni arriverà Tramonto, dopo le discussioni critiche all'ultima Mostra di Venezia...
  • Notizie

    Nelle sale: La paranza dei bambini, Alita, Un'avventura...Uscite in sala 14 febbraio 2019

    Un San Valentino un po' particolare, se si esclude Un'avventura, omaggio a Battisti-Mogol: per il resto è il giorno de La paranza dei bambini, di Alita - L'angelo della battaglia e di Un valzer tra gli scaffali, prezioso recupero dalla Berlinale di dodici mesi fa.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento