The Lego Movie 2: Una nuova avventura

The Lego Movie 2: Una nuova avventura

di

La debordante e ultracitazionista fantasia al potere di Miller & Lord, come già successo con Spider-Man: Un nuovo universo, funziona anche nelle mani di altri registi. Affidato all’esperienza di Mike Mitchell, cinque anni dopo il capitolo originale, The Lego Movie 2 è un sequel con parecchie frecce al proprio arco, a partire dai mattoncini Duplo e dalle loro prevedibili implicazioni interpersonali.

Si salvi chi può!

Dopo cinque anni di vita meravigliosa, gli abitanti della cittadina di Bricksburg devono affrontare una nuova e gigantesca minaccia: i Lego Duplo, invasori venuti dallo spazio, che distruggono tutto più velocemente di quanto si possa ricostruire. La battaglia per sconfiggerli e riportare l’armonia nell’universo Lego condurrà Emmet, Lucy, Batman e i loro amici in mondi lontani e inesplorati, tra cui una galassia piena di pianeti fantastici, strani personaggi e nuove canzoni orecchiabili. Saranno messi alla prova il loro coraggio, la creatività e le abilità dei MastriCostruttori, e si scoprirà quanto siano davvero speciali… [sinossi]

Partiamo da Mike Mitchell e dal suo impresentabile Alvin Superstar 3 – Si salvi chi può! (2011). Animazione e live action, computer grafica, serialità, sequel. Anzi, midquel. Volendo calcare la mano sul paradosso, potremmo considerarlo per natura e target un prodotto simile o persino sovrapponibile a The Lego Movie 2. Scorrendo la filmografia di Mitchell, saltano agli occhi alcuni sequel cestinabili come Shrek e vissero felici e contenti (2010) e, nelle vesti di animatore, i più rassicuranti Mostri contro alieni (2009) e Z la formica (1998). Insomma, un professionista di lungo corso che finalmente si è trovato tra le mani un progetto ambizioso, con solidissime basi produttive, narrative ed estetiche. Al di là della conferma di Miller & Lord (Piovono polpette, 21 Jump Street, The Lego Movie, Spider-Man: Un nuovo universo), che stanno vivendo una fagocitante acme creativa e produttiva, The Lego Movie 2: Una nuova avventura fa decollare qualitativamente la carriera dell’animatore e regista di Oklahoma City.

Svelato il mondo umano che sovrasta Bricksburg, a The Lego Movie 2 restava probabilmente solo una strada da percorrere: un doppio, lisergico e non troppo serioso Bildungsroman. I binari potrebbero essere gli stessi della saga di Toy Story, ma Miller & Lord si muovono sostanzialmente senza freni e paletti, potendo pescare a piene mani dal fantasy e dalla fantascienza. Le smodate esplosioni e implosioni narrative orchestrate dai due sceneggiatori potrebbero sembrare un gioco facilmente replicabile, ma è proprio la giusta misura, il timone perfettamente in linea nonostante il caos strutturale, uno dei punti di forza della ditta Miller & Lord – si veda, in questo senso, il farraginoso Piovono polpette 2 – La rivincita degli avanzi, scritto da Erica Rivinoja, John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein. Oppure, per restare nel microcosmo dei mattoncini, lo sterile accumulo di Lego Batman.

Dal punto di vista squisitamente tecnico, The Lego Movie 2 conferma pregi e scelte grafiche della prima avventura, con quelle accennate movenze da stop motion che proiettano lo spettatore più adulto indietro nel tempo, quando i mattoncini colorati prendevano mille e mille forme, e solleticano la famelica voglia di giocare e creare dei bimbi (e non solo). Uno straordinario veicolo promozionale che si autoalimenta e che rilancia una lunga serie di personaggi e immaginari, nel solito gorgo di citazioni. Si prenda, ad esempio, il cortocircuito del triangolo Emmet Brickowski/Rex Dangervest/Chris Pratt, con sagaci rimandi a Jurassic World e Guardiani della Galassia, e una declinazione non banale dei paradossi temporali. Un gioioso meccanismo educativo, cadenzato dagli immancabili tormentoni musicali, che può permettersi il gioco delle tre carte col protagonista, il deuteragonista e l’antagonista.
Almeno per il momento, è il trionfo del post-post-moderno, così vicino eppure così lontano dalle sabbie mobili del post-Sherk, dei logoranti bullet time, delle infeconde strizzatine d’occhio al pubblico adulto. Probabilmente sarebbe piaciuto a Oliver Sacks…

Info
Il trailer di The Lego Movie 2: Una nuova avventura.
Il sito ufficiale di The Lego Movie 2: Una nuova avventura.
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-18.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-17.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-16.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-15.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-14.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-13.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-12.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-11.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-10.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-09.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-08.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-07.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-06.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-05.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-04.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-03.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-02.jpg
  • The-Lego-Movie-2-Una-nuova-avventura-2019-Mike-Mitchell-01.jpg

Articoli correlati

  • Animazione

    Spider-Man: Un nuovo universo RecensioneSpider-Man: Un nuovo universo

    di , , un blockbuster trascinante, ipercinetico, ispiratissimo dal punto di vista grafico e immaginifico: un bombardamento visivo che riesce a cogliere meglio di altre pellicole lo spirito dell’Uomo Ragno e che indica possibili nuove strade ai cinecomic e, soprattutto, all’animazione mainstream.
  • Animazione

    Lego Batman RecensioneLego Batman – Il Film

    di C'è un mondo dietro i celeberrimi mattoncini, dietro le icone della DC. Un mondo che con Lego Batman prende però una piega troppo prevedibile, priva delle intuizioni e della verve di Lego Movie...
  • Archivio

    22 Jump Street Recensione22 Jump Street

    di , Sequel del film realizzato nel 2012, questo 22 Jump Street diverte parodiando i generi con la sua demenzialità spinta all’eccesso, il che conferma anche il buon affiatamento raggiunto dalla coppia protagonista e dai due registi Phil Lord & Christopher Miller.
  • Animazione

    The Lego Movie RecensioneThe Lego Movie

    di , Emmet, onesta minifigura Lego, è erroneamente identificata come la persona più straordinaria di sempre e chiave per la salvezza del mondo...
  • Animazione

    Piovono polpette RecensionePiovono polpette 2 – La rivincita degli avanzi

    di , Non si sfugge alla dura legge dei sequel: tornano Flint Lockwood e le sue bizzarre invenzioni, condite da cibi molto particolari...
  • Archivio

    21 Jump Street Recensione21 Jump Street

    di , I due poliziotti Jenko e Schmidt, che fanno parte dell'unità segreta Jump Street, vengono incaricati di intraprendere una missione sottocopertura in una scuola superiore...
  • Animazione

    Piovono polpette

    di , Il giovane inventore Flint Lockwood, cercando di debellare la fame nel mondo, scopre un modo per far piovere letteralmente cibo dal cielo...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento