Bergamo Film Meeting 2019

Bergamo Film Meeting 2019

Traguardo della 37a edizione per il Bergamo Film Meeting 2019, in programma dal 9 al 17 marzo. Preapertura l’8, alla ex-chiesa di Sant’Agostino, con la proiezione di Metropolis musicata da Jeff Mills. Quest’anno la manifestazione sarà all’insegna di Jean-Pierre Léaud, grande ospite sotto le Orobie per tutta la durata del festival, in un’ampia retrospettiva a lui dedicata, cui parteciperà introducendo molti film.

L’attore bambino la cui immagine sulla spiaggia è diventata iconografica, alter ego di François Truffaut per vent’anni, interprete per Godard, Garrel, Rivette, Varda, Skolimowski, Eustache nel capolavoro La maman et la putain; fino a essere impiegato come simbolo della Nouvelle Vague, in Ultimo tango a Parigi, del cinema francese ed europeo, in Che ora è laggiù?, dell’idea stessa meta-cinematografica dell’alter ego interno del regista, in Irma Vep e Le pornographe. L’attore bambino di Truffaut e Cocteau che nel cinema ha completato un ciclo di vita, arrivando ancora alla straordinaria interpretazione del Re Sole in agonia in La mort de Louis XIV di Alber Serra. E stendiamo un velo pietoso sull’ultimo film in cui appare brevemente, sempre come omaggio. Jean-Pierre Léaud è il grande ospite della 37esima edizione del Bergamo Film Meeting, che si tiene dal 9 al 17 marzo, ed è dedicata al grande attore francese una retrospettiva di diciotto titoli, scelti da lui stesso, molti dei quali in 35mm secondo l’espressa politica del festival. Tra questi anche il rarissimo La concentration di Garrel, in una copia recuperata dallo stesso regista.

La mostra concorso di quest’anno vede partecipare sette lungometraggi, con opere da Regno Unito, Romania, paesi balcanici e Argentina, rappresentata quest’ultima da due film tra cui Rojo che già ha mietuto successi in vari festival.
Il concorso di documentari Visti da vicino, con opere del cinema del reale, indipendenti, tanto corti, medi e lunghi. Tra questi il curioso film svizzero Islander di Stéphane Goël, sull’isola di Robinson Crusoe e i suoi abitanti di origine svizzera, già presentato al Solothurner Filmtage… [continua a leggere]

Info
Il sito del Bergamo Film Meeting 2019.
I film del Bergamo Film Meeting 2019.

Articoli correlati

  • Bergamo 2019

    Intervista a Karpo GodinaIntervista a Karpo Godina

    Al Bergamo Film Meeting, che gli ha dedicato un omaggio, abbiamo incontrato Karpo Godina, uno dei maggiori esponenti della Black Wave jugoslava.
  • Bergamo 2019

    Intervista a Benjamin Naishtat

    Nato a Buenos Aires dove ha studiato alla Universidad del Cine, Benjamin Naishtat è autore di Historia del miedo (2014), in concorso alla Berlinale e selezionato poi al TFF, e Rojo (2018), passato a vari festival, Toronto, San Sebastián, Marrakech e ora al Bergamo Film Meeting, dove abbiamo incontrato Benjamin Naishtat.
  • Bergamo 2019

    Artificial Paradise RecensioneArtificial Paradise

    di Presentato al Bergamo Film Meeting nell'ambito della personale sull'autore sloveno Karpo Godina, nome cardine della Black Wave jugoslava, Artificial Paradise racconta dell'incontro delle parabole di vita di due grandi cineasti e diventa una summa della trilogia del regista sulle arti.
  • Festival

    Bergamo Film Meeting - PresentazioneBergamo Film Meeting 2019 – Presentazione

    Parte il Bergamo Film Meeting, alla sua 37esima edizione, dal 9 al 17 marzo, con la preapertura, l'8 con la proiezione di Metropolis musicata da Jeff Mills. E quest'anno la manifestazione sarà all'insegna di Jean-Pierre Léaud, grande ospite per tutta la durata del festival, in un'ampia retrospettiva a lui dedicata.
  • Marrakech 2018

    Rojo RecensioneRojo

    di Presentato in concorso al Marrakech International Film Festival 2018, dopo l'anteprima a Toronto e i premi ricevuti a San Sebastián, Rojo è l'opera seconda dell'argentino Benjamín Naishtat, che ci porta al clima che si viveva in Argentina alla vigilia del colpo di stato del 1976.
  • Locarno 2018

    Intervista a Luca Ferri e a Pietro de TillaIntervista a Luca Ferri e a Pietro de Tilla

    Filmmaker bergamasco ormai di culto, Luca Ferri ha realizzato opere che sono passate a vari festival, come a musei e gallerie. Il suo nuovo lavoro, Dulcinea, è stato presentato al Locarno Festival, dove abbiamo incontrato il regista insieme al direttore della fotografia Pietro de Tilla.
  • Festival

    Bergamo Film Meeting 2018Bergamo Film Meeting 2018

    Dal 10 al 18 marzo, il Bergamo Film Meeting 2018, il più importante e storico festival cinematografico della Lombardia. I grandi nomi omaggiati in questa trentaseiesima edizione sono quelli di Liv Ullmann e Jonas Mekas. E poi sette film in concorso, la rassegna di documentari, il focus su tre registi emergenti...
  • Trieste 2018

    Intervista a Želimir ŽilnikIntervista a Želimir Žilnik

    Tra i maggiori autori della Onda nera jugoslava, Želimir Žilnik vanta una lunga filmografia a partire dal 1967. Lo abbiamo incontrato al Trieste Film Festival dove sono stati presentati i suoi lavori sul Sessantotto, Early Works e June Turmoil.
  • Rotterdam 2018

    Insects RecensioneInsects

    di Presentato nella sezione Signatures dell'International Film Festival Rotterdam, Insects è l'ultima opera del genio surrealista Jan Švankmajer, un adattamento da una pièce dei fratelli Čapek. Almeno così finge di essere.
  • Trieste 2018

    Early Works RecensioneEarly Works

    di Presentato al Trieste Film Festival nella retrospettiva "rebels 68. east ‘n’ west revolution_east", Early Works, opera del 1969 di Želimir Žilnik, è un film cardine del cinema dell'Onda nera jugoslava, un film che ragiona sul Sessantotto e la rivoluzione durante l'era di Tito, un film che rappresenta esso stesso una rivoluzione del linguaggio.
  • Festival

    Bergamo Film Meeting 2017

    La trentacinquesima edizione del Bergamo Film Meeting, che si tiene dall’11 al 19 marzo, si apre con la versione director’s cut di tre ore di Amadeus di Miloš Forman, proiettato nella cornice del Teatro Donizetti.
  • Cannes 2016

    La Mort de Louis XIV

    di Albert Serra porta a Cannes gli ultimi giorni di vita del Re Sole oramai agonizzante, smitizzando una volta di più il secolo dei lumi e raccontando la putrefazione del potere.
  • Festival

    Bergamo-Film-Meeting-2016Bergamo Film Meeting 2016

    Bergamo vicina all’Europa. Il Bergamo Film Meeting, storico festival lombardo, giunto alla 34° edizione, si conferma una manifestazione vocata al Vecchio Continente. In corso dal 5 al 13 marzo.
  • Archivio

    La isla minima

    di Il thriller diretto Alberto Rodriguez immerge lo spettatore nella Spagna appena liberata dalla dittatura franchista. Un viaggio ansiogeno nel cuore malsano e arcaico del paese.
  • Animazione

    Sasha e il Polo Nord

    di Sasha e il Polo Nord di Rémi Chayé è l'ennesima dimostrazione della qualità ed estrema vivacità del cinema d’animazione transalpino. L’animazione tradizionale è vivissima. A Roma 2015 e al Future 2016.
  • Festival

    Bergamo Film Meeting 2015

    Classici, cinema di genere, documentari, film di registi indipendenti contemporanei e cinematografie inesplorate in una prospettiva in prevalenza europea, per un totale di 120 film in 9 giorni. Questi gli ingredienti del Bergamo Film Meeting 2015...
  • AltreVisioni

    Tyrannosaur

    di Il cinema inglese al suo meglio, tra rabbia e lotta di classe, e il grido disperato e orgoglioso di un personaggio indimenticabile, incarnato da un magnifico Peter Mullan.
  • AltreVisioni

    Neds

    di La scuola superiore e il suo innato classismo nel nuovo film del regista di Magdalene Peter Mullan. Presentato al Mosaico d’Europa Film Fest.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento