Uscite in sala 04 aprile 2019

Uscite in sala 04 aprile 2019

È la settimana di Jordan Peele e della sua inquietante opera seconda, Noi, ma al botteghino arriva un cinecomic DC al di sopra della media, un’interessante e slabbratissimo (s)cult firmato da Fabio Resinaro e la tenera e divertita commedia Book Club. Lunedì 8 poi sarà la volta dell’uscita sul grande schermo del restauro dello splendido Enamorada di Emilio Fernández. Imperdibile.

 

NOI
di Jordan Peele

Sicuramente il titolo più rilevante della settimana. Era atteso al varco, Jordan Peele, dopo il successo dell’esordio Get Out, e Noi ne conferma talento e ambizione. Un horror sociale e politico che alza il tiro e spara a zero contro il sistema occidentale, in un film che mette in scena la lotta di classe senza rinunciare al genere sic et simpliciter. Splendidi tutti i protagonisti.

Adelaide Wilson torna nella sua casa d’infanzia in California per trascorrere le vacanze estive assieme al marito e ai loro due figli. Ma ben presto un trauma irrisolto del suo passato torna a galla, che sfocia nella paranoia dopo aver trascorso una giornata al mare con la famiglia Tyler. Tornati nella loro casa di villeggiatura, durante la notte i Wilson vedono le sagome di quattro figure che si tengono per mano sul loro vialetto. Ben presto faranno la terrificante scoperta che le quattro misteriose figure sono dei doppelgänger di se stessi. [sinossi]

 

SHAZAM!
di David F. Sandberg

Quando meno ce lo si aspetta il DC Extended Universe sforna un titolo che giustifica qualche oh di meraviglia. Nulla per cui valga la pena scorticarsi le mani dagli applausi, ma un film divertente, onesto, privo di fronzoli e dallo spirito smaccatamente ironico. Ce n’era bisogno.

Billy Batson, un giovane di 15 anni, viene scelto come campione dal Mago Shazam. Il ragazzo scopre che, pronunciando la parola magica «Shazam!» è in grado di diventare un supereroe dotato dei poteri degli dei: la saggezza di Salomone, la forza di Ercole, la resistenza di Atlante, il potere di Zeus, il coraggio di Achille e la velocità di Mercurio. [sinossi]

 

DOLCEROMA
di Fabio Resinaro

Assoluto oggetto senza freni inibitori, il primo film in solitaria di Fabio Resinaro è uno spassoso e in realtà per niente banale detour nello zozzissimo ambiente del cinematografo romano. Un viaggio tra produttori assassini e turlupinatori vari che gioca col cinema e con le potenzialità dell’immaginario. Esagerato, ma forse proprio per questo capace di convincere.

Andrea Serrano è un aspirante scrittore che è costretto a lavorare in un obitorio in attesa della grande occasione della sua vita. Che finalmente arriva. Un grande produttore cinematografico, Oscar Martello, ha deciso di portare sul grande schermo il suo romanzo Non finisce qui. Ma i capitali a disposizione sono modesti, il regista è incompetente e il risultato è disastroso. La protagonista, Jacaranda Ponti istigata dalla sua agente Milly, temendo ripercussioni alla sua carriera, distrugge tutti gli hard disk che contengono il montato del film. Ma Oscar Martello non può permettersi un fallimento… [sinossi]

 

BOOK CLUB – TUTTO PUÒ SUCCEDERE
di Bill Holderman

Nulla che non si sia già visto, in particolar modo dalle parti di Hollywood, ma questa commedia corale al femminile – e anche un po’ agé – è ben scritta, e le battute sono servite in scena da attrici di primissimo ordine (Jane Fonda, Diane Keaton, Mary Steenburgen e Candice Bergen) che inscenano una screwball comedy che guarda dalle parti di Cukor pur non disdegnando, purtroppo, qualche svisata più in odore di Sex and the City. Il risultato finale è una commedia gentile e piacevole, che si dimentica senza problemi pochi giorni dopo averla vista…

Da trent’anni, Diane, Vivian, Sharon e Carol si assegnano a turno un libro da discutere davanti a un bicchiere di vino. Insieme formano un ‘book club’ in cui si confrontano e voltano pagina. Sessantenni sull’orlo di una crisi sessuale, a parte Vivian che è ricca sfondata, colleziona uomini e ha paura dell’amore vero, decidono di leggere “Cinquanta sfumature di grigio”. Le prodezze di Christian Grey le convincono a rimediare alla povertà della loro vita sessuale. Con ogni mezzo, ad ogni costo. Diane seduce suo malgrado un pilota di linea, Vivian flirta con un grande amore della giovinezza, Sharon opta per i siti d’incontri online, Carol prova a risvegliare gli ardori di un marito che le preferisce la moto. Il risultato sarà naturalmente un successo. [sinossi]

 

BENE MA NON BENISSIMO
di Francesco Mandelli

Non è insincero, questo teen-movie che Mandelli mette in scena – senza una forte idea di regia – per raccontare i problemi legati al bullismo, e un po’ anche all’emigrazione tutta interna nel Paese. Non è insincero e azzecca qualche personaggio, qualche situazione, qualche battuta. Peccato che non sia però in grado di sviluppare una poetica, o di seguire il canovaccio in modo coerente senza perdersi dietro semplificazioni narrative e linguistiche che ne affossano parte del potenziale. Tra mediocrità e striminzita sufficienza…

Candida è un’adolescente paffutella e orfana di madre, che vive con il padre Salvo in un piccolo paese del sud. Ama ballare al ritmo delle canzoni di Shade, un famoso rapper di cui è innamorata. Costretta a trasferirsi a Torino con il padre, Candida dovrà affrontare la sfida di una nuova vita. Ma Torino si rivela più dura del previsto, specie quando viene chiamata alla prova più difficile: l’integrazione in una nuova scuola a metà dell’anno scolastico tanto da diventare lo zimbello dei suoi nuovi compagni. Candida stringe però amicizia con Jacopo, un ragazzino introverso e bullizzato dalla classe a cui solo lei riesce a strappare il sorriso. Da semplici compagni di banco diventano ben presto amici inseparabili. Torino si trasforma agli occhi di Candida in una città a suo modo magica e da scoprire con il suo nuovo amico. Il padre di Jacopo, un facoltoso imprenditore, non vede di buon occhio la loro amicizia ritenendola interessata fin quando non sarà costretto a ricredersi. [sinossi]

 

ENAMORADA
di Emilio Fernández

Pochi, pochissimi sono i cinefili italiani interessati ad approfondire la ricca e stratificata produzione messicana a cavallo tra gli anni Quaranta e Cinquanta del secolo scorso. Ben venga dunque l’iniziativa della Cineteca di Bologna di distribuire in sala il restauro digitale di uno dei capolavori del prolifico Emilio Fernández, già visto lo scorso anno in Cannes Classics. Non perdete l’occasione rara di restare completamente a bocca aperta per lo stupore. Sarebbe un peccato.

All’epoca della rivoluzione le truppe zapatiste del generale José Juan Reyes conquistano la tranquilla e conservatrice città di Cholula. Mentre confisca i beni dei ricchi possidenti locali, il generale si innamora della bella, ricca e indomabile Beatriz Peñafiel, figlia dell’uomo più potente di Cholula. Il disprezzo iniziale che muove i sentimenti di Beatriz verso il rivoluzionario lascia poco per volta il passo alla curiosità e, infine, a un profondo e autentico amore… [sinossi]

 

Escono anche Il viaggio di Yao (2018) di Philippe Godeau, Io, Leonardo (2019) di Jesus Garces Lambert, L’educazione di Rey (2017) di Santiago Esteves, L’uomo che comprò la luna (2018) di Paolo Zucca, Butterfly (2018) di di Alessandro Cassigoli, Casey Kauffman. Lunedì 8, oltre al capolavoro di Emilio Fernández, esce anche la produzione Netflix Lo spietato (2019) di Renato De Maria, mentre martedì 9 Twelve Entertainment porta in sala il documentario Bauhaus Spirit: 100 Years of Bauhaus (2018) di Niels Bolbrinker e Thomas Tielsch. Buona visione!

Info
Il sito uffciale di Noi.

Articoli correlati

  • Notizie

    Nelle sale: Dumbo, Border, Captive State...Uscite in sala 28 marzo 2019

    Elefantini volanti, extraterrestri, troll mascherati da esseri umani, noir di periferia, politici improvvisati, vacanze in barca a vela e bambini posseduti da entità maligne. Una settimana in cui il genere la fa da padrone, con la speranza che gli incassi inizino a migliorare.
  • Notizie

    Nelle sale: Peterloo, Il venerabile W., Dafne, Ricordi?Uscite in sala 21 marzo 2019

    L'aria di primavera risveglia desideri sopiti nella distribuzione italiana e così arrivano in sala tutti insieme in un'unica settimana addirittura 20 nuovi film. Tra questi va segnalata la presenza soprattutto di Peterloo di Mike Leigh, Il venerabile W. di Barbet Schroeder e Dafne di Federico Bondi.
  • Notizie

    Nelle sale: Sofia, Momenti di trascurabile felicità...Uscite in sala 14 marzo 2019

    Il 2019 delle uscite in sala continua a certificare una certa crisi dell'immaginario. Per fortuna ogni tanto le sorprese non mancano, come dimostra l'ottimo esordio della cineasta marocchina Meryem Benm'Barek, Sofia. Tra le ennesime commedie italiane meglio il film corale di Lazotti a quello di Luchetti con Pif.
  • Notizie

    Nelle sale: Captain Marvel, The Guilty, I villeggianti...Uscite in sala 07 marzo 2019

    Captain Marvel catalizza l'attenzione, e probabilmente darà una mano agli agonizzanti botteghini, ma questa è anche la settimana de Il colpevole di Gustav Möller e I villeggianti di Valeria Bruni Tedeschi. Certo, ci sarebbe anche Walter Veltroni, ma forse è meglio soprassedere...
  • Notizie

    Nelle sale: Oro verde, L'uomo fedele, Hellboy...Uscite in sala 11 aprile 2019

    La "nascita" della criminalità in Colombia, Louis Garrel che si confronta col mito paterno e della Nouvelle Vague, la nuova versione di Hellboy, Nadine Labaki e il suo Cafarnao; questi i principali titoli in uscita nelle sale questa settimana.
  • Notizie

    Nelle sale: Le invisibili, Il campione, Torna a casa, Jimi...Uscite in sala 18 aprile 2019

    La settimana di Pasqua porta con sé un buon numero di titoli, da Le invisibili a Il campione, passando per Il ragazzo che diventerà re e Torna a casa, Jimi. Ampia scelta, dunque, ma nulla di imperdibile.
  • Notizie

    Uscite in sala 25 aprile 2019

    Il giorno in cui si festeggia la liberazione dal nazi-fascismo lo scenario delle uscite settimanali è dominato dall'ultimo capitolo delle avventure degli Avengers. La palma di miglior titolo spetta però a Dilili a Parigi, animazione di Michel Ocelot.
  • Notizie

    Nelle sale: McEnroe, I fratelli Sisters, Stanlio e Ollio...Uscite in sala 02 maggio 2019

    Nella settimana in cui trovano spazio in sala sia il western umanista di Jacques Audiard che il biopic incentrato sulla decadenza di Laurel e Hardy, l'attenzione cinefila si concentra sullo splendido lavoro un po' documentario e molto teorico di Julien Faraut.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento