Uscite in sala 23 maggio 2019

Uscite in sala 23 maggio 2019

Nel pieno del Festival di Cannes dalla Croisette arriva il nuovo Marco Bellocchio, in corsa per la Palma d’Oro. In una settimana non molto ricca la parte del leone al botteghino la farà il disneyano Aladdin, mentre trovano spazio anche l’horror L’angelo del male, il bel Una vita violenta e Takara, piccolo film franco-nipponico visto due anni fa a Venezia e diretto a quattro mani da Damien Manivel e Kohei Igarashi.

 

IL TRADITORE
di Marco Bellocchio

Teorico, politico, nazionalpopolare, ammaliante, sarcastico, crudele, dolorosissimo, potente. Bellocchio firma la sua storia di Buscetta mettendovi dentro venti anni di politica italiana e di rapporto Stato/Mafia. Un’opera stordente, che raggiunge la sala insieme alla proiezione al Festival di Cannes dove concorre per una Palma d’Oro che non vincerà mai. Ma non è quello l’importante.

Tommaso Buscetta, la cui famiglia fu interamente sterminata dai Corleonesi, suoi rivali mafiosi, ha permesso ai giudici Falcone e Borsellino, prima di cadere tragicamente per mano della mafia, di portare alla luce l’esistenza della struttura mafiosa di Cosa Nostra, rivelandone i capi, facendoli imprigionare, svelando le collusioni con la politica, e l’esistenza, con Pizza Connection, del traffico di droga con la mafia italo-americana. [sinossi]

 

UNA VITA VIOLENTA
di Thierry de Peretti

Il film sulla lotta armata che in Italia nessuno ha il coraggio di fare. Una vita violenta, secondo lungometraggio di Thierry de Peretti, racconta – con rigore e senza indulgenze – ideali, egoismi e decadenze dell’indipendentismo corso alla fine degli anni Novanta, scegliendo per protagonista un giovane che torna a combattere dopo la morte di un amico.

Nonostante la minaccia di morte che pesa sulla sua testa, Stéphane decide di tornare in Corsica per partecipare al funerale del suo migliore amico e compagno d’armi, Christophe, ucciso il giorno prima. Per Stéphane è l’occasione per ricordare gli eventi che hanno condotto lui, un intellettuale piccolo borghese di Bastia, a passare dalla piccola criminalità alla radicalizzazione politica e alla clandestinità. [sinossi]

 

ALADDIN
di Guy Ritchie

Se non avete mai visto il film d’animazione Disney del 1992 potete recuperare questo remake live action di Guy Ritchie e fingere spudoratamente di essere fan appassionati della prima versione. Rifacimento pedissequo, Aladdin è un film di per sé inutile, che mostra solo una grande professionalità. Operazioni, queste, che lasciano davvero molti molti molti molti dubbi.

Aladdin è un giovane ragazzo di Agrabah convinto dall’inganno dal sultano Jafar ad entrare nella Caverna delle Meraviglie. Lì trova una lampada magica, contenente un genio in grado di esaudire tre desideri. Aladdin chiede di essere trasformato in un principe per conquistare la bellissima principessa Jasmine, già oggetto del desiderio proprio del malvagio Jafar, ma restia a convolare a nozze con un nobile. Fingersi diverso da quello che è non sarà poi così facile per Aladdin, che si troverà infatti a scontrarsi con le sue stesse bugie. [sinossi]

 

L’ANGELO DEL MALE – BRIGHTBURN
di David Yarovesky

Parte da un’intuizione per niente banale questo horror fantascientifico prodotto da James Gunn. Una versione oscura del superomismo alla Superman che si lega al Male assoluto incarnato da Michael Myers nella saga di Halloween. Quel che ne viene fuori è interessante, anche se non sa sempre dove andare a parare e a volte la strada intrapresa è la più semplice.

Tori e suo marito Kyle vorrebbero tanto un figlio che però non arriva. Almeno fino a quando una pioggia di meteoriti non si abbatte sul Kansas e la coppia trova un neonato, caduto letteralmente dal cielo, nella propria fattoria. Dopo una dozzina d’anni dall’avvenimento il ragazzino inizia a mostrare inquietanti segni di cambiamento… [sinossi]

 

TAKARA – LA NOTTE CHE HO NUOTATO
di Damien Manivel, Kohei Igarashi

Realismo d’autore, qualche svolazzo poetico, tanta tenerezza e un bimbetto dal visino adorabile. Bastano questi elementi a fare un film degno di nota? Ovviamente no. Manivel e Igarashi firmano un’opera destinata a lasciare nel giro di un paio d’ore la memoria dello spettatore. Ci si può accontentare, eh, basta saperlo.

Sulle montagne del Giappone, un nucleo familiare di quattro persone vive in una piccola abitazione circondata dalla neve. Una notte, mentre padre esce come sempre nel buio per andare a lavorare al locale mercato del pesce, il figlio piccolo resta insonne e occupa come può il suo tempo tra i giochi. La mattina dopo, molto assonnato e con un disegno che ritrae nello zaino il mondo acquatico, non si avvia a scuola come la sorella, ma a una giornata di scoperta. [sinossi]

Questa settimana esce anche Forse è solo mal di mare (2019) di Simona De Simone. Lunedì 27 sarà la volta di Dentro Caravaggio (2019) di Francesco Fei. Buona visione!

 

Info
Il sito ufficiale di Aladdin.

Articoli correlati

  • Notizie

    Nelle sale: Bangla, Dolor y Gloria, Alive in France...Uscite in sala 16 maggio 2019

    Inizia il Festival di Cannes e le uscite in sala si diradano. È però la settimana di Bangla, l'ottimo esordio di Phaim Bhuiyan e del nuovo parto creativo di Pedro Almodóvar. Per il resto pochissimo da annotare, a parte il film-concerto di Abel Ferrara che trova distribuzione da domenica.
  • Notizie

    Nelle sale: I figli del Fiume Giallo, Pet Sematary...Uscite in sala 09 maggio 2019

    Nella settimana che anticipa Cannes trova spazio in sala I figli del Fiume Giallo di Jia Zhangke, che l'anno scorso era in concorso sulla Croisette. Con lui una lunga messe di titoli, tra i quali spiccano il nuovo Minervini e soprattutto lo splendido anime di Shinkai, in ritardo "solo" di dodici anni.
  • Notizie

    Nelle sale: McEnroe, I fratelli Sisters, Stanlio e Ollio...Uscite in sala 02 maggio 2019

    Nella settimana in cui trovano spazio in sala sia il western umanista di Jacques Audiard che il biopic incentrato sulla decadenza di Laurel e Hardy, l'attenzione cinefila si concentra sullo splendido lavoro un po' documentario e molto teorico di Julien Faraut.
  • Notizie

    Uscite in sala 25 aprile 2019

    Il giorno in cui si festeggia la liberazione dal nazi-fascismo lo scenario delle uscite settimanali è dominato dall'ultimo capitolo delle avventure degli Avengers. La palma di miglior titolo spetta però a Dilili a Parigi, animazione di Michel Ocelot.
  • Notizie

    Nelle sale: Rocketman, Godzilla II, Selfie...Uscite in sala 30 maggio 2019

    Torna Godzilla e dominerà il botteghino, ma è anche la settimana del biopic su Elton John e dell'ottimo film di Agostino Ferrente. Per il resto si possono trovare un buon crime-movie argentino e due intelligenti commedie francesi. Il maltempo aiuterà gli incassi?
  • Notizie

    Nelle sale: I morti non muoiono, Blue My Mind, Climax...Uscite in sala 13 giugno 2019

    I morti non muoiono, ma la brillantezza Jarmusch l'ha lasciata altrove. Con lui questa settimana trovano spazio in sala anche Gaspar Noé, l'esordio di Lisa Brühlmann, e Giorgio Tirabassi con Il grande salto.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento