I premi di Cannes 2019

I premi di Cannes 2019

Ultimo atto sulla Croisette, i premi di Cannes 2019. Esclusioni eccellenti, qualche riconoscimento un po’ troppo generoso (l’ennesimo per i fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne), ma anche e soprattutto la consacrazione di Bong Joon-ho, nome fondamentale della New Wave sudcoreana. Vedremo come andranno gli incassi del travolgente Parasite, incrociamo le dita – in Italia uscirà con la lungimirante Academy Two.

Dopo un concorso da stropicciarsi gli occhi (C’era una volta a… Hollywood di Quentin Tarantino, A Hidden Life di Terrence Malick, Mektoub, My Love: Intermezzo di Abdellatif Kechiche, Il traditore di Marco Bellocchio, La Gomera di Corneliu Porumboiu…), arriva l’atteso verdetto della giuria presieduta da Alejandro González Iñárritu e composta da Enki Bilal, Robin Campillo, Elle Fanning, Yorgos Lanthimos, Maimouna N’Diaye, Paweł Pawlikowski, Kelly Reichardt e Alice Rohrwacher. Quasi tutti registi. Bando alle ciance e spazio ai premi di Cannes 2019.

Palma d’Oro per il miglior film
Parasite
di Bong Joon-ho.

___

Grand Prix
Atlantique
di Mati Diop.

___

Premio alla Regia
Jean-Pierre e Luc Dardenne
per Le jeune Ahmed.

___

Premio speciale della giuria
Bacurau
di Kleber Mendonça Filho e Juliano Dornelles.
ex-aequo con
Les Misérables
di Ladj Ly

___

Premio alla Sceneggiatura
Céline Sciamma
per Portrait de la jeune fille en feu.

___

Premio per l’interpretazione femminile
Emily Beecham
per Little Joe
di Jessica Hausner.

___

Premio per l’interpretazione maschile
Antonio Banderas
per Dolor y gloria
di Pedro Almodóvar.

___

Menzione speciale
Elia Suleiman
per It Must Be Heaven.

___

Il premio per l’opera prima, assegnato dalla giuria presieduta da Rithy Panh e composta da Alice Diop, Benoît Delhomme, Sandrine Marques e Nicolas Naegelen.

Camera d’or
Nuestras madres
di César Díaz.

___

I premi ai cortometraggi, assegnati dalla giuria presieduta da Claire Denis e composta da Eran Kolirin, Panos H. Koutras, Stacy Martin e Cătălin Mitulescu.

Palma d’oro
La Distance entre le ciel et nous
di Vasilis Kekatos.

___

Menzione speciale
Monstruo Dios
di Agustina San Martín.
___

Info
I premi di Cannes 2019 sul sito ufficiale.
  • Festival-di-Cannes-2019-Poster-I-premi-di-Cannes-2019.jpg

Articoli correlati

  • Cannes 2019

    It Must Be Heaven RecensioneIt Must Be Heaven

    di Elia Suleiman torna in concorso al Festival di Cannes con It Must Be Heaven, che guarda al cinema di Jacques Tati per mettere in scena la grottesca democrazia poliziesca occidentale e elevare un’elegia alla Palestina e al suo popolo.
  • Cannes 2019

    Mektoub, My Love: Intermezzo Abdellatif KechicheMektoub, My Love: Intermezzo

    di In concorso a Cannes 2019, Intermezzo è un passo ulteriore verso un grandioso affresco, un diario intimo e amoroso (e teorico) di un cineasta, dei suoi personaggi, di una generazione, di un luogo sospeso nel tempo e nello spazio. Mektoub è vita, cinema, è un flusso inarrestabile. Potrebbe anche non finire mai.
  • Cannes 2019

    Parasite RecensioneParasite

    di Non era mai andato via Bong Joon-ho, ma ci piace dire che è tornato. Tornato ai livelli di Memories of Murder e The Host; tornato in patria e all’industria sudcoreana dopo Snowpiercer e Okja. Parasite (Gisaengchung) è una delle vette del Festival di Cannes 2019. Travolgente.
  • Cannes 2019

    Il traditore RecensioneIl traditore

    di La famiglia di Buscetta, quella della mafia, quella dello Stato. Marco Bellocchio con Il traditore - in concorso a Cannes - realizza uno dei film più importanti del cinema italiano degli ultimi anni, capace di guardare in faccia - in modo commovente e crudele, romanzesco e cronachistico - la storia recente del nostro paese.
  • Cannes 2019

    C'era una volta a... Hollywood RecensioneC’era una volta… A Hollywood

    di C'era una volta... A Hollywood è un film che in apparenza nega alcuni tratti distintivi della poetica di Quentin Tarantino. Ma solo in apparenza.
  • Cannes 2019

    Le jeune Ahmed RecensioneLe jeune Ahmed

    di , I Dardenne portano in concorso al Festival di Cannes il loro nuovo film, Le jeune Ahmed, un bildungsroman su un tredicenne musulmano radicalizzato. Ma, di fronte a un tema così importante e delicato, i due fratelli si lasciano andare alla superficialità, allo schematismo e anche all'incertezza di toni.
  • Cannes 2019

    Portrait de la jeune fille en feu RecensionePortrait de la jeune fille en feu

    di In concorso a Cannes 2019 , Céline Sciamma abbandona le traiettorie adolescenziali e contemporanee delle opere precedenti per mettersi alla prova con l’afflato sentimentale e soprattutto intellettuale di un racconto tardo settecentesco, intriso di pittura, letteratura, musica.
  • Cannes 2019

    Little Joe RecensioneLittle Joe

    di Volutamente trattenuto e anticlimatico, Little Joe di Jessica Hausner è sci-fi del presente, impreziosita da un certosino rigore geometrico e cromatico, pervasa da sonorità sottilmente disturbanti. Presentato in concorso al Festival di Cannes 2019.
  • Cannes 2019

    La Gomera recensioneLa Gomera

    di La Gomera è un'isola delle Canarie, ed è lì che il poliziotto Cristi si reca per imparare il linguaggio parlato a “fischi”. Lo scopo è portare a termine un complicato colpo criminale. Corneliu Porumboiu torna alla regia con un'opera avvincente e profondamente teorica.
  • Cannes 2019

    Dolor y gloria RecensioneDolor y Gloria

    di Sincero sguardo autoptico sulla propria crisi personale e professionale, Dolor y gloria di Pedro Almodóvar è un film effimero proprio come l’umana esistenza, la confessione filmata di un autore stanco, privo di energia e di desiderio. In concorso a Cannes.
  • Cannes 2019

    Atlantique RecensioneAtlantique

    di Mati Diop esordisce al lungometraggio di finzione con Atlantique, e approda direttamente in concorso al Festival di Cannes. Il risultato è senza dubbio interessante, per quanto non manchi una semplificazione radicale del discorso.
  • Cannes 2019

    bacurau recensioneBacurau

    di , Animato da un anarchico spirito rivoluzionario, galvanizzato da cambi di registro e di ritmo, Bacurau di Kleber Mendonca Filho e Juliano Dornelles esita prima di scegliere la sua strada, ma il suo messaggio politico è sempre ben netto e presente, in ogni sua folle virata di stile. In concorso a Cannes.
  • Cannes 2019

    les miserables recensioneLes Misérables

    di Con Les Misérables Ladj Ly prende spunto ideale dal capolavoro letterario di Victor Hugo per cercare di raccontare il conflitto nella Francia di oggi. Un’ambizione non di poco conto, cui fa da contrappasso una messa in scena che non sa rinunciare alla retorica ma viene in parte scardinata da un finale aggressivo e barricadero. In concorso al Festival di Cannes.
  • Festival

    Cannes 2019Cannes 2019

    Apre bene il Festival di Cannes 2019, con un titolo a suo modo perfettamente trasversale: autorialità, genere, grandi star. The Dead Don't Die, aka I morti non muoiono, è una coperta decisamente lunga, lancia il festival, dovrebbe accontentare tutti...
  • Cannes 2019

    Festival di Cannes 2019Festival di Cannes 2019 – Presentazione

    Morti che camminano. Si apre così il Festival di Cannes 2019, giunto alla settantaduesima edizione con la solita coda di polemiche, compresa la petizione contro il premio alla carriera ad Alain Delon. In fin dei conti, è la natura stessa del festival ad alimentare contrasti, la sua dimensione smisurata, il suo essere contenitore fagocitante, regno del tutto e del niente.
  • Festival

    Cannes 2019 - Minuto per minuto dalla CroisetteCannes 2019 – Minuto per minuto

    Quinlan approda sulla Croisette e arriva il momento del tradizionale appuntamento del minuto per minuto. Dalla selezione ufficiale alla Quinzaine des réalisateurs e alla Semaine de la critique, ecco a voi il Festival di Cannes 2019!
  • Cannes 2019

    Grand PrixCannes – Grand Prix e Palma d’Oro 1939-2019

    L'Albo d'Oro 1939-2019 del Festival di Cannes, dalla vittoria di Union Pacific di Cecil B. DeMille trionfo di Bong Joon-ho con Parasite.
  • Cannes 2019

    La famosa invasione degli orsi in Sicilia RecensioneLa famosa invasione degli orsi in Sicilia

    di Presentato al Festival di Cannes, La famosa invasione degli orsi in Sicilia è un rispettoso adattamento della fiaba illustrata di Dino Buzzati, ed è anche la conferma del notevole stato di salute dell'industria animata francese.
  • Festival

    Festival di Cannes 2019Festival di Cannes 2019 – Bilancio

    Prima di archiviare definitivamente Cannes 2019, proviamo a tracciare una sorta di piccolo bilancio. Ovviamente abbozzato e sommario, vista la dimensione spropositata della kermesse transalpina...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento