Uscite in sala 25 luglio 2019

Uscite in sala 25 luglio 2019

È in tutto e per tutto la settimana di Midsommar: l’opera seconda di Ari Aster si dimostra infatti uno dei migliori horror degli ultimi anni. Delude al contrario Men in Black – International, inutile e stanco ritorno in scena della saga sci-fi, mentre La piccola boss non lascia (e non lascerà) alcuna traccia di sé.

MIDSOMMAR – IL VILLAGGIO DEI DANNATI
di Ari Aster

Se Hereditary si era segnalato, un anno fa, come un esordio interessante ma non completamente compiuto, è con Midsommar (sul sottotitolo italiano, scelto solo per cercare di convincere il pubblico che si tratti di un horror, è preferibile calare il più classico dei veli pietosi) che Ari Aster rientra a pieno merito tra i giovani cineasti da tenere seriamente d’occhio. Visionario, scorbutico, potente e violento, Midsommar si tiene strenuamente a distanza dalla via più facile, trasformandosi in un’esperienza che può indurre anche alla nausea. Non che questo sia un male, tutt’altro. Consigliatissimo, ma forse non per tutti gli stomaci.

Dani e Christian sono una giovane coppia in crisi: lei si aggrappa a lui per paura della solitudine, lui vorrebbe lasciarla da tempo ma non riesce a farlo specie dopo che una tragedia famigliare si è abbattuta sulla vita di Dani. Così anziché andare da solo in vacanza con gli amici, Christian porta con sé dagli Stati Uniti anche la fidanzata non proprio ben voluta dai suoi sodali: meta del viaggio è un remoto villaggio svedese dove si svolge un misterioso “festival” rituale… [sinossi]

 

MEN IN BLACK – INTERNATIONAL
di F. Gary Gray

Orfana di Will Smith e di Tommy Lee Jones, la saga si svuota praticamente di senso, incredibilmente invecchiata di fronte al trionfo del Marvel Cinematic Universe. E questo quarto film non fa nulla per cercare di stare al passo con i tempi, nemmeno puntare sulla spettacolarità delle scene d’azione, come al contrario fanno robuste e muscolose saghe d’antan anti-tecnologiche quali Fast and Furious e Mission Impossible. Il conflitto edipico tra Hemsworth e Neeson non assume mai connotati tragici, mentre il duetto da commedia tra lo stesso Hemsworth e Tessa Thompson (entrambi, tra l’altro, espiantati dal MCU) non assume mai connotati da screwball comedy, come al contrario accade tra i due in Thor: Ragnarok. Men in Black – International cerca dunque di inseguire pigramente dei nuovi modelli di serialità cinecomica contemporanea, ma appare fatalmente legato, e quasi incatenato, al sistema cinematografico degli anni Novanta in cui la saga presa il via.

Molly è soltanto una bambina quando incontra una creatura aliena, che aiuterà a fuggire, e assiste all’intervento dei Men in Black senza farsi sparaflashare. Tutta la vita conserva il segreto dell’esistenza degli alieni, sperando un giorno di diventare un agente segreto in tailleur e cravatta neri. Irriducibile nel perseguire il proprio sogno, riesce finalmente a scovare il quartier generale dei Men in Black e a convincere l’Agente O a prenderla in prova. Abbigliata e armata, l’Agente M(olly) deve guadagnarsi sul campo il neuralizzatore e affiancare l’Agente H, indisciplinato e sbruffone. Tra Parigi e Marrakech finiranno per intendersi e salvare il mondo da mostri e talpe. [sinossi]

LA PICCOLA BOSS
di Tina Gordon Chism, Joshua Aaron Stringer

Buon successo di botteghino dall’altra parte dell’oceano, questa commedia che gioca per l’ennesima volta con il confronto di un adulto col se stesso infante (Da grande, poi scopiazzato – male – a Hollywood con Big resta il prototipo dal quale non si scappa) non lascia davvero alcuna traccia di sé nella memoria dello spettatore. Si ride, ogni tanto, quando si spinge un po’ sul pedale della cattiveria, ma è troppo poco.

Una donna riceve la possibilità di rivivere la vita del suo io più giovane, in un momento della sua esistenza in cui le pressioni dell’età adulta diventano troppo pesanti per lei. [sinossi]

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in sala 18 luglio 2019

    Settimana decisamente fiacca, nel bel mezzo dell'estate, se è vero che a fare la voce grossa sono un pessimo noir di Steven Knight, un film di Baltasar Kormákur vecchio di sette anni e (udite udite!) il nuovo lavoro di Stefano Calvagna.
  • Notizie

    Uscite in sala 11 luglio 2019

    Impossibile non dolersi di fronte al peggior Brian De Palma di sempre, con il suo Domino. Ma tanto per la maggior parte degli spettatori questa settimana sarà ricordata solo per il primo film Marvel post-Endgame, nonostante l'uscita dell'ottimo (e purtroppo ultimo) Andrzej Wajda.
  • Notizie

    Uscite in sala 04 luglio 2019

    Mentre l'afa imperversa in tutta Italia, spingendo la popolazione in acqua (ma l'aria condizionata delle sale potrebbe attirare simpatie), arrivano titoli forse non troppo attrattivi ma interessanti come L'ultima ora e Due amici, esordio di Louis Garrel "vecchio" di quattro anni.
  • Notizie

    Uscite in sala 27 giugno 2019

    Tornano Woody e Buzz, gli eroici protagonisti della saga Toy Story, e piroetta in sala il biopic che Ralph Fiennes ha dedicato a Nureyev. È inevitabile però che le attenzioni cinefile si spostino verso il chiacchieratissimo "fiasco" di Xavier Dolan, La mia vita con John F. Donovan.
  • Notizie

    Uscite in sala 15 agosto 2019

    A Ferragosto non si fermano le uscite in sala (ma un po' rallentano, anche perché le grandi città tendono a spopolarsi). Ecco dunque arrivare i giganteschi alligatori di Crawl, la gotica magione di The Nest, lo pseudo-CR7 di Diamantino, lo sci-fi thriller Kin. Troveranno un pubblico?

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento