Uscite in sala 09 gennaio 2020

Uscite in sala 09 gennaio 2020

Mentre non si smorza l’onda d’urto provocata da Luca Medici con Tolo Tolo, la settimana è ovviamente dominata, anche sotto il profilo mediatico, da Piccole donne di Greta Gerwig e Hammamet di Gianni Amelio. Ma nelle sale (chissà quante…) arriva anche La ragazza d’autunno, opera seconda di quel Kantemir Balagov che stupì i più con Tesnota.

LA RAGAZZA D’AUTUNNO
di Kantemir Balagov

Visto che tanto ovunque vi girerete, a parte l’onnipresenza di Tolo Tolo, questa settimana tutti vi parleranno di Piccole donne e Hammamet, forse è il caso di iniziare l’excursus ricordandovi l’uscita dell’opera seconda del russo Balagov – in estate è stato distribuito anche l’esordio, Tesnota -, vista a maggio a Cannes e conferma del talento visivo del ventottenne cineasta. Sarà difficile trovarlo, forse, ma non demordete!

1945. La Seconda Guerra Mondiale ha devastato Leningrado e distrutto i suoi abitanti, fisicamente e moralmente. Anche se l’assedio è finito, la morte aleggia ancora sulla città. Nel mezzo di queste rovine, due giovani donne, Iya e Masha, tentano di affrontare la ricostruzione e di dare un senso alle loro vite. [sinossi]

PICCOLE DONNE
di Greta Gerwig

Negli Stati Uniti la critica è impazzita per la seconda prova registica di Greta Gerwig, ma in realtà la riscrittura per il grande schermo del capolavoro letterario di Louisa May Alcott lascia ben più di un dubbio, in particolar modo per la scelta di Gerwig di concentrare l’attenzione solo su due delle quattro sorelle March e per una modernità di linguaggio solo di facciata, e mai in grado di scavare in profondità. In gran forma, in ogni caso, il cast.

Jo March, che si è trasferita a New York inseguendo il sogno di diventare una scrittrice, ripensa alle sue sorelle: l’immatura ma vitale Amy, la saggia primogenita Meg, la timida pianista Beth. Con loro è cresciuta, in attesa del padre al fronte durante la Guerra di Secessione, insieme alla genorosa e altruista madre. E ripensa anche a Laurie… [sinossi]

HAMMAMET
di Gianni Amelio

Si vede che è la settimana dei film sorretti quasi esclusivamente dagli interpreti, perché il Craxi di Gianni Amelio ha senso solo se lo si legge nella prospettiva della recitazione sontuosa di Pierfrancesco Favino. Per il resto il biopic del leader socialista appare confuso, un po’ sempliciotto in alcune scelte e assai meno politico (nel senso più ampio del termine) di quanto sarebbe stato lecito attendersi. Certo, la corruzione del potere, la caducità dell’uomo ecc.ecc. Ma siamo certi che basti?

Hammamet, città costiera della Tunisia. È qui che si è ritirato a vivere Bettino Craxi (nel film il suo nome non è mai citato, sostituito da “Il presidente”), segretario del Partito Socialista Italiano in fuga dall’Italia a seguito dell’inchiesta nota come Mani Pulite. Oramai diabetico e malato di gotta, l’uomo politico vive della propria gloria passata, tra amici che lo vanno a trovare e l’affetto dei cari, soprattutto della figlia minore (Anita, personaggio di fantasia). Nella villa, presidiata dall’esercito tunisino, fa irruzione una sera il figlio, mentalmente un po’ instabile, di un compagno di partito che si è suicidato… [sinossi]

Escono anche City of Crime (2019) di Brian Kirk, e Sulle ali dell’avventura (2019) di Nicolas Vanier. Lunedì 13 Nexo Digital distribuisce Leonardo – Le opere (2020) di Phil Grabsky, mentre martedì 14 tocca a Manaslu – La montagna delle anime (2018) dell’austriaco Gerald Salmina, già visto ad aprile scorso al Trento Film Festival. Buona lettura!

Info
Il sito ufficiale di Piccole donne.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in sala 19 dicembre 2019

    Iniziano le guerre per il botteghino di Natale, più cruente persino di quelle raccontate da J.J. Abrams nel nono capitolo di Star Wars. Con lui a darsele di santa ragione sarà soprattutto il Pinocchio di Matteo Garrone, ma partecipa alla contesa anche il nuovo film di Ferzan Ozpetek.
  • Notizie

    Uscite in sala 12 dicembre 2019

    Nonostante negli Stati Uniti sia stato ingiustamente stroncato il nuovo film di Richard Linklater è l'opera più interessante e compiuta della settimana. Con lui il nuovo lavoro di Teona Mitevska (già apprezzato alla Berlinale) e la liberissima rilettura della natività con Ficarra e Picone.
  • Notizie

    Uscite in sala 05 dicembre 2019

    Il nuovo film di Elia Suleiman è un appuntamento imperdibile, ma la settimana è arricchita anche dal brillante 'whodonit' di Rian Johnson, e perfino dal ritorno in sala dei Goonies. Tra le altre uscite da segnalare Colomba Legend del Vito Colomba idolo indiscusso di Mai dire tv.
  • Notizie

    Uscite in sala 16 gennaio 2020

    Per fortuna il cinema mondiale ha ancora a disposizione la maestosità registica di Clint Eastwood, che torna nelle sale con il suo trentottesimo film, Richard Jewell. Con lui vengono distribuiti anche Jojo Rabbit di Taika Waititi e l'horror The Lodge, visti entrambi a novembre al Torino Film Festival.
  • Notizie

    Uscite in sala 30 gennaio 2020

    È la settimana in cui in molti andranno a vedere Renée Zelwegger che imita (in un profluvio di smorfie) Judy Garland, ma in realtà Aldo, Giovanni e Giacomo con Odio l'estate e Ivano De Matteo con Villetta con ospiti sono assai più interessanti. Poi lunedì torna in sala Stanley Kubrick...
  • Notizie

    Uscite in sala 06 febbraio 2020

    Nessun distributore 'osa' mettersi contro Sanremo e così in sala non c'è quasi nulla di nuovo, eccezion fatta per l'interessante Alice e il sindaco, per Margot Robbie in Birds of Prey e per il nuovo lavoro di Guido Lombardi, Il ladro di giorni, già visto in autunno alla Festa di Roma.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento