FID Marseille 2020

FID Marseille 2020

Si svolge dal 22 al 26 luglio la 31esima edizione del FID Marseille, Festival International de Cinéma Marseille, che ha scelto con coraggio di sviluppare il proprio programma in presenza, come gesto di resistenza all’incedere del COVID-19.

Il FID Marseille 2020, che si tiene dal vivo dal 22 l 26 luglio, inizierà con un omaggio a quel monumento del cinema, francese e internazionale, che è stato Michel Piccoli, di cui verranno proposti cinque titoli, scelti tra classici e opere meno note: Rosso sangue, uno dei primi film di Leos Carax, Habemus Papam, Il fascino discreto della borghesia, Il disprezzo e Il mangiaguardie di Claude Faraldo.

Il concorso internazionale è come sempre molto ricco, con opere di ricerca, del nuovo cinema internazionale, 17 film tra corti, medi e lunghi: il FID è l’unico festival a non fare distinzioni di metraggio per la sua competizione principale. Ad assegnare i premi una giuria presieduta dal giapponese Nobuhiro Suwa. Tra i film presentati il portoghese A Dança do Cipreste di Mariana Caló e Francisco Queimadela, una partitura di immagini della natura, musica e poesia di celebrazione della forza vitale; The Notes of Anna Azzori / A Mirror that Travels through Time della filmmaker austriaca Constanze Ruhm, un’opera sperimentale che si innesta su un caposaldo del cinema underground quale Anna di Grifi e Sarchielli ripartendo da quel giorno del gennaio 1972 in piazza Navona; dal Cile Visión Nocturna di Carolina Moscoso, opera sofferta che parte dallo stupro subito dalla filmmaker quando era studentessa.

Nella competizione francese spicca invece la nuova opera di Lech Kowalski C’est Paris aussi, provocatoria riscrittura di Un americano a Parigi laddove l’americano è un nativo e la capitale francese è rappresentata nelle sue parti più marginali, popolate da homeless e migranti. Di Kowalski verrà proposto fuori concorso anche il classico D.O.A. del 1980, il suo documentario sul punk rock. Fuori concorso anche Liminal, opera in quattro parti commissionata dalla FICUNAM a cineasti quali Lav Diaz, Philippe Grandrieux, Manuela De Laborde e Óscar Enríquez. [continua a leggere]

Info
Il sito del FID Marseille 2020.

Articoli correlati

  • FID 2020

    ellie ga intervistaIntervista a Ellie Ga

    Newyorkese trasferitasi a Stoccolma, dove lavora con una borsa di ricerca artistica dello Swedish Research Council, Ellie Ga è una videoartista il cui lavoro si basa sulle geografie umane. L'abbiamo incontrata durante il 31° Fid Marseille, dove ha presentato la sua opera Gyres 1-3.
  • FID 2020

    Intervista a Kiyé Simon LuangIntervista a Kiyé Simon Luang

    Nato nel Laos nel 1966, Kiyé Simon Luang si è trasferito in Francia all'età di 10 anni. Con Goodbye Mister Wong realizza il suo primo lungometraggio di finzione che viene presentato nel concorso internazionale del 31° FID Marseille.
  • FID 2020

    Intervista a Lech KowalskiIntervista a Lech Kowalski

    La carriera di Lech Kowalski, nato a Londra, vissuto negli USA e poi a Parigi, di origine polacca, inizia nel 1977 con Sex Stars, documentario andato perduto sul mondo del cinema porno, per arrivare a On va tout péter, presentato alla Quinzaine. Il suo nuovo film, C’est Paris aussi segna una nuova tappa del suo cinema apolide. Abbiamo incontrato Lech Kowalski durante il FID Marseille.
  • FID 2020

    Explaining the Law to Kwame RecensioneExplaining the Law to Kwame

    di Presentato in concorso al 31° Fid Marseille, Explaining the Law to Kwame è un cortometraggio, già concepito come videoinstallazione, dell'artista israeliano Roee Rosen, che riflette, con suggestioni kafkiane, sul sistema legale e giudiziario del suo paese in rapporto alla politica di occupazione palestinese.
  • FID 2020

    Gyres 1-3 RecensioneGyres 1-3

    di Presentato in concorso al 31° Fid Marseille, Gyres 1-3 è un lavoro dell'artista Ellie Ga che si basa sulla suggestione delle grandi correnti circolari oceaniche che trasportano detriti, inventando un movimento filmico di immagini, strutturato esso stesso come un flusso, come un vortice.
  • Festival

    Animaphix 2020 - PresentazioneAnimaphix 2020 – Presentazione

    Un'altra manifestazione cinematografica riprende con una edizione fisica, dal vivo anche se non si occupa ci cinema live action. Si tratta del festival d'animazione Animaphix, in corso a Bagheria dal 29 luglio al 2 agosto negli spazi della settecentesca Villa Cattolica – Museo Guttuso.
  • FID 2020

    L’île aux oiseaux RecensioneL’Île aux oiseaux

    di , Presentato fuori concorso al 31° FID Marseille, L’Île aux oiseaux, della coppia di filmmaker ginevrini Maya Kosa e Sergio da Costa, perlustra un centro di recupero di uccelli in un film dal respiro esistenziale tanto per gli animali quanto per la società.
  • FID 2020

    goodbye mister wong recensioneGoodbye Mister Wong

    di Presentato in concorso al 31° FID Marseille, Goodbye Mister Wong rappresenta l'esordio al lungometraggio di fiction per il regista indipendente marsigliese Kiyé Simon Luang che torna alle proprie origini, nel Laos, dove sono ambientate storie tra vecchi e nuovi colonialismi.
  • FID 2020

    C'est Paris aussi RecensioneC’est Paris aussi

    di C’est Paris aussi è l'ultima opera di Lech Kowalski, radicale come nel suo stile, che si fonda sul confronto di marginalità di personaggi apolidi, un nativo americano che incontra gli immigrati dei sobborghi parigini.
  • FID 2020

    Ontem Havia Coisas Estranhas no Céu recensioneOntem Havia Coisas Estranhas no Céu

    di Presentato fuori concorso al 31° FID Marseille, dopo essere passato a Onde del Torino Film Festival e al Cinéma du Réel, Ontem Havia Coisas Estranhas no Céu è un'opera del giovane filmmaker brasiliano Bruno Risas.
  • FID 2020

    The Notes of Anna Azzori / A Mirror that Travels through Time RecensioneThe Notes of Anna Azzori / A Mirror that Travels through Time

    di In concorso al 31° FID Marseille, The Notes of Anna Azzori / A Mirror that Travels through Time è un lavoro sperimentale della filmmaker tedesca Constanze Ruhm, che si innesta su uno dei capolavori del cinema sperimentale, Anna di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli.
  • Festival

    FID Marseille 2020 PresentazioneFID Marseille 2020 – Presentazione

    Vive le cinéma vivant! Con questo trionfale annuncio il FID Marseille ha recentemente comunicato la decisione di organizzare l'edizione 2020 della manifestazione dal vivo, di persona, al cinema, dal 22 al 26 luglio.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento