Trento Film Festival 2020 – Presentazione

Trento Film Festival 2020 – Presentazione

Partito anche il Trento Film Festival 2020 con un’edizione mista, in presenza ma fruibile anche in streaming, posticipata, come altri festival, in questo fine settimana d’agosto, ultima finestra temporale prima di Venezia. Un’edizione che moltiplica i suoi luoghi fisici, diffondendoli in tutto il Trentino. Dal 27 agosto al 2 settembre si svolgerà la storica manifestazione, arrivata ben alla sua 68esima edizione, con il programma curato da Sergio Fant, che proporrà un nutrito calendario di un centinaio di film, dei quali 26 in anteprima mondiale e 37 in anteprima italiana, distribuiti nelle diverse sezioni del festival (Concorso, Terre Alte, Alp&Ism, Orizzonti vicini, Muse.Doc, Destinazione).

Il concorso, che assegnerà le Genziane d’Oro e d’Argento, prevede 25 opere in gara, da 16 diversi paesi. Partecipa anche il maestro cileno Patricio Guzmán con il suo straordinario La Cordillera de los Sueños, sulle Ande, una delle cose più belle viste a Cannes 2019, che avrà ora una distribuzione italiana grazie a I Wonder. Ancora dall’America Latina il colombiano Suspensión di Simón Uribe che parla di un gigantesco manufatto di un’autostrada mai completata che ha deturpato un territorio tribale, mentre il film d’apertura Cholitas, dei registi spagnoli Jaime Murciego e Pablo Iraburu, racconta di un gruppo di scalatrici in abiti tradizionali della popolazione aymara, che si cimentano nella scalata dell’Aconcagua, in Bolivia, che rappresenta, con i suoi 6962, metri la montagna più alta delle Ande. Ancora scalate epiche sono oggetto di altre opere, The Last Mountain di Dariusz Zaluski sulla spedizione invernale polacca del 2018 al K2 con il salvataggio di una scalatrice francese, Alpinist – Confession of a Cameraman di Minchul Kim e Iljin Lim sul mondo dell’alpinismo sudcoreano. Da segnalare anche The Valley del portoghese Nuno Escudeiro, girato nella Val Roia, nella zona di Ventimiglia, dove una comunità di montanari e contadini si espone a denunce e arresti per prendersi cura dei migranti che cercano di passare il confine. Altro conflitto è quello documentato da A Tunnel di Nino Orjonikidze e Vano Arsenishvili, quello delle comunità locali che si oppongono a un’impresa cinese in procinto di costruire una nuova infrastruttura ferroviaria nell’ambito della “Via della seta”. Il film rappresenta in concorso la Georgia il paese cui è dedicato quest’anno il programma speciale Destinazione. Sidik and the Panther di Reber Dosky è incentrato sul leggendario e inafferrabile leopardo persiano che vive nel territorio montuoso del Kurdistan iracheno; Sing me a Song del belga Thomas Balmès, che si era aggiudicato il Premio della Giuria a Trento nel 2014 con Happiness, racconta di un monaco del Buthan e del suo conflitto tra una vita ascetica e le tentazioni dello smartphone. North della francese Leslie Lagier racconta dello Yukon canadese, quello dello Zio Paperone, e quello che è rimasto oggi dopo la corsa all’oro di un tempo. Der Bär in mir di Roman Droux segue la spedizione del biologo svizzero David Bittner, un grizzly man più accorto di quello herzoghiano, in Alaska per studiare i grandi orsi. Completano il concorso 11 cortometraggi che si contendono la Genziana d’Argento. Tra questi anche un corto d’animazione dalla Svezia, Zlatan in the Slopes di Monne Lindström, che ha per protagonista Zlatan Ibrahimovic nel ruolo inedito di sciatore.

Tra le anteprime un’opera di fiction, Paradise, una nuova vita di Davide Del Degan, che ha per protagonista Calogero, un siciliano, testimone di giustizia che vive in regime di protezione confinato nelle montagne friulane. Anteprima anche per Nomad: In the Footsteps of Bruce Chatwin, il film di Werner Herzog dedicato allo scrittore che è stato un grande cantore del nomadismo. Innumerevoli proposte anche nelle varie sezioni collaterali. Terre Alte quest’anno è quasi completamente dedicato ai territori impervi italiani di tutto il paese, dal Nord al Sud, alle isole. Sarà possibile vedere il bel Fango rosso di Alberto Diana ambientato nel Sulcis. La sezione Orizzonti vicini è costituita di opere e produzioni del Trentino-Alto Adige con 5 lungometraggi e 3 opere brevi. La sezione Alp&Ism, dedicata agli appassionati duri e puri delle grande spedizioni e scalate, sarà incentrata pure su protagonisti trentini. E infine la sezione Muse.doc, in collaborazione con il museo trentino delle scienze, proporrà una selezione dei migliori documentari sulla natura di tutto il mondo.

Info
Il sito ufficiale del Trento Film Festival 2020.

Articoli correlati

  • Festival

    Trento Film Festival 2019 PresentazioneTrento Film Festival 2019

    Arrivato alla sua 67a edizione, il Trento Film Festival, che si tiene dal 27 aprile al 5 maggio, propone quest'anno un programma come sempre ricco, che vedrà la proiezione di 127 opere, forte del successo di pubblico dell'anno scorso.
  • Festival

    Trento Film Festival 2018Trento Film Festival 2018

    La 66esima edizione del “festival della montagna”, il Trento Film Festival 2018. Cinema, letteratura, società: una selezione di 130 film, tra lungometraggi e cortometraggi, documentari e fiction. Ad affiancare le consuete sezioni, il focus sul Giappone. Dal 26 aprile al 6 maggio.
  • Festival

    Trento Film Festival 2017Trento Film Festival 2017

    È in corso fino al 7 maggio la 65esima edizione del Trento Film Festival, con 118 film in programma, tra cui il kolossal giapponese Everest - The Summit of Gods e il documentario Les saisons di Jacques Perrin e Jacques Cluzaud.
  • Festival

    Trento-Film-Festival-2016Trento Film Festival 2016

    Il Trento Film Festival 2016, dal 28 aprile all'8 maggio, sessantaquattresima edizione della storica kermesse sul cinema della montagna, tra documentari nazionali e internazionali, anteprime per il grande pubblico, il focus sul Cile, mediometraggi e cortometraggi, mostre fotografiche...
  • Festival

    Trento Film Festival 2015

    La 63a edizione della storica kermesse sul cinema della montagna, dal 30 aprile al 10 maggio. La manifestazione, ricca di eventi e incontri, ha da tempo allargato sguardo e confini territoriali e geografici...
  • Festival

    Trento Film Festival 2014

    La sessantaduesima edizione della storica kermesse trentina, dal 24 aprile al 7 maggio: il concorso, le anteprime, Alp&Ism, Eurorama, Orizzonti vicini...
  • Festival

    Trento Film Festival 2013 – Bilancio

    Le tante pellicole proposte dalle sezioni del Trento Film Festival 2013 (Alp&Ism, Concorso, Destinazione Turchia, Eventi, Eurorama, Orizzonti vicini, Proiezioni speciali, Terre Alte) raccontano e creano luoghi, costruiscono e ricostruiscono immaginari...
  • Trento 2020

    sidik and the panther recensioneSidik and the Panther

    di Presentato in concorso al 68° Trento Film Festival, Sidik and the Panther è un documentario del regista curdo-olandese Reber Dosky, ancora una volta incentrato sul suo Kurdistan. Stavolta l'oggetto è un animale rarissimo, il leopardo persiano.
  • Festival

    Trento Film Festival 2021 – Presentazione

    In partenza il Trento Film Festival, la prima manifestazione cinematografica in Italia a tornare in sala, a seguito delle recenti riaperture. Si svolgerà dal 30 aprile al 6 maggio, presso la multisala Modena, dopo che gli organizzatori avevano concepito un'edizione completamente online.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento