FESCAAAL 2021 – Presentazione

FESCAAAL 2021 – Presentazione

FESCAAAL 2021 è la trentesima edizione dello storico festival milanese dedicato al cinema africano, dell’Asia e dell’America Latina. Il festival, che si terrà dal 20 al 28 marzo in streaming, è come sempre affidato ad Annamaria Gallone e Alessandra Speciale.

Al via da sabato 20 marzo, in streaming, fino al 28 marzo, il FESCAAAL – Festival Cinema Africano Asia e America Latina, la manifestazione storica milanese che ogni anno raggruppa gli appassionati di cinema e di culture del mondo. Il festival arriva al traguardo della trentesima edizione, dopo che quella dell’anno scorso è stata cancellata per ovvi motivi. La direzione artistica è come sempre affidata ad Annamaria Gallone e Alessandra Speciale. Film d’apertura è La nuit des rois del regista franco-ivoriano Philippe Lacôte, una delle più importanti opere del cinema sub-sahariano dell’ultimo decennio: la società ivoriana è raccontata attraverso quello che succede nella più grande prigione del paese, La Maca nel cuore della foresta.

Il concorso principale, “Finestre sul mondo”, vede partecipare dieci film tutti in prima nazionale. Nuestras Madres di César Díaz che torna alla memoria dolorosa della guerra civile in Guatemala; i marocchini Le miracle du saint inconnu di Alaa Eddine Aljem, satira sottile del paese, e Adam di Maryam Touzani, la storia di due donne ai margini; il sudcoreano Scattered Night delle registe Lee Jihyoung e Kim Sol; il documentario politico, su un giovane leader in Kenya, Softie di Sam Soko; Veins of the World, di Byambasuren Davaa, ambientato nella steppa mongola; la storia della giovane nomade Laila nel Kashmir in The Shepherdness and the Seven Songs di Pushpendra Singh; il messicano Los Lobos di Samuel Kishi Leopo, storia di due ragazzini messicani che sognano Disney World; la commedia pop cilena Lina from Lima di María Paz González; il distopico musicale angolano Air Conditioner di Fradique.

Sezione speciale tematica di quest’anno è “Donne sull’orlo di cambiare il mondo”, dedicata al cinema al femminile, con cinque opere di registe provenienti da Africa, Asia e America Latina, tra le quali Le rêve de Noura di Hinde Boujemaa (Tunisia), Scales di Shahad Ameen (Arabia Saudita) e altri film già nel concorso principale. La sezione “E tutti ridono”, dedicata alle commedie dei tre continenti, presenta Three Summers della brasiliana Sandra Kogut. Il Concorso “Extr’A”, di opere di registi, italiani o stranieri, residenti nel nostro paese, sul tema della multiculturalità, vede la presenza di Talking Dreams di Bruno Rocchi, incentrato sugli ascoltatori di una radio locale in un villaggio dell’Africa Occidentale; L’armée rouge di Luca Ciriello, che si occupa della comunità ivoriana di Napoli; Celles qui restent della regista siciliana Ester Sparatore incentrato su un gruppo di donne tunisine con le sue rivendicazioni; This Is Not Cricket di Jacopo de Bertoldi, che si occupa di ragazzini che sognano di diventare campioni di cricket in un quartiere multietnico romano.

Eventi speciali, anteprime di film in distribuzione fanno parte della sezione FLASH. Tra questi MLK/FBI, il documentario di Sam Pollard (produttore e montatore di molti film di Spike Lee) che mette in luce, sulla base di documenti recentemente desecretati, l’attività di controllo dell’FBI di J. Edgar Hoover su Martin Luther King Jr., film distribuito in Italia da Wanted Cinema. C’è poi il film ambientato in Uzbekistan di Kiyoshi Kurosawa, To the Ends of the Earth; e So Long, My Son, del Maestro del cinema cinese Wang Xiaoshuai che sarà distribuito in Italia da Fil Rouge Media. A completare la ricca programmazione la tavola rotonda “Private spaces, global issues, contemporary visions. Come le cineaste dei tre continenti stanno cambiando la visione del mondo” ancora nell’ottica del cinema al femminile e della sua visione del mondo.

Info
FESCAAAL 2021, il sito ufficiale.

Articoli correlati

  • FCAAL 2015

    Festival Cinema Africano, d’Asia e America Latina 2015

    La 25esima edizione del Festival del Cinema Africano, d'Asia e d'America Latina prende il via con Taxi di Jafar Panahi, Orso d'Oro alla Berlinale 2015. Fino al 10 maggio, sette giorni in cui nutrirsi di film (e non solo) per andare alla scoperta delle più diverse culture cinematografiche.
  • Festival

    Festival del Cinema Africano, d’Asia e d’America Latina 2015

    La 25esima edizione del Festival del Cinema Africano, d'Asia e d'America Latina prende il via con Taxi di Jafar Panahi, Orso d'Oro alla Berlinale 2015. Fino al 10 maggio, sette giorni in cui nutrirsi di film e non solo...
  • Festival

    FCAAAL 2014

    La ventiquattresima edizione del festival milanese dedicato ad Africa, Asia e America Latina: tutte le nostre recensioni.
  • FCAAL 2014

    Festival Cinema Africano, d’Asia e America Latina

    La 24esima edizione del Festival del Cinema Africano, d'Asia e America Latina - in corso dal 6 al 12 maggio a Milano - si apre con Two Men in Town di Rachid Bouchareb. Una settimana per scoprire un mondo artistico sempre più in fermento, arricchita da diverse iniziative tra cui una sezione connessa con Expo 2015.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento