Quinzaine des réalisateurs 2021, presentato il programma

Quinzaine des réalisateurs 2021, presentato il programma

Con la presentazione del programma della Quinzaine des réalisateurs 2021 si conclude il ciclo delle conferenze stampa legate al Festival di Cannes. Il delegato generale Paolo Moretti ha annunciato ventiquattro lungometraggi, di cui quattro italiani: A Chiara di Jonas Carpignano, Futura di Pietro Marcello, Francesco Munzi e Alice Rohrwacher, Re granchio di Alessio Rigo Righi e Matteo Zoppis, ed Europa dell’italo-iracheno Haider Rashid.

Com’era ampiamente prevedibile la selezione della Quinzaine des réalisateurs 2021, annunciata dal delegato generale Paolo Moretti nell’ultima conferenza stampa legata al Festival di Cannes, si dimostra ricca di titoli e “restituisce” un po’ di visibilità al cinema italiano. Sono infatti quattro i titoli battenti bandiera tricolore tra i ventiquattro che vanno a comporre la cinquantaduesima edizione della prestigiosa sezione parallela sulla Croisette (sarebbero 53, ma il 2020 non può essere conteggiato): si tratta di A Chiara, terzo lungometraggio diretto da Jonas Carpignano (già alla Quinzaine nel 2017 con l’ottimo A Ciambra), del film a sei mani Futura, “reportage” – per usare la parola scelta dai registi – firmato da Pietro Marcello, Francesco Munzi e Alice Rohrwacher, dell’atteso Re granchio, esordio nel lungometraggio di finzione per Alessio Rigo Righi e Matteo Zoppis (già autori del premiatissimo documentario Il solengo, con cui questo nuovo film mantiene qualche legame), viaggio ai confini del mondo nel Diciannovesimo Secolo, e di un altro film in fuga, Europa dell’italo-iracheno Haider Rashid. Una pattuglia nutrita, e anche sulla carta molto ben assortita. Il resto della selezione mostra la volontà di continuare a lavorare in maniera pervicace sul cinema meno battuto eppure, allo stesso tempo, più direttamente moderno: in questa chiave di lettura, seppur a prima vista paradossale considerata l’età del regista, appare doveroso l’omaggio alla carriera di Frederick Wiseman, monumento del cinema mondiale che riceverà l’ambita Carrosse d’Or. Molti gli autori che potranno risvegliari sogni, desideri e interessi cinefili: Miguel Gomes, Radu Muntean, Emmanuel Carrère, Clio Barnard, Anita Rocha da Silveira. Di seguito la lista completa dei titoli selezionati.

FILM DI APERTURA
Ouistreham (Between Two Worlds) di Emmanuel Carrère

FILM DI CHIUSURA
Our Men di Rachel Lang

A Chiara di Jonas Carpignano
Ali & Ava di Clio Barnard
Clara Sola di Nathalie Álvarez Mesen
De bas étage (A Brighter Tomorrow) di Yassine Qnia
Diarios de Otsoga (The Tsugua Diaries) di Miguel Gomes, Maureen Fazendeiro
El empleado y el patrón (The Employer and the Employee) di Manuel Nieto Zas
Entre les vagues (The Braves) di Anaïs Volpé
Europa di Haider Rashid
Futura di Pietro Marcello, Francesco Munzi, Alice Rohrwacher
Integralded di Radu Muntean
Jadde Khaki (Hit the Road) di Panah Panahi
Luaneshat e kodres (The Hill Where Lionesses Roar) Luàna Bajrami
Les Magnétiques (Magnetic Beats) di Vincent Maël Cardona
Medusa di Anita Rocha da Silveira
Murina di Antoneta Alamat Kusijanović
Neptune Frost di Saul Williams, Anisia Uzeyman
A Night of Knowing Nothing di Payal Kapadia
Re granchio (The Tale Of King Crab) di Alessio Rigo de Righi, Matteo Zoppis
Retour à Reims (Fragments) di Jean-Gabriel Périot
The Sea Ahead di Ely Dagher
The Souvenir Part II di Joanna Hogg
Yong An Zhen Gu Shi Ji (Ripples of Life) di Shujun Wei

PROIEZIONE SPECIALE
The Souvenir di Joanna Hogg

CORTOMETRAGGI
Anxious Body di Yoriko Mizushiri
El espacio sideral (The Sidereal Space) di Sebastián Schjaer
Simone est partie (Simone is Gone) di Mathilde Chavanne
Sycorax di Lois Patiño, Matías Piñeiro
The Parents’ Room (La chambre des parents) di Diego Marcon
The Vandal di Eddie Alcazar
The Windshield Wiper di Alberto Mielgo
Train Again di Peter Tscherkassky
When Night Meets Dawn (Quand la nuit rencontre l’aube) di Andreea Cristina Borțun

Info
Il sito ufficiale della Quinzaine des réalisateurs 2021.

Articoli correlati

  • Festival

    Annunciata la Semaine de la Critique 2021

    Annunciati a Parigi i film che comporranno la selezione della Semaine de la Critique 2021, sessantesima edizione della sezione parallela del Festival di Cannes. Tredici i lungometraggi presentati: tra i sette in concorso anche l'italiano Piccolo corpo, esordio alla regia per la trentunenne triestina Laura Samani.
  • Festival

    Cannes 2021: la selezione ufficiale

    Cannes 2021 svela le carte. Thierry Frémaux ha annunciato alla stampa i film che comporranno la selezione ufficiale dell'edizione di luglio, ed è una lista di titoli ampiamente previsti nel chiacchiericcio degli addetti ai lavori negli ultimi mesi. Grande invasione di titoli francesi, ben 19.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento