Far East 2021, il programma della ventitreesima edizione

Far East 2021, il programma della ventitreesima edizione

Nel bello scenario del Cinema Visionario a Udine è stato presentato il programma del Far East 2021, ventitreesima edizione dello storico festival friulano dedicato al cinema popolare dell’estremo oriente e del sud-est asiatico.

In un mese ricco di appuntamenti per il mondo festivaliero italiano, e a un passo dalla Croisette (il festival terminerà tre giorni prima dell’inizio di Cannes), il Far East 2021 svela le sue carte. Sotto l’egida, come sempre, di Sabrina Baracetti e Thomas Bertacche, il FEFF arriva al suo ventitreesimo appuntamento tornando in presenza: il festival si svolgerà infatti dal 24 giugno al 2 luglio a Udine, e avrà come sale a disposizione i tre schermi del Visionario, i due del Centrale e perfino un’arena all’aperto di 400 posti, misure indispensabili per affrontare una fase ancora pandemica, nonostante la ripartenza. Se la rinuncia allo storico Teatro Nuovo Giovanni da Udine è comunque dolorosa, la sola idea di ritornare a occupare gli spazi in sala è così corroborante da rendere questa edizione memorabile. Lo spazio online non sarà comunque accantonato, e resterà attivo per permettere a chi non avrà la possibilità di raggiungere il Friuli di seguire la selezione del festival a distanza, ricorrendo allo streaming. Insomma, il FEFF reagisce alle difficoltà dell’ultimo anno e mezzo e cerca di trovare il modo di far godere la ricchezza della sua proposta a quante più persone possibili, senza però rinunciare in alcun modo alla presenza in sala, pur contingentata e controllata com’è doveroso.

Anche la produzione orientale, nel frattempo, ha continuato a esistere e a resistere, e il Far East 2021 è lì a testimoniare una volta di più la vitalità di un mondo che ancora oggi fatica a sfondare sul proscenio occidentale – per pure preconcetto, per chi scrive – ma ogni anno riesce a sorprendere per la libertà espressiva, teorica e immaginifica. I 63 titoli che compongono la ventitreesima edizione del festival provengono da dieci nazioni differenti (in ordine alfabetico: Cina, Corea del Sud, Indonesia, Filippine, Giappone, Hong Kong (c’è anche un film attribuito a Macao), Malesia, Myanmar, Taiwan, Thailandia), ma la parte del leone la fanno come d’abitudine Cina, Hong Kong, Giappone e Corea del Sud che da soli si accaparrano 35 titoli in concorso su un totale di 46. Tra i vari autori che faranno felici gli appassionati cultori del Far East viene naturale segnalare almeno Fruit Chan (Coffin Homes), Ryūsuke Hamaguchi (Wheel of Fortune and Fantasy, già apprezzato e premiato alla Berlinale), Soi Cheang (Limbo), Zhang Yimou (Cliff Walkers), Herman Yau (Shock Wave 2), Shin Jung-won (Night of the Undead).

Fuori dalla competizione spazio ai documentari (sei, di cui uno di produzione statunitense – un’anomalia all’interno del festival – dedicato alla Corea del Nord, Assassins), e agli omaggi: interessante quello al quarantaduenne cineasta sudcoreano Yoon Jong-bin, fondamentale quello al grande attore e regista filippino Eddie Garcia, deceduto due anni or sono, e all’interno del quale si proietterà anche lo splendido At the Top di Ishmael Bernal. Infine i classici restaurati, che vedranno gli occhi degli spettatori udinesi aprirsi al grande schermo per (ri)scoprire Execution in Autumn di Lee Hsing e Suddenly in Dark Night di Go Yeong-nam. Il modo migliore per riappropriarsi della sala, dopo un anno di limbo sperso nella virtualità.

Info
Il sito del Far East 2021.

Articoli correlati

  • In sala

    in the mood for love recensioneIn the Mood for Love

    di A distanza di 21 anni dalla sua realizzazione In the Mood for Love torna in tutto il suo splendore sul grande schermo in una versione restaurata in 4K. In piena fase manierista Wong Kar-wai radicalizza la sua riflessione sulla memoria sbiadita e perduta. Magniloquente eppure minimale.
  • Festival

    Il Far East Film Festival cambia date e location

    L'edizione numero 23 del Far East Film Festival di Udine si svolgerà dal 24 giugno al 2 luglio. Non saranno organizzate proiezioni nel Teatro Nuovo Giovanni da Udine, sede storica del festival, ma ci si sposterà al Visionario e al Centrale.
  • Festival

    Far East 2019 - 21esima edizione - 26 aprile/4 maggioFar East 2019

    Alla ventunesima edizione il Far East 2019 certifica una volta di più il suo ruolo centrale all'interno del microcosmo festivaliero, permettendo uno sguardo a trecentosessanta gradi sulla produzione asiatica contemporanea.
  • Notizie

    Far East 2019 – Presentazione

    E sono ventuno. Il Far East 2019 svela il programma e si conferma figura centrale e in qualche modo totemica per tutti gli appassionati cultori dell'Estremo Oriente e del sud-est asiatico. Dal 26 aprile al 4 maggio a Udine.
  • In sala

    shock wave 2 recensioneShock Wave 2

    di Film d'apertura del 23° Far East Film Festival, Shock Wave 2 è il nuovo action mozzafiato, declinato nel disaster movie, di Herman Yau, con protagonista assoluto l'inossidabile Andy Lau. Il regista torna alla squadra di artificieri di Hong Kong alle prese con minacce terroristiche.
  • Far East 2021

    cliff walkers recensioneCliff Walkers

    di Presentato come film d'apertura dell'edizione in presenza del 23° Far East Film Festival, Cliff Walkers è l'ultima opera del regista della Quinta Generazione cinese Zhang Yimou, una spy story storica ambientata all'epoca dello stato fantoccio del Manchukuo.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento