Cannes 2022 annuncia i titoli che completano il programma

Cannes 2022 annuncia i titoli che completano il programma

Come previsto Cannes 2022, settantacinquesima edizione del festival transalpino, annuncia i titoli che andranno a completare il programma già svelato giovedì scorso. Tra questi anche il nuovo film di Albert Serra.

Albert Serra, Charlotte Vandermeersch e Felix Van Groeningen, Louis Garrel, Serge Bozon, Patricio Guzmán… Sono solo alcuni dei registi dei film che andranno a completare il programma di Cannes 2022, settantacinquesima edizione del festival transalpino. Nulla di cui sorprendersi, Thierry Frémaux l’aveva già preannunciato giovedì scorso, ed è prassi che i programmi vengano implementati. Molti di questi titoli sono prodotti o coprodotti dalla Francia, a dimostrazione di una volontà – già evidente l’anno scorso – di riavvicinare con forza la kermesse primaverile al sistema cinematografico nazionale. Chi si aspettava Ari Aster, Terrence Malick o David Lynch rimarrà nuovamente deluso, ed è improbabile che da qui a metà maggio ci possano essere molti altri scossoni. In ogni caso nel complesso si aggiungono altri diciassette film, di cui quattro opere prime – di queste un documentario e un film d’animazione. Di seguito l’elenco.

Compétition

Le otto montagne di Charlotte Vandermeersch, Felix Van Groeningen
Un petit frère di Léonor Serraille
Tourment sur les iles di Albert Serra

Cannes Première

Don Juan di Serge Bozon
La nuit du 12 di Dominik Moll
Chronique d’une liasison passagère di Emmanuel Mouret

Séances de minuit

Rebel di Adil El Arbi, Bilall Fallah

Un Certain Regard

Plus que jamais di Emily Atef
Mediterranean Fever di Maha Haj
Le bleu du caftan di Maryam Touzani
Harka di Lotfy Nathan (esordio)

Hors Compétition

L’innocent di Louis Garrel

Séances spéciales

Mi pais imaginario di Patricio Guzmán (documentario)
The Vagabonds di Doroteya Droumeva (esordio)
Risposte féministe di Marie Perennès, Simon Depardon (documentario – esordio)
Restos do vento di Tiago Guedes
Le petit Nicolas qu’est-ce qu’on attend pour etre heureux? di Amandine Fredon, Benjamin Massoubre (animazione – esordio)

Articoli correlati

  • Festival

    quinzaine des réalisateurs 2022 programmaLa Quinzaine des réalisateurs 2022 svela il suo programma

    La Quinzaine des réalisateurs 2022 annuncia il programma: la 54a edizione della sezione parallela di Cannes sarà l'ultima diretta da Paolo Moretti, e si aprirà con L'envol di Pietro Marcello. Il film di chiusura invece è Le parfum vert di Nicolas Pariser.
  • Festival

    Il programma di Cannes 2022Annunciato il programma di Cannes 2022

    Nella tradizionale conferenza stampa parigina Thierry Frémaux, accompagnato da Pierre Lescure, ha annunciato parte consistente del programma di Cannes 2022, settantacinquesima edizione del festival transalpino. L'Italia è in concorso con Mario Martone, non viene nominato David Lynch.
  • Cannes 2022

    un petit frère recensioneUn petit frère

    di Un petit frère, secondo film per la regista francese Léonor Serraille, è l'accorato racconto nel corso dei decenni di due bambini e poi ragazzi ivoriani trapiantati in Francia con la madre a fine anni Ottanta. Un'opera solo all'apparenza semplice, in concorso a Cannes.
  • Cannes 2022

    pacifiction recensionePacifiction

    di Albert Serra approda nel concorso di Cannes con Pacifiction: l'ottavo lungometraggio girato nel corso di diciannove anni dal regista spagnolo è un divagare senza fine, che vede sfumare nello splendore della Polinesia Francese i residui di una narrazione spionistica.
  • Cannes 2022

    joyland recensioneJoyland

    di Esordio al lungometraggio del regista pachistano Saim Sadiq, Joyland è un lavoro ben scritto e girato con mano sicura, capace di mostrare uno spiccato talento sia narrativo che visivo. Un lavoro che sa depistare le attese dello spettatore. In Un certain regard a Cannes.
  • Cannes 2022

    plan 75 recensionePlan 75

    di Plan 75, primo lungometraggio da regista per la giapponese Chie Hayakawa presentato in concorso in Un certain regard, prende il la da un cortometraggio della cineasta e affronta il tema dell'eutanasia come rimedio a una società sempre più vecchia.
  • Cannes 2022

    l'innocent recensioneL’innocent

    di Louis Garrel, e L'innocent non fa che confermarlo, non cerca in nessun modo di apparentarsi alle regie paterne: in questo film presentato fuori concorso a Cannes costruisce una commedia romantica efficace, divertentissima, che gioca con l'heist movie.
  • Cannes 2022

    Marcel! RecensioneMarcel!

    di Fiacco esordio alla regia per Jasmine Trinca, Marcel! si veste di tonalità felliniane e sognanti, ma non sembra avere veramente voglia di raccontare una storia, quanto piuttosto un ambiente, un quartiere (Garbatella a Roma) e soprattutto una solitudine esistenziale, che però non si fa mai dramma, ma solo bozzetto.
  • Cannes 2022

    as bestas recensioneAs bestas

    di Con As bestas Rodrigo Sorogoyen indaga ancora l'animo umano, la sua progressiva discesa verso la follia più inarrestabile, con i barbarici istinti primordiali che affiorano dal subconscio. Thriller tesissimo, sempre sul punto di esplodere, As bestas è la conferma del grande talento del regista spagnolo.
  • Cannes 2022

    restos do vento recensioneRestos do vento

    di Restos do vento è il nuovo film del regista portoghese Tiago Guedes, che mostra tutti i limiti già avvertibili nel precedente A herdade: una tensione mélo artificiosa, spinta verso il parossismo, e una messa in scena anche elegante ma priva di una reale forza visiva.
  • Festival

    Cannes 2022Cannes 2022 – Minuto per minuto

    Cannes 2022, edizione numero settantacinque del festival, torna alla normalità dopo aver saltato lo svolgimento del 2020 e lo spostamento a luglio dello scorso anno. La struttura del festival è sempre la stessa, il tappeto rosso domina ancora il proscenio.Chi si aggiundicherà la Palma d’Oro?
  • Festival

    Festival di Cannes 2022Festival di Cannes 2022 – Presentazione

    Al via il Festival di Cannes 2022, edizione numero settantaquattro, con il solito programma sovrabbondante ma anche una più che zoppicante (per così dire...) gestione dei biglietti.
  • Festival

    Cannes 2022Cannes 2022

    Settantacinquesima edizione per la kermesse transalpina, festival magmatico e abnorme, persino troppo. Dal concorso alle sezioni parallele, le recensioni dei film che (mai come in questa edizione) riusciremo a vedere...
  • Cannes 2022

    war pony recensioneWar Pony

    di , War Pony segna l'esordio alla regia per la produttrice Gina Gammell e l'attrice Riley Keough, che sviluppano il soggetto scritto da Franklin Sioux Bob e Bill Reddy sulla vita all'interno delle riserve indiane. Un lavoro senza dubbio onesto e sincero, ma che non riesce a uscire da una tonalità fin troppo uniforme.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento