Karlovy Vary Film Festival 2022 – Presentazione

Karlovy Vary Film Festival 2022 – Presentazione

In partenza il primo luglio il Karlovy Vary International Film Festival, la storica manifestazione, giunta alla 56a edizione, della città termale della Repubblica Ceca. Quest’anno, con la direzione artistica di Karel Och, sono previsti 150 film, 33 dei quali nelle tre sezioni competitive. E poi omaggi nazionali, a Bolek Polívka, e internazionali, a Geoffrey Rush e Benicio Del Toro.

In partenza la 56a edizione del Karlovy Vary International Film Festival (KVIFF), la grande e storica manifestazione cinematografica nella cittadina termale della Repubblica Ceca che, quest’anno si terrà dall’1 al 9 luglio, con la direzione artistica di Karel Och. Il KVIFF è uno dei più antichi festival tradizionali, nel senso di manifestazioni cinematografiche generaliste con almeno una competizione internazionale di lungometraggi. Gli awards al Karlovy Vary sono rappresentati dai Crystal Globe. Il festival è nato nel 1946, originariamente nella località di Mariánské Lázně, e solo l’anno successivo si è spostato nella sede attuale. Il Karlovy Vary IFF, nella sua impostazione odierna, è stato ridefinito nel 1994, dopo decenni di stagnazione dell’epoca socialista.

I numeri del festival 2022 prevedono un totale di circa 150 film. Di questi 33, 27 dei quali anteprime mondiali, fanno parte delle tre sezioni competitive, Crystal Globe, Special Screenings e la nuova Proxima, inaugurata la scorsa edizione, dedicata ad autori emergenti.

Quest’anno il festival tributa un omaggio, il KVIFF President’s Award che si riconosce alle figure storiche del cinema nazionale, all’attore, sceneggiatore e regista ceco Bolek Polívka, attivo nella scena artistica dagli anni Sessanta e a lungo collaboratore della ‘margheritina’ Věra Chytilová. In onore di Polívka verrà proiettato il film Forgotten Light, opera del 1996 che lo vede protagonista, con la regia di Vladimír Michálek. Altro evento è la presentazione di un’importante opera restaurata della cinematografia nazionale che, quest’anno, sarà rappresentata da Lo scherzo, film del 1969 dell’autore della Nová vlna Jaromil Jireš. Karlovy Vary inoltre esprimerà il suo supporto alla nazione ucraina ospitando il programma work in progress del 13° Odessa International Film Festival che è stato, per ovvi motivi, cancellato.

Karlovy Vary omaggerà anche due grandi personaggi del cinema internazionale con il Crystal Globe per il rilevante contributo artistico al cinema mondiale, che verranno assegnati alla cerimonia di chiusura. Il primo è Geoffrey Rush, l’attore australiano che tutti ricordano per le memorabili interpretazioni di Shine, per il quale ricevette tutti i premi possibili, Shakespeare in Love, Quills – La penna dello scandalo, Munich, Il discorso del re. Il secondo è Benicio Del Toro, attore e regista, celebre per 21 grammi, Traffic, Che – Guerriglia e Che – L’argentino. Verranno proiettati, come omaggio ai due grandi, i film Quills – La penna dello scandalo, Il discorso del re, Traffic, I soliti sospetti.

Info
Il sito del Karlovy Vary International Film Festival 2022

Articoli correlati

  • Karlovy Vary 2022

    fucking bornholm recensioneFucking Bornholm

    di Presentato in concorso al 56o Karlovy Vary International Film Festival, Fucking Bornholm è un film della regista polacca Anna Kazejak incentrato su due famiglie e la loro vacanza insieme nell'isola danese di Bornholm. Una vacanza che degenererà in un tumulto di tensioni.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento