Tallinn Black Nights 2022 – Presentazione

Tallinn Black Nights 2022 – Presentazione

Inizia in Estonia il Tallinn Black Nights Film Festival 2022: l’evento, giunto alla ventiseiesima edizione, altrimenti detto PÖFF (acronimo dal nome in lingua estone Pimedate Ööde Filmifestival) si svolge dall’11 al 27 novembre oltre che nella capitale anche nella città di Tartu. 23 i titoli scelti per il concorso internazionale, tra cui l’italo-ucraino La lunga corsa di Andrea Magnani.

Inizia in Estonia l’edizione 2022, la 26a, del Tallinn Black Nights Film Festival, altrimenti detto PÖFF (acronimo dal nome in lingua estone Pimedate Ööde Filmifestival) che si svolge dall’11 al 27 novembre, oltre che nella capitale anche nella città di Tartu. Fondata nel 1997, la manifestazione si pone l’obiettivo di fornire una vetrina del cinema del mondo, scoprire e valorizzare le cinematografie meno conosciute nello spirito di una biodiversità culturale, geografica e di genere. Il simbolo del festival è il lupo, il PÖFF Wolf, a simboleggiare lo spirito ‘selvatico’, borderline della manifestazione.

Il festival è costituito da cinque sezioni competitive internazionali: il concorso ufficiale, quello per l’opera prima, quello riservato ai film delle repubbliche baltiche, le sezioni Rebels with a Cause, sul cinema sperimentale, e Critics’ Pick, curata dal critico e programmer Nikolaj Nikitin. In aggiunta un focus incentrato su un paese, quest’anno rappresentato da Israele, e un mini-focus sul Brasile, e poi PÖFF Shorts, di corti d’animazione, e ancora KinoFF rivolto alla popolazione russofona, minoranza nel paese, e Flowers Are Not Silent dedicato alla resistenza in Bielorussia.

23 opere da tutto il mondo saranno nella competizione internazionale, tra cui anche una curiosa co-produzione italo-ucraina, una commedia, La lunga corsa di Andrea Magnani. Nel concorso baltico troviamo alcune opere già presentate con successo a svariati festival, come l’estone Minsk di Boris Guts, il lettone, ma con vari coproduttori, My Love Affair with Marriage di Signe Baumane e il lituano fantascientifico Vesper di Kristina Buozyte e Bruno Samper, già in anteprima a Karlovy Vary e poi al Science di Trieste. Tra i fuori concorso della Critics’ Pick troviamo anche Call of God, l’ultima opera, uscita postuma, di Kim Ki-duk nonché il chiacchieratissimo Sparta di Ulrich Seidl. Tra le proiezioni speciali Monica di Andea Pallaoro ma anche l’ultima opera, Perfect Number, di Krzysztof Zanussi. Ancora tante altre sezioni contribuiscono al ricchissimo programma, di ben 140 titoli. E l’inaugurazione del festival spetta a un film del focus israeliano, Il mio vicino Adolf di Leon Prudovsky.

Info
Tallinn Black Nights 2022, il sito ufficiale.

Articoli correlati

  • Torino 2021

    altri cannibali recensioneAltri cannibali

    di Altri cannibali è il sorprendente esordio alla regia del trentaduenne Francesco Sossai, che mette in scena una società apatica e ripetitiva cercando un ideale controcanto in un gesto estremo.
  • Festival

    Tallinn Black Nights 2022

    Tallinn Black Nights 2022 è la ventiseiesima edizione del festival estone, che oltre che nella capitale si svolge anche nella città di Tartu. Dall'11 al 27 novembre il piccolo paese baltico ospiterà oltre centoquaranta film, dal cinema di genere alle opere sperimentali, dal documentario ai cortometraggi.
  • Black Nights 2022

    safe word recensioneSafe Word

    di Presentato nella sezione Midnight Shivers del Tallinn Black Nights Film Festival 2022, Safe Word fa parte del progetto Roman Porno Now della storica casa di produzione nipponica Nikkatsu, un revival del suo celebre filone erotico. Ne è regista Kōji Shiraishi, prolifico autore di j-horror.
  • Black Nights 2022

    the perfect number recensioneThe Perfect Number

    di Presentato come proiezione speciale al Tallinn Black Nights Film Festival 2022, The Perfect Number è l’ultima opera dello storico regista polacco Krzysztof Zanussi che può vantare una carriera cinquantennale. Il regista finisce per dimostrare la sterilità di una visione puramente scientista delle cose.
  • Black Nights 2022

    ginji the speculator recensioneGinji the Speculator

    di Ginji the Speculator è il terzo film del giapponese Ryuichi Mino, una rielaborazione o se vogliamo una dissacrazione del classico jidaigeki nipponico, laddove, in luogo dei duelli tra samurai con le katana e dei seppuku abbiamo lo sviluppo delle dinamiche del capitalismo, concorrenza, libero mercato e profitto.
  • Festival

    Red Sea 2022 PresentazioneRed Sea 2022 – Presentazione

    La seconda edizione del Red Sea International Film Festival è iniziata a Gedda dall'1 al 10 dicembre. Tante sezioni per promuovere il cinema nazionale e quello arabo insieme a opere da tutto il mondo. Numerosi gli ospiti di riguardo, come Jackie Chan, Guy Ritchie, Sharon Stone, Spike Lee.
[fbcomments width="700px"" num="10" countmsg="Commenti"]

Lascia un commento