L’homme du large
Presentato alla 37esima edizione delle Giornate del cinema muto, in una bellissima copia in 35mm, capace di restituire in maniera impressionante il viraggio dei colori, L'homme du large di Marcel L'Herbier si presentava nel 1920 come un tradizionale dramma sociale ispirato a Balzac, arricchito però da uno stile nervoso e sincopato già moderno. Leggi tutto
La vedova del pastore
Secondo lungometraggio di Carl Theodor Dreyer, La vedova del pastore anticipava già nel '20 e nelle forme di una commedia apparentemente leggera di matrimoni, convenzioni sociali, acquavite e stregoneria molti di quelli che saranno i dilemmi psicologici e morali che faranno grande la sua filmografia. Alle Giornate del Cinema Muto 2018. Leggi tutto
Lo spaventapasseri
Classico mirabolante e frenetico, ripresentato alla 37esima edizione di Le giornate del cinema muto, Lo spaventapasseri è l'esaltazione del corpo-cinema di Buster Keaton e la perfetta equazione della sua visione del mondo, smontabile e rimontabile a piacimento. Leggi tutto
Erotikon
Presentato alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone, Erotikon è una commedia svedese di Mauritz Stiller del 1920, che prende piede dallo studio del comportamento sessuale degli insetti per analizzare quello umano. Leggi tutto
Algol. Tragödie der Macht
Presentato tra le riscoperte alle Giornate del Cinema Muto, Algol. Tragödie der Macht è un'opera fantapolitica del 1920 che unisce espressionismo e realismo per comporre una visionaria parabola del potere. Leggi tutto
The Mollycoddle
Presentato alle Giornate del Cinema Muto all'interno della personale su Victor Fleming, The Mollycoddle è una commedia brillante con grande mattatore Douglas Fairbanks, nei panni del rampollo di una famiglia dell'Arizona che gozzoviglia a Monte Carlo. Leggi tutto
Romeo e Giulietta sulla neve
Anche se considerata opera minore del regista, il famoso Lubitsch Touch non manca in Romeo e Giulietta sulla neve, adattamento sgangherato e irriverente dalla tragedia di Shakespeare nonché una delle ultime opere tedesche di Ernst Lubitsch. Film d'apertura delle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto