What Happened to Jones
Presentato a Le Giornate del Cinema Muto nell'ambito dell'omaggio all'attore Reginald Denny, What Happened to Jones di William A. Seiter è un eccellente esempio di come la sophisticated comedy americana non avesse bisogno della parola per far ridere. Leggi tutto
La fidanzata di Glomdal
Ne La fidanzata di Glomdal, Carl Theodor Dreyer punta il dito contro i matrimoni combinati. Un titolo probabilmente minore, ma sono già molte le anticipazioni della sua grandezza e della sua classe. Alle Giornate del Cinema Muto 2017. Leggi tutto
Nana
Ritratto femminile di inaudita complessità, tra il marionettistico e il bambinesco, tra la volgarità e la fragilità assolute, Nana del 1926 era appena il secondo film in solitaria di Jean Renoir, capace di lasciare ancora oggi senza fiato. Nella sezione Il canone rivisitato alle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto
I misteri di un’anima
Tra i primi film psicoanalitici della storia del cinema, I misteri di un'anima di Georg Wilhelm Pabst mette in scena i rimossi di un chimico viennese con qualche ingenuità, ma anche con grande forza visionaria. Alla 35esima edizione delle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto
Les misérables
Evento speciale delle Giornate di Pordenone, la proiezione dei quattro episodi che compongono il film, fresco di restauro. Tra le tante trasposizioni del romanzo, questa restituisce pienamente il sapore letterario e la concezione dell’autore. Leggi tutto
Mantrap
Geniale commedia che già individua le tipologie classiche del genere screwball di là da venire - dal burbero misogino alla ragazza di facili costumi -, Mantrap è un film del 1926 diretto da Victor Fleming che reclama fortemente il suo diritto ad essere sonoro. Alla 34esima edizione delle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto