The Woman Who Ran
Presentato in concorso alla 70 Berlinale, The Woman Who Ran è l'ultima opera di Hong Sangsoo, interprete di un cinema sempre più rarefatto e minimalista, un cinema femminile dove il punto di vista maschile del regista fa più di un passo indietro e la donna si è lascia l'uomo alle spalle. Leggi tutto
Siberia
La Siberia in cui è recluso e si reclude Clint, il protagonista del nuovo film di Abel Ferrara, è un luogo della mente, un posto dove affrontare e confrontarsi con gli spiriti del proprio passato. In concorso alla Berlinale numero settanta ha risvegliato sentimenti molto distanti tra loro. Leggi tutto
Imprevisti digitali
Imprevisti digitali è la nuova commedia diretta a quattro mani da Benoît Delépine e Gustave Kervern, che come d'abitudine sfruttano i tempi comici per lanciare una invettiva (gentile, ma non per questo vacua) contro il capitalismo. Spassoso, soprattutto nella sua prima metà, e tragicamente attuale. Leggi tutto
Swimming Out Till the Sea Turns Blue
Presentato tra i Berlinale Special della 70 Berlinale, Swimming Out Till the Sea Turns Blue segue il ritorno alla forma del documentario per Jia Zhangke, che completa così un'ideale trilogia di opere su artisti cinesi, segnando un nuovo capitolo della sua epopea sulla madrepatria, scandagliata attraverso lo spazio e il tempo. Leggi tutto
Todos os mortos
Marco Dutra e Caetano Gotardo dirigono a quattro mani Todos os mortos, racconto del passaggio del Brasile da impero a repubblica, dell'abolizione della schiavitù e di una società alto-borghese che non sa uscire dai propri culti, dalle proprie ossessioni, dalle manie. Leggi tutto
Le sel des larmes
Le sel des larmes è il ventiseiesimo film diretto da Philippe Garrel in oltre cinquant'anni di carriera, e ripercorre senza alcun istinto alla nostalgia molti dei temi ricorrenti nella sua poetica. Un'opera minore? Probabile, ma l'ennesima dimostrazione della facilità sincera nel far cinema di un autore imprescindibile. Leggi tutto
Malmkrog
Presentato nella sezione Encounters della 70 Berlinale, Malmkrog è l'ultima opera di Cristi Puiu, uno dei protagonisti del nuovo cinema rumeno, che riesce nell'impresa di adattare per il cinema I tre dialoghi del filosofo russo ottocentesco Vladimir Sergeevič Solov'ëv. Leggi tutto