Creatura dove vai?
Opera seconda in coppia di Gaia Formenti e Marco Piccarreda, dopo Città Giardino, Creatura dove vai? è un racconto dal sapore ancestrale nella terra aspra e metafisica della Calabria. Presentato nel concorso internazionale del Fid Marseille. Leggi tutto
Nunca subí el Provincia
Film vincitore del concorso internazionale del 30° Fid Marseille, Nunca subí el Provincia del cileno Ignacio Agüero, che esplora negli anni il suo quartiere, passando sempre per quell'incrocio dove si affacciano due negozi. E tra i ricordi anche quegli aerei militari che nel 1973 andavano verso la Moneda. Leggi tutto
Michelangelo Antonioni – Citazione

Per quanto affascinante possa sembrarmi, non sono capace di accettare subito un'idea. La lascio lì, non ci penso, aspetto. Passano anche dei mesi, degli anni. Deve restare a galla da sola nel mare di cose che si accumulano vivendo: allora è un'idea buona.

Michelangelo Antonioni Leggi tutto
Cemetery
Presentato nel concorso internazionale al 30° Fid Marseille, Cemetery del filmmaker spagnolo Carlos Casas, è un racconto poetico per immagini che prende piede dalla leggenda del cimitero degli elefanti per incontrare miti della letteratura, libri della giungla, mondi perduti, albe dell'uomo, e del cinema, dove il genere classico d'avventura si incontra con Michael Snow e Guy Debord. Leggi tutto
FID Marseille 2019 – Presentazione
In corso fino al 15 luglio la 30esima edizione del FID Marseille. Tra i protagonisti Bertrand Bonello, che riceve il Gran Premio d’Onore del Festival e a cui verrà dedicata una retrospettiva. Stessa onorificenza anche per la fotografa e regista americana Sharon Lockhart, anche presidente della giuria internazionale. Leggi tutto
Giorni d’amore
Ferraniacolor e pastosità pittoriche per una commedia socio-antropologica di forte impronta politica. Giorni d'amore di Giuseppe De Santis combina il sorriso, la fiaba agreste e il surreale con una significativa riflessione intorno a macchina-società e individuo. In dvd per Surf Film e CG. Leggi tutto
Jess il bandito
Notevolissimo esempio di (anomala) classicità hollywoodiana, Jess il bandito - presentato al Cinema Ritrovato per l'omaggio a Henry King - è un western rooseveltiano asciutto, rigoroso, spettacolare, quasi proletario, mai sentimentale e pressoché privo di commento musicale. Leggi tutto