Intervista a Rita Azevedo Gomes
Rita Azevedo Gomes ha presentato il suo nuovo film, A Portuguesa, al Forum della Berlinale 2019 e ha vinto il primo premio al Festival de cine de Las Palmas de Gran Canaria. Abbiamo incontrato la regista a Berlino. Leggi tutto
A Portuguesa
Trionfatore al Festival de cine de Las Palmas de Gran Canaria 2019, dopo l'anteprima al Forum della Berlinale, A Portuguesa è la nuova opera dell'affermata regista portoghese Rita Azevedo Gomes, tratta dalla novella di Robert Musil. Leggi tutto
Intervista a Béla Tarr
Abbiamo incontrato Béla Tarr durante L'immagine e la parola 2019, la manifestazione del Locarno Festival che ha invitato il Maestro a tenere una masterclass e un workshop con giovani filmmaker che realizzeranno un film sulle montagne svizzere. Leggi tutto
Intervista a Tiago Hespanha
Tra i fondatori della compagnia di produzione indipendente Terratreme Films, Tiago Hespanha ha diretto Campo, presentato al 41° Cinéma du Réel festival di Parigi. La nostra intervista. Leggi tutto
L’immagine e la parola 2019
Esploratori inesausti è il titolo della nuova edizione di L’immagine e la parola, lo 'spin off' primaverile del Locarno Festival che si tiene dal 29 al 31 marzo, con Béla Tarr protagonista assoluto di questa edizione. Leggi tutto
Il professore e il pazzo
Una curiosa storia vera che s’interroga sul confine tra lingua e scienza, tra follia e ossessione per la ricerca. Il professore e il pazzo spreca però quasi tutto il suo potenziale a causa di un sceneggiatura approssimativa e di due interpreti di lusso, Mel Gibson e Sean Penn, alle prese con due prove d’attore deficitarie. Leggi tutto
Casa propia
Presentato al Festival de cine de Las Palmas de Gran Canaria 2019, Casa propia del regista argentino Rosendo Ruiz è il ritratto di una crisi esistenziale di un mediocre quarantenne, un film senza un vero e proprio sviluppo narrativo, che si mantiene in una stasi da cui è difficile vedere uno sbocco. Leggi tutto
Diabolik sono io
Giancarlo Soldi in Diabolik sono io sfrutta poco saggiamente le libertà concesse dal documentario, parzialmente offuscando, dopo averle scovate, le affascinanti, tortuose, lacunose vicende di una piccola epopea di provincia. Ne esce il ritratto schizofrenico e un po' distratto di un'impresa femminile nel maschilissimo regno del fumetto. Leggi tutto