The End of the Tour
Il biopic basato sulla lunga intervista del reporter David Lipsky a David Foster Wallace, manca il bersaglio di narrativizzare a sufficienza una personalità che resta in sé sfuggente. Leggi tutto
Ville-Marie
Il film di Guy Édoin fa intrecciare quattro vite in un contesto di solitudine urbana, con un'estetica ricercata ed elegante; ma la sua superficialità denuncia presto quella che è, in realtà, gratuita tendenza al formalismo. Leggi tutto
Une enfance
Philippe Claudel resta in bilico tra lo sguardo elegiaco sull'età infantile e quello più spietatamente realistico: ma il suo approccio manca di compattezza e chiarezza d'intenti. Leggi tutto
Office 3D
Con Office 3D, Johnnie To si cimenta per la prima volta, in modo diretto, col musical: il risultato, nei limiti di un prodotto destinato al mercato mainland, è apprezzabile e visivamente sontuoso. Alla Festa del Cinema di Roma. Leggi tutto
Lo chiamavano Jeeg Robot
L'esordio di Gabriele Mainetti ha rappresentato l'unica autentica sorpresa della decima edizione della Festa del Cinema di Roma: un film supereroistico che, con (auto)ironia, mostra una possibile via nostrana al genere. Leggi tutto
Belle e Sebastien – L’avventura continua
Subentrando in cabina di regia a Nicolas Vanier, Duguay confeziona con Belle e Sebastien - L'avventura continua un medio prodotto per ragazzi, che risente anche della prematura usura cinematografica del soggetto. Presentato alla Festa del Cinema di Roma, nelle sale con Notorious Pictures. Leggi tutto