L’esercito più piccolo del mondo
Ne L'esercito più piccolo del mondo, Pannone sceglie lo sguardo di una recluta della Guardia Svizzera per raccontare la realtà di un corpo apparentemente anacronistico: ma, del risultato, si fa fatica a cogliere una reale urgenza giustificativa. Fuori concorso a Venezia 2015 Leggi tutto
Storie sospese
Con Storie sospese, Stefano Chiantini rilegge una storia emblematica di sfruttamento del territorio filtrandola dall'ottica di un singolo personaggio, in un insieme interessante ma non sempre equilibrato. Leggi tutto
Il grande quaderno
Tratto da un bestseller ungherese del 1986, Il grande quaderno è un'opera che getta uno sguardo problematico e originale sull'infanzia e sulla guerra, pur mancando di sufficiente coesione narrativa. Leggi tutto
Minions
Con questo Minions, la Illumination Entertainment dedica uno spin-off agli acclamati aiutanti del cattivissimo Gru: le premesse non erano poi delle peggiori, ma il risultato, nel suo complesso, soffre di convenzionalità. Leggi tutto
The Gallows
Pur considerando i limiti del filone del found footage, The Gallows - L'esecuzione si rivela un film fiacco e privo di idee, infarcito di luoghi comuni e con più di un buco di sceneggiatura. Leggi tutto
Ant-Man
Ant-Man si configura come parentesi più lieve e giocosa all'interno del Marvel Cinematic Universe: malgrado alcuni evidenti limiti narrativi, il film di Peyton Reed porta a casa il risultato senza grossi affanni. Leggi tutto
Kristy
Con la produzione esecutiva di Scott Derrickson, Kristy è un thriller/horror solido, nonostante lo spunto pretestuoso e qualche ingenuità, che sfrutta abbastanza bene le potenzialità della sua ambientazione. Leggi tutto