Lamerica
Stefano Galli attraversa gli Stati Uniti dando voce ai suoi abitanti. Un viaggio affascinante che restituisce in gran parte l'umore e l'indole di un popolo. A Torino in TFFdoc/Italiana.doc. Leggi tutto
A sud di Pavese
Presentato in Italiana.doc al TFF, A sud di Pavese cerca di auscultare la persistenza del mondo descritto dallo scrittore piemontese, ma l'ambizione del progetto annega ben presto di fronte alle tante incertezze stilistiche e a una struttura episodica poco coerente. Leggi tutto
Vincenzo da Crosia
Dopo l'interessante Il sud è niente, Fabio Mollo inciampa nel racconto dell'originale percorso di un mistico contemporaneo; non riuscendo ad andare oltre il ritrattino sommario, che flirta con l'agiografia. Leggi tutto
Morituri
Giocando sui confini tra vita e morte, il nuovo film di Daniele Segre abbina un'impostazione di stampo teatrale a una certa radicalità stilistica. Esile e ambizioso, a tratti divertente ma sostanzialmente incompiuto. Al TFF 2015 per Festa Mobile/Palcoscenico. Leggi tutto
Il successore
La storia di Vito Alfieri Fontana, ex-industriale delle mine anti-uomo in Puglia e poi, dopo una profonda crisi morale, sminatore in Bosnia-Herzegovina. Il documentario di Mattia Epifani rischia l'edificante, ma possiede un apprezzabile sguardo sobrio e meditato. Nella sezione TFFdoc/Italiana.doc. Leggi tutto
Andron – The Black Labyrinth
Per il nostrano cinema di fantascienza, Andron - The Black Labyrinth rappresenta un progetto ambizioso nelle idee quanto fallimentare nella realizzazione, gravato da evidenti limiti tecnici e narrativi. Al Trieste Science+Fiction 2015. Leggi tutto
Monitor
Opera prima a basso budget, pensata per la fruizione sul web, Monitor è un'interessante visione distopica di un futuro prossimo, che propone un approccio inedito e non banale al genere. Al Trieste Science+Fiction 2015. Leggi tutto
Il solengo
Vincitore a Doclisboa e a Italiana.doc al TFF il lavoro di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis è una ricerca sulla vita di campagna, tra gli anziani di un paese che evocano una figura leggendaria. I registi giocano con lo stile del mockumentary creando un finto finto documentario. Forse... Leggi tutto
Bagnoli Jungle
È un’umanità frenetica e nichilista, tenera e carnale quella raccontata in Bagnoli Jungle da Antonio Capuano che, vincitore nel 1991 con Vito e gli altri, torna fuori concorso alla Settimana della Critica per il trentennale della sezione. Leggi tutto
L’esercito più piccolo del mondo
Ne L'esercito più piccolo del mondo, Pannone sceglie lo sguardo di una recluta della Guardia Svizzera per raccontare la realtà di un corpo apparentemente anacronistico: ma, del risultato, si fa fatica a cogliere una reale urgenza giustificativa. Fuori concorso a Venezia 2015 Leggi tutto
Arianna
Esordio al lungometraggio di Carlo Lavagna, Arianna trova nella forza del soggetto una delle sue maggiori risorse. Tra realismo lirico, thriller dell'anima e intimismo, una consueta opera prima italiana. Coraggiosa negli intenti, spesso timida nell'espressione. Alle Giornate degli Autori. Leggi tutto
Italian Gangsters
Torna in Orizzonti Renato De Maria con Italian Gangsters, rievocazione delle vicende di sei criminali della nostra storia. Nuova contaminazione oltre le delimitazioni dei generi, ma il lavoro tra ricostruzione attoriale e materiali d'archivio è pretestuoso e poco significativo, e non si tramuta mai in discorso. Leggi tutto
The Transparent Woman
Domiziano Cristopharo continua a seguire traiettorie completamente personali, cercando nuove angolazioni all'angoscia. Qui mescola fiaba nera e cinema classico, eros e (ovviamente) thanatos. Con Roberta Gemma e Arian Levanael. Leggi tutto
Dolcezza Extrema
Presentato alla trentacinquesima edizione del Fantafestival, Dolcezza Extrema di Alberto Genovese è una frastornante cavalcata sulle ali di un immaginario weird e iper-contaminato. Leggi tutto
Anger of the Dead
Con Anger of The Dead, Francesco Picone estende il soggetto di un suo precedente corto, confezionando uno zombie movie godibile, benché evidentemente debitore della celebrata serie The Walking Dead. Leggi tutto
Arianna
Il film di Alessandro Scippa, già ammirato nel 2012 al Torino Film Festival, è stato riproposto a Pesaro all'interno della retrospettiva dedicata agli esordi italiani degli ultimi cinque anni. Leggi tutto
Ananke
L'esordio alla regia di un lungometraggio di Claudio Romano è un film che crepita, brucia, spazzando via anche i filamenti più labili che potrebbero legarlo al cinema industriale. Vitale e respingente, presentato alla Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro. Leggi tutto
Terra
L'opera seconda di Marco De Angelis e Antonio Di Trapani è un esempio di fantascienza umanista che mescola immagini d'archivio, voci narranti, "godardarismi" e riflessioni sul mezzo. In concorso a Pesaro 2015. Leggi tutto
Napolislam
Napolislam di Ernesto Pagano è un documentario mosso da buone intenzioni e conserva una propria necessaria attualità, ma sconta un approccio troppo calcolato e superficiale alla materia narrata. Fresco vincitore del Biografilm Italia Award 2015. Leggi tutto
Dal ritorno
Dal ritorno è una discesa negli abissi dell’Olocausto da parte del documentarista Giovanni Cioni, che si avvale delle memorie e dei racconti di Silvano Lippi, ex sergente sopravvissuto a Mauthausen che prima del 2000 non aveva mai avuto il coraggio di esporre pubblicamente il suo luttuoso passato. In concorso al Biografilm. Leggi tutto
The Troublemaker
In concorso al Biografilm Festival, The Troublemaker segue il diplomatico Miguel d’Escoto Brockmann nell’anno del suo difficile incarico di Presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Incarico che, coerentemente con tutta la sua vita, lo vedrà sempre in difesa degli ultimi. Leggi tutto
Internat
Come poter conservare la memoria collettiva quando si è persa la terra natia: Internat di Maurilio Mangano affronta questo tema enorme, non senza qualche difficoltà, seguendo i georgiani sradicati dalla regione dell'Abcasia, dichiaratasi territorio indipendente. Leggi tutto
24 Heures sur place
Una sinfonia urbana fatta di voci e rumori, un omaggio ad un luogo e a un maestro del cinema: è 24 Heures sur place di Ila Bêka, Louise Lemoine vincitore del Premio Speciale della Giuria a Italiana.doc. Leggi tutto