Three Husbands
Fruit Chan torna alla regia a quattro anni di distanza da The Midnight After con Three Husbands, confermandosi come uno dei pochi, pochissimi eretici del cinema in giro per il mondo. Un’opera iconoclasta. Leggi tutto
The Last Witness
Tratto da un romanzo di Kim Sung-jong molto noto in patria, The Last Witness di Lee Doo-yong sfrutta la detection per entrare nelle viscere di un Paese ancora dilaniato dalla guerra civile, alla ricerca di una ricomposizione. Leggi tutto
Only the Cat Knows
Only the Cat Knows, opera prima di Syoutarou Kobayasi, è un piccolo film indipendente strutturato attorno a una gatta e allo scombussolamento famigliare che segue al suo smarrimento, scoperchiando così la mediocrità della famiglia giapponese media. Leggi tutto
The Odd Family: Zombie on Sale
The Odd Family: Zombie on Sale di Lee Min-jae gioca con gli schemi dello zombie movie per costruire una commedia sfrenata, che sfonda nel demenziale. Un'operazione che nel complesso può dirsi riuscita. Leggi tutto
La regina di Casetta
Presentato al Trento Film Festival 2019, La regina di Casetta di Francesco Fei è l'istantanea di un mondo rurale che va scomparendo, dell'Italia dei borghi in via di spopolamento, di una vita che segue i ritmi ancestrali della natura. Leggi tutto
A Speck in the Water
Presentato al Far East Film Festival 2019, A Speck in the Water (Nunal sa Tubig) è un'opera del regista cardine della seconda golden age del cinema filippino, Ishmael Bernal, e rappresenta la sua fase rurale, antropologica, la sua visione del paese lontana dalla città babelica di Manila. Leggi tutto
The Crossing
La trentacinquenne cinese Bai Xue esordisce alla regia con The Crossing, coming of age incentrato sulla sedicenne Peipei e sul confine ancora esistente tra il mondo “cinese” e quello “hongkonghese”. Leggi tutto
JK Rock
JK Rock di Shunji Muguruma è una commedia un po' squinternata che ruota attorno a una rock band al femminile e a un ragazzo che ha abbandonato il sogno di suonare. Peccato che gli aspetti demenziali non siano valorizzati. Leggi tutto
Melancholic
Presentato al Far East Film Festival 2019, Melancholic è un film indipendente giapponese, buona opera prima di Seiji Tanaka, regista e montatore. Una black comedy che in forma di storia di yakuza racconta un coming-of-age. Leggi tutto
Rotta contraria
Trattando un tema complesso e poco frequentato dai media, come quello dell’emigrazione italiana in Albania, Stefano Grossi costruisce con Rotta contraria, presentato al Bif&st, un documentario eterogeneo, forse fin troppo vasto nelle implicazioni. Leggi tutto
Lovers in Woomukbaemi
Lovers in Woomukbaemi fu, all'epoca della sua diffusione in Corea del Sud, la conferma del talento anticonformista di Jang Sun-woo. Ora questa strana commedia dalla vitalità traboccante rivive al Far East di Udine nella retrospettiva I Choose Evil. Leggi tutto
Intimate Strangers
Intimate Strangers è il remake coreano di Perfetti sconosciuti, la commedia corale diretta da Paolo Genovese. Lo spostamento da Roma a Seul non condiziona in alcun modo la sceneggiatura, dimostrando così la replicabilità del soggetto. Leggi tutto
City on Fire
Il primo capitolo della cosiddetta "on Fire trilogy" di Ringo Lam è City on Fire, noir colmo di mélo in grado di anticipare e suggestionare gran parte dello sviluppo del genere negli anni successivi, a partire ovviamente dal sublime Le iene di Quentin Tarantino, insieme al quale viene proiettato al Far East. Leggi tutto
Le iene
Le iene, l'esordio alla regia di Quentin Tarantino. La teoria di Like a Virgin, mr. Orange sanguinante a terra, l'orecchio mozzato, lo stallo alla messicana. A quasi trent'anni dalla sua realizzazione la conferma di un film rivoluzionario, che mescola epos tragico e Ringo Lam. Al Far East, in double bill con City on Fire. Leggi tutto
Jam
Presentato al Far East Film Festival 2019, Jam è il nuovo lavoro da regista di Sabu, una commedia nera che funziona con un meccanismo a incastro perfetto, intrecciando tre storie e varie parodie cinematografiche. Leggi tutto
Door Lock
Può un semplice lucchetto, per quanto tecnologicamente avanzato, tenere fuori dalla porta di casa il Male? Se lo chiede con questo teso thriller il sudcoreano Lee Kwon. Al Far East di Udine. Leggi tutto
Return to Mount Kennedy
Presentato in concorso al Trento Film Festival 2019, Return to Mount Kennedy di Eric Becker racconta una scalata che ne rievoca un'altra di cinquant'anni prima, che vide protagonisti l'alpinista Jim Whittaker e il senatore Robert Kennedy. Leggi tutto
Promise of the Flesh
Promise of the Flesh è uno dei capolavori di Kim Ki-young, un viaggio nella psiche femminile e in una società maschile e violenta. Nella retrospettiva "I Choose Evil" al Far East di Udine. Leggi tutto
Innocent Witness
In Innocent Witness del sudcoreano Lee Han il dramma legale viene convertito in riflessione - non priva di cliché - sul tema dell'autismo e della "diversità". Al Far East Film Festival di Udine. Leggi tutto
Birthday
Apertura del Far East Film 2019, il sudcoreano Birthday torna a mettere il dito nella piaga in quella tragedia collettiva nazionale che è stato il naufragio del traghetto Sewol avvenuto il 16 aprile 2014, in cui hanno perso la vita molti adolescenti. Leggi tutto
La terrazza
Ettore Scola chiude gli anni Settanta con un ritratto livido, acido e disilluso della classe intellettuale romana, quella dei salotti borghesi. Un'opera di straordinaria attualità, anche a distanza di quasi quaranta anni dalla sua realizzazione. Leggi tutto
The Fragile House
Vincitore della Lady Harimaguada de Plata, il secondo premio al Festival de cine de Las Palmas de Gran Canaria 2019, The Fragile House di Lin Zi racconta un paese sospeso tra modernità e tradizione. Leggi tutto
Soil Without Land
Presentato a Visions du Réel, Soil Without Land è la nuova opera del documentarista thailandese Nontawat Numbenchapol, che si occupa dello Stato Shan e della sua spinta indipendentista all'interno del regime del Myanmar. Leggi tutto
Norie
Presentato al Visions du Réel Film Festival 2019, Norie di Yuki Kawamura è un documentario biografico sulla madre del regista, morta molto giovane di cancro, che diventa un documentario sulla morte tout court, nella concezione tradizionale giapponese. Leggi tutto
Historia de mi nombre
Presentato in concorso al Festival de cine de Las Palmas de Gran Canaria 2019, dopo l'anteprima all'IFFR, Historia de mi nombre è un viaggio nella memoria della propria vita della giovane filmmaker cilena Karin Cuyul, dove gli eventi famigliari si intrecciano con gli ultimi tragici atti della dittatura di Pinochet. Leggi tutto
Stitches
Presentato al Festival de cine de Las Palmas de Gran Canaria 2019, Stitches del regista serbo Miroslav Terzić è un film di denuncia costruito secondo i canoni del cinema di genere. Leggi tutto
Butterfly
Butterfly è il racconto, tra documentario e ricostruzione finzionale, della prima donna ad aver fatto parte della nazionale di pugilato italiana alle Olimpiadi, a Rio nel 2016. Un racconto di ascesa, caduta e riscoperta di sé. Un film estremamente interessante firmato da Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman. Leggi tutto
A Portuguesa
Trionfatore al Festival de cine de Las Palmas de Gran Canaria 2019, dopo l'anteprima al Forum della Berlinale, A Portuguesa è la nuova opera dell'affermata regista portoghese Rita Azevedo Gomes, tratta dalla novella di Robert Musil. Leggi tutto
Attack the Block – Invasione aliena
Attack the Block di Joe Cornish è John Carpenter ibridato al gangsta rap, tra albe dei morti dementi e gli alieni di District 9. Uno sci-fi scintillante, ironico e crudele, che radicalizza la questione sociale delle periferie londinesi - e di tutta Europa - a colpi di exploitation. Un esordio luminoso. Leggi tutto