Subito dopo il tramonto, un attimo prima dell’alba
Subito dopo il tramonto, un attimo prima dell'alba è un progetto crossmediale che fonde tre segmenti autonomi, e incentrati ognuno su una tecnica diversa, trasformandoli in un cortometraggio cinematografico del tutto funzionale, al di là di qualche debolezza strutturale soprattutto in fase di sceneggiatura. Leggi tutto
2002: la seconda odissea
Riproposto dal Trieste Science+Fiction Festival per l'omaggio a Douglas Trumbull, 2002: la seconda odissea è il primo film da regista dello storico mago degli effetti visivi. Fantascienza distopica che riflette la sensibilità ecologica e lo spirito di ribellione dei primi anni Settanta. Leggi tutto
Man Divided
Presentato e premiato al Trieste Science+Fiction Festival 2018, Man Divided è la prima opera di finzione del documentarista danese Max Kestner, perfettamente a proprio agio tra gli intricati meccanismi e paradossi dei viaggi nel tempo. Leggi tutto
Corpo a corpo
La vicenda di Paolo Scaroni, ultràs bresciano ridotto in coma nel 2005 alla stazione di Verona dopo uno scontro con la polizia. Corpo a corpo di Francesco Corona sceglie la vita della riflessione lirica ed estetizzante, scartando dal dato bruto della realtà. Nel concorso italiano del Festival dei Popoli 2018. Leggi tutto
Il mondo dei robot
Riproposto dal Trieste Science+Fiction Festival, Il mondo dei robot è uno dei classici della fantascienza distopica degli anni Settanta, invecchiato un po' a fatica, non privo di qualche ingenuità, ma ancora terribilmente affascinante. Leggi tutto
Greetings From Free Forests
Vincitore del concorso internazionale di Doclisboa '18, Greetings From Free Forests del giovane filmmaker Ian Soroka è un'opera sul paesaggio maestoso delle foreste della Slovenia quale serbatoio di ossigeno e di memoria, risorsa principale di un popolo cui ha offerto rifugio e sostentamento. Leggi tutto
Amici per la pelle
Amici per la pelle è un film per lo più dimenticato. Lo è anche il suo autore, quel Franco Rossi al quale si devono titoli preziosi come Odissea nuda e l'Odissea televisiva. In realtà si tratta di uno dei primissimi esempi di teen-movie all'italiana, intelligente e dolceamaro. Leggi tutto
StellaStrega
C'era una volta Alienween... StellaStrega è la versione ricucita e rivestita del gioiellino sci-fi/horror di Federico Sfascia, che si diverte a "sfasciare" (nomen omen) la sua stessa creatura per ribaltarne il senso. O forse no. Il film viene presentato in anteprima a Bologna il 5 novembre. Leggi tutto
Freaks
Presentato in anteprima al Trieste Science+Fiction Festival 2018, Freaks di Adam B. Stein e Zach Lipovsky è un low budget ricco di idee, capace di rielaborare un immaginario apparentemente saturo e di creare fertili paradossi spazio-temporali. Leggi tutto
La nuit a dévoré le monde
Presentato in anteprima al Trieste Science+Fiction Festival 2018, La nuit a dévoré le monde (The Night Eats the World) di Dominique Rocher è uno zombie movie dai contorni minimalisti, esistenziali, puntuale nel descrivere tutte le problematiche del "giorno dopo"... Leggi tutto
The Most Beautiful Country in the World
Presentato a Doclisboa 2018 il nuovo film di Želimir Žilnik, cui il festival portoghese dedicò una retrospettiva importante quattro anni fa. Con The Most Beautiful Country in the World, che prosegue il lavoro del regista dell'Onda nera jugoslava sui rifugiati, sugli espiantati, sui reietti della società. Leggi tutto
Nevermind
Nevermind è l'atteso ritorno alla regia di un lungometraggio di Eros Puglielli a dodici anni di distanza da AD Project. Un film a episodi che lavora sul confine tra thriller, commedia e grottesco, riallacciandosi alla poetica di Dorme e Tutta la conoscenza del mondo. Leggi tutto
San Michele aveva un gallo
Presentato in versione restaurata alla Festa del Cinema di Roma, San Michele aveva un gallo dei fratelli Taviani si dimostra sempre più attuale nella descrizione di una sinistra rivoluzionaria circondata dai fantasmi del proprio ego, dell'estremismo come malattia infantile del comunismo, dell'eterna sconfitta dell'ideale. Leggi tutto
Soni
È il trionfatore del Roberto Rossellini Awards del 2° Pingyao International Film Festival, il film indiano Soni, già presentato in Orizzonti nell'ultima Mostra del Cinema. Esordio di Ivan Ayr che fornisce un ritratto impietoso di un paese, dove sessismo e violenza sulle donne rappresentano ancora una piaga difficile da eliminare. Leggi tutto
Police
Interpretato da un gigantesco Depardieu, Police segnava nel 1985 l'approdo per Maurice Pialat a un cinema più controllato e curato dal punto di vista della messa in scena, senza però perdere per questo la spontaneità e l'inesauribile vivacità di dialoghi e situazioni. Alla Festa del Cinema di Roma. Leggi tutto
Measure of a Man
Presentato in anteprima ad Alice nella città 2018, Measure of a Man è un teen movie leggiadro, ben confezionato, dolcemente adagiato sulle spalle del giovane protagonista Blake Cooper e impreziosito dalla carismatica presenza di Donald Sutherland. Leggi tutto
Passe ton bac d’abord
Altro capolavoro della filmografia di Maurice Pialat, cui quest'anno è dedicata una retrospettiva alla Festa del Cinema di Roma, Passe ton bac d'abord è il frammento di vita di un gruppo di maturandi di provincia, che non vorrebbero crescere. Leggi tutto
Sotto il sole di Satana
Sotto il sole di Satana, adattamento del romanzo di Georges Bernanos, è senza dubbio il film più discusso ed eretico di Maurice Pialat. Palma d'Oro fischiatissima a Cannes nel 1987, è un'opera radicale e da riscoprire, una gemma preziosa che ragiona sul Male, sul dominio e sulla colpa. Leggi tutto
Raw
Nella rassegna dedicata da Alice nella Città al rapporto tra orrore e adolescenza e infanzia trova spazio Raw, horror cannibalesco crudo - come da titolo - e spietato, diretto nel 2016 dalla giovane regista francese Julia Ducournau. Leggi tutto
Red Flowers and Green Leaves
Presentato nella sezione Galas del 2° Pingyao International Film Festival, dove ha vinto il People's Choice Award, Red Flowers and Green Leaves, diretto da Hu Weijie e dalla regista della Quinta generazione Liu Miaomiao, appartenente all’etnia Hui, è un ritratto di personaggi di quella stessa popolazione, che vive ancora seguendo i ritmi della natura. Leggi tutto
Light as Feathers
Affresco senza speranza della virilità rurale, Light as Feathers della regista polacca Rosanne Pel costruisce una buona tensione mai poi chiede l'impossibile: immedesimarsi in un adolescente rude e stupratore. Alla Festa del Cinema di Roma. Leggi tutto
L’enfance nue
Per la retrospettiva della Festa del Cinema di Roma dedicata a Maurice Pialat è stato presentato il suo folgorante esordio, L'enfance nue, girato nel '68 e prodotto da Truffaut: la storia di un bambino incapace di adattarsi alle regole della società, per certi versi simile a I 400 colpi, ma più realistico e asciutto, straordinariamente doloroso e commovente. Leggi tutto
Go Home – A casa loro
Go Home - A casa loro di Luna Gualano approda alla Festa di Roma, nel programma Panorama Italia di Alice nella città, segnalandosi come un caso sia per la produzione completamente indipendente sia per la tematica. Peccato che a mancare sia l'elemento cinematografico... Leggi tutto
Sangre blanca
Sospeso tra il crudo realismo e un'eleganza quasi patinata Sangre blanca racconta senza troppa convinzione la vicenda di una "mula" della droga alle prese con il recupero di un carico incastonato nel cadavere del suo compagno. Alla Festa del Cinema di Roma. Leggi tutto
Etere
Etere, il nuovo film di Krzysztof Zanussi, conferma lo sguardo profondamente cattolico del regista polacco, e la sua tensione metafisica. La rilettura del Faust non aggiunge molto al testo originale, né si distingue per una particolare profondità metaforica. Leggi tutto
When Love Blossoms
Presentato nella sezione Hidden Dragon del 2° Pingyao International Film Festival, When Love Blossoms è l'opera prima di Tian Ye, una storia d'amore nella Cina odierna, dove enorme è il divario sociale tra ricchi e poveri e quello urbanistico tra grattacieli ed edilizia residenziale e quartieri popolari. Leggi tutto
Patrolman Baoyin
Presentato nella sezione Made in Shanxi del 2° Pingyao International Film Festival, Patrolman Baoyin è un film di genere poliziesco distillato nelle lande della Mongolia, dove tutto è imperniato alla lentezza, alla piccolezza e alla tranquillità. Leggi tutto
Les météorites
Presentato nel concorso Crouching Tigers del 2° Pingyao International Film Festival,dopo l'anteprima al San Sebastián International Film Festival, Les météorites è il primo lungometraggio di finzione del giovane regista francese Romain Laguna, un racconto delicato e vero sulle scoperte di vita di una adolescente. Leggi tutto
The Load
Presentato nella competizione Crouching Tigers del 2° Pingyao International Film Festival, The Load di Ognjen Glavonic è un road movie ambientato durante i bombardamenti NATO sulla Serbia nel 1999, il percorso esistenziale di un uomo, di una generazione che ha visto la dissoluzione del proprio paese. Leggi tutto