Kinatay
Nel bene e nel male che sia, Brillante Mendoza non finisce mai di stupire. Lo dimostra in pieno Kinatay, presentato a Cannes nel 2009. Leggi tutto
L’épine dans le coeur
Con L'épine dans le coeur Michel Gondry entra nei segreti oscuri della sua famiglia, partendo dal ritratto di una zia insegnante e dal carattere arcigno. E, oltre alla rivelazione documentaristica, il regista francese non rinuncia - giustamente - neppure in questa occasione a sprazzi di cinema visionario. Leggi tutto
Fireball
Presentato al Far East 2009 in un piccolo focus sul thai action, Fireball è un film di genere che tradisce le attese, non riuscendo a offrire un adeguato apparato spettacolare e prendendosi decisamente troppo sul serio... Leggi tutto
Scandal Makers
Scandal Makers è un ottimo esempio di cinema commerciale. Le sue uniche pretese, intrattenimento e divertimento, sono ampiamente rispettate, tanto da far passare in secondo piano alcuni sviluppi narrativi palesemente forzati. Leggi tutto
The Forbidden Door
The Forbidden Door, presentato al Far East Film Festival di Udine, conferma il talento del giovane Joko Anwar; un thriller non privo di difetti e di passaggi a vuoto ma che ha il coraggio di osare, e di cercare un immaginario proprio, personale e in grado di mescolare raffinatezza e violenza. Leggi tutto
Rahtree Reborn
Con Rahtree Reborn torna la saga dedicata da Yuthlert Sippapak al personaggio di Buppha Rahtree, studentessa di medicina suicidatasi e tornata dalla bara per vendicarsi su chi l'ha fatta soffrire. Al Far East 2009. Leggi tutto
K-20: Legend of the Mask
Shimako Satō riempie i vuoti spettacolari con alcune divertenti gag, rimarcando lo status di film per tutti del simpatico blockbuster giapponese K-20: Legend of the Mask, presentato al Far East Film Festival 2009. Leggi tutto
Rough Cut
Più convincente nei suoi sviluppi puramente spettacolari piuttosto che nelle suggestioni teoriche, l'esordio di Hun Jang gioca sul contrasto tra il viziato e rissoso attore Su-ta e il magnetico malavitoso Gang-pae. Leggi tutto
Somtum
In Somtum di Nonthakorn Thaveesuk l'intuizione, in tutta franchezza geniale, è quella di trasformare Jones in un gigante buono, mastodontico ma in fin dei conti completamente indifeso e talmente pavido da venire scherzato anche dai bambini più piccoli. Leggi tutto
A Frozen Flower
Coraggioso nell'affrontare tematiche poco consuete per il cinema coreano, A Frozen Flower è un ipermelodramma erotico senza controllo, senza misura. Presentato al Far East di Udine. Leggi tutto
Drop
Sostenuto da una maggiore capacità di sintesi e sottrazione, Drop sarebbe stato un gioiellino. Resta più che godibile e soprattutto rappresenta un'incoraggiante opera prima. Oltre alla felice scelta del cast, il film ha un ritmo sostenuto, con ottime scene di lotta, parecchie gag spassose e un prevedibile ma assolutamente gustoso rimando all'universo dei manga e degli anime. Leggi tutto
Cape No. 7
Presentato al Far East 2009, Cape No. 7 è essenzialmente un musicarello. Un po' commedia, un po' melodramma, numerosi personaggi stereotipati, canzoncine, sole, cuore, amore, qualche lacrima... Leggi tutto
The Handsome Suit
Kawaii nello spirito, The Handsome Suit si perde in una seconda parte troppo lunga e ripetitiva, ma almeno inizialmente possiede i convincenti contorni di un sincero elogio della bellezza interiore... Leggi tutto
Crazy Racer
Opera quarta di Ning Hao, Crazy Racer è una commedia (quasi) nera, abbastanza divertente nonostante qualche passaggio a vuoto, sostenuta da un ottimo cast e da buone intuizioni visive. Leggi tutto
Fish Story
Il capolavoro indiscusso di Yoshihiro Nakamura, presentato tra gli applausi all'edizione 2009 del Far East Film Festival. Un'avventura tra il delirante, lo sci-fi e il post-punk, senza compromessi. Leggi tutto
Feline Follies
Corto di indubbio valore storico, Feline Follies possiede la magica aura dell'animazione pionieristica, con le sue amabili ingenuità e le gag surreali... Leggi tutto
The Chaser
Il devastante esordio alla regia di Na Hong-jin, un thriller teso, cupo e iperviolento in una Corea del Sud livida e turbolenta. Leggi tutto
Religiolus – Vedere per credere
Religiolus è un documentario a tesi, astuto e manipolatore, decisamente divertente, fulminante in alcuni momenti. Come struttura narrativa e ritmo incalzante siamo, per farla breve, dalle parti del celeberrimo Michael Moore, con tutti i pregi e difetti del caso... Leggi tutto
Painted Skin
Nella messa in scena come nella diegesi, Painted Skin ricicla malamente il wuxia e il melò più incancreniti d’oriente, addormentando i ritmi scatenati del primo con inopinate quanto robuste iniezioni del secondo. Leggi tutto
Somers Town
Tomo è un adolescente fuggito da Nottingham che arriva a Londra carico di belle speranze, Marek vive a Somers Town, è figlio di un immigrato dell'Est che lavora come operaio in una ferrovia... Leggi tutto
Dots
Assai distante dalle consuete strutture narrative, Dots "racconta" il movimento e la musica: quasi un incrocio tra animazione e performance jazzistica. Leggi tutto