Scritti sul cinema
Gli scritti sul cinema di Yasujirō Ozu, raccolti a cura di Franco Picollo e Hiromi Yagi; testi fondamentali per entrare nel mondo di uno dei più grandi registi della storia del cinema. Leggi tutto
Il calendario del cinema
Pubblicato da Artdigiland, il volume Il calendario del cinema ovvero L'altra faccia della Luna è un annuario volutamente disorganico a opera di Lorenzo Pellizzari che - rievocando fatti accaduti in anni recenti o in epoche remote dal primo gennaio al 31 dicembre - registra fasti e miserie del cinema, muovendosi tra l'elzeviro e l'aneddotica. Leggi tutto
Intervista a Stefano Rulli
Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia, Stefano Rulli dal mese di marzo è anche Conservatore ad interim della Cineteca Nazionale, nell’attesa di un bando di concorso internazionale con cui verrà designato il nuovo Conservatore. Abbiamo parlato con lui di prospettive istituzionali e politiche della Cineteca. Leggi tutto
John Snellinberg al Ca’ Foscari Short
Il collettivo pratese ha ottenuto notorietà con i lungometraggi La banda del Brasiliano e Sogni di gloria, ma nel suo portfolio spiccano videoclip e corti. Il Ca' Foscari Short Film Festival li ha omaggiati. Leggi tutto
Robert Altman e l’industria
Al Ca' Foscari Short Film Festival è stato presentato un programma speciale dedicato ai cortometraggi di Altman, con la proiezione di Perfect Crime, Girl Talk e Pot au feu. Leggi tutto
Omaggio a Elio Petri
Tra oggi, primo marzo, e domani alla Sala Trevi a Roma un omaggio promosso dalla Cineteca Nazionale a Elio Petri, dal titolo "Elio Petri, un autore inclassificabile". In programma alcuni suoi capolavori, come Todo modo, e la presentazione di due volumi sul suo cinema. Leggi tutto
Se permettete parliamo di Scola
Ettore Scola se n'è andato ieri a 84 anni. Con il regista di C'eravamo tanto amati, Brutti, sporchi e cattivi e La terrazza scompare una voce essenziale del cinema italiano. Un vuoto impossibile da colmare. Leggi tutto
Tre canti su Bowie
Comporre un omaggio per David Bowie, morto oggi all'età di sessantanove anni, è operazione futile e fondamentale allo stesso tempo. Un canto in tre brevi parti per una delle figure imprescindibili dell'arte dell'ultimo secolo. Leggi tutto
Top 25 – 2015 – Le classifiche della redazione
Anno nuovo, vita vecchia. Anche la redazione di Quinlan propone le sue classifiche relative al cinema uscito in sala nel 2015. Sedici Top 25 per aggirarsi tra PT Anderson e Reitz, Sokurov e Caligari, ma anche per riscoprire (magari) qualche gioiello perduto... Buon divertimento! Leggi tutto
Speciale Orson Welles
Dal ritrovamento del Too Much Johnson alla 'ricostruzione' del Mercante di Venezia, tornando alla mitica retrospettiva a Locarno del 2005 e passando per le interviste a Ciro Giorgini e Jonathan Rosenbaum: abbiamo deciso di raccogliere i nostri contributi wellesiani di questi anni in un unico speciale in continuo divenire. Leggi tutto
Cose che verranno. Utopie e distopie sul grande schermo
Le strade di New York sono cimiteri di macchine, un vuoto spettrale avvolge la Grande Mela. Londra è in fiamme. A Roma, all'Eur, si aggira l'ultimo sopravvissuto, bramato e assediato dai vampiri. Nell'802.701 gli apatici Eloi si fanno sgranocchiare dai mostruosi Morlock... Leggi tutto
L’avventura di uno spettatore. Italo Calvino e il cinema
Oltre che di Welles e di Pasolini, ricorre quest'anno anche l'anniversario della morte di Italo Calvino, scomparso nel 1985. Ce lo ricorda il volume di Artdigiland, L'avventura di uno spettatore, che ripercorre le rare ma fondamentali confluenze tra il cinema e il mondo letterario dell'autore di Le città invisibili. Leggi tutto
Odissea nuda
Capolavoro dimenticato e maledetto del cinema italiano anni Sessanta, Odissea nuda di Franco Rossi è un anti-mondo movie con Enrico Maria Salerno nei panni di un regista sedotto dalla Polinesia. Il restauro del film, con reintegro del colore e dei tagli della censura, è stato presentato alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma. Leggi tutto
A pranzo con Orson
Pubblicato nel 2013 negli USA, è uscito nei mesi scorsi anche in Italia A pranzo con Orson, volume di conversazioni tra Welles ed Henry Jaglom, da cui traspare con ogni evidenza il sentore del tradimento nei confronti dell'autore di Quarto potere. A partire dalla constatazione - facilmente arguibile e testimoniata da più parti - che Welles non sapeva che Jaglom registrasse quanto si dicevano a tavola. Leggi tutto
Venezia 2015 – Bilancio
L'ultima edizione (forse) del Barbera-bis evidenzia con chiarezza le vie che il direttore ha cercato di intraprendere in questi anni, con luci e ombre. E sottolinea lo stato di crisi istituzionale della Mostra, sempre più deserta e abbandonata al proprio destino. Leggi tutto
Don Chisciotte, l’enigma
Proiettata lo scorso 29 giugno a Parigi, alla Cinémathèque, la "copia lavoro" del Don Chisciotte: un'occasione imperdibile per visionare uno dei capolavori incompiuti di Orson Welles, la cui ultima proiezione pubblica risaliva al Festival di Cannes del 1986. Leggi tutto
A Pesaro, tra maree e lunghezze d’onda
Pesaro 2015 si è dimostrata una mostra di moli, maree, lunghezze d'onda, squali. Ha utilizzato come zattere per navigare tavole rotonde, preferendole a tappeti rossi, divi più o meno supposti, desertificazioni del pensiero. Per uno sguardo dialettico sul cinema. Leggi tutto
I figli dell’idroscalo
La morte di Claudio Caligari segna la fine forse definitiva di un modo di guardare Roma, affettuoso ma mai buonista, che ha attraversato il cinema italiano degli ultimi quarant'anni, tenuto sempre a debita distanza dal “sistema”. Leggi tutto
Il 2014 in 100 film
100 film rimasti finora inediti per rivivere insieme il 2014, da 24 heures sur place di Ila Bêka e Louise Lemoine a What We Do in the Shadows di Jemaine Clement e Taika Waititi. Buon divertimento! Leggi tutto
Top 25 – 2014 – Le classifiche della redazione
Anche la redazione di Quinlan, da buona ultima (o quasi) propone le sue classifiche relative al cinema uscito in sala nel 2014. Quattordici Top 25 per aggirarsi tra i fratelli Coen e Scorsese, Miyazaki e Linklater, ma anche per riscoprire (magari) qualche gioiello perduto... Buon divertimento! Leggi tutto
L’animazione ucraina a Pordenone
Alle Giornate del Cinema Muto omaggiata anche l’animazione ucraina delle origini, con un programma di otto corti, il materiale sopravvissuto della produzione degli studi VUFKU di Kiev, Odessa e Kharkiv tra il 1927 e il 1931. Leggi tutto
Chaplin e Keaton
Alle Giornate del Cinema Muto la proiezione di The Immigrant di Charlie Chaplin e di The Boat di Buster Keaton ha permesso - anche per via di alcune similitudini tematiche e di gag - di intavolare un piccolo gioco di confronti tra i due film. Leggi tutto