Qualcosa di troppo
Partendo da uno spunto assurdo, una donna che si ritrova di punto in bianco munita di un sesso maschile, Qualcosa di troppo sviscera ogni possibile trovata intorno al tema, costruendo una commedia a tratti spassosa. Leggi tutto
The Circle
Ritratto distopico di un futuro (poco) di là da venire, The Circle si affida in prevalenza al fascino mutuato dal soggetto, restando tuttavia forzato in molti snodi narrativi e ambiguo nelle sue conclusioni. Leggi tutto
La famiglia Fang
Seconda prova da regista di Jason Bateman, La famiglia Fang dribbla le trappole del manierismo indie, ma resta incerto nel tono e sfrutta solo a tratti le potenzialità del suo soggetto. Leggi tutto
Friend Request
I social network come specchio (nero) del subconscio, la modernità e l'ancestrale, webcam e streghe. Thriller/horror originale, tra convenzione e modernità, Friend Request del tedesco Simon Verhoeven si rivela intelligente ed efficace malgrado qualche calo di tensione. Leggi tutto
Stonewall
Sospeso tra impegno civile e romanzo popolare, Roland Emmerich racconta le origini del movimento per i diritti degli omosessuali, con un romanticismo tragico e sovversivo. Leggi tutto
Love & Mercy
Bill Pohlad racconta il Brian Wilson privato, scisso tra lo spasmo di creare e le proprie paranoie; un biopic a tratti canonico ma affascinante. Leggi tutto
Mortdecai
Sempre più vittima dalla “maledizione Jack Sparrow”, Johnny Depp continua a riciclarsi come mattatore trasformista di eccentrici ubriaconi, sotto a un trucco pesante che ridicolizza anziché esaltare il suo talento. Leggi tutto