1945
Dopo aver raccolto una messe di premi, arriva nelle nostre sale 1945 di Ferenc Török. Ispirato al racconto Homecoming di Gábor T. Szántó, una preziosa riflessione su Shoah, destini nazionali e universali, ed egoismo dell'uomo. Leggi tutto
Dark Night
Tim Sutton con Dark Night racconta un'America fin troppo tragicamente nota (e i recentissimi fatti di Parkland, in Florida, sono lì a testimoniarlo), ma guarda a Elephant di Gus Van Sant solo in modo epidermico. Il film resta così monolitico e privo di dialettica, e sfonda ben presto nell'autocompiacimento. Leggi tutto
Piazza Vittorio
La piazza più multiculturale di Roma viene raccontata da Abel Ferrara in Piazza Vittorio, presentato fuori concorso: un documentario a tratti troppo ingessato, a tratti ruspante e vivace. Leggi tutto
Alive in France
Presentato alla Quinzaine, Alive in France di Abel Ferrara è un giocoso bakstage della tournée oltralpe del regista e della sua band, che restituisce tutta la forza propulsiva della sua creatività. Leggi tutto
I cormorani
I cormorani di Fabio Bobbio è con ogni probabilità il miglior esordio italiano degli ultimi anni, una scheggia di cinema del reale che non teme la scrittura, ispirato viaggio nella 'quasi' adolescenza. Leggi tutto
Noi siamo la marea
Bambini scomparsi, la marea che non è più tornata a salire, un villaggio che vive nella disperazione, due ragazzi della facoltà di fisica. Scienza e natura, in un confronto che avrebbe meritato altri esiti artistici. In concorso al TFF. Leggi tutto
Seconda primavera
Commedia di costume con sprazzi di satira sociale, Seconda primavera di Francesco Calogero prende a modello certa leggerezza sentimentale dell'ultimo Resnais e di Rohmer, ritagliandosi così uno spazio decisamente eccentrico nel panorama del cinema italiano contemporaneo. Leggi tutto