L’ufficiale e la spia
Con L’ufficiale e la spia Roman Polanski racconta il famigerato affaire Dreyfus con rigore e tensione montante, in un film-inchiesta volto a far emergere, fuor di retorica e fosse anche per un breve inter-mezzo nella Storia, la verità e la giustizia. In concorso a Venezia 76. Leggi tutto
Quello che non so di lei
Solido ed elegante noir su furti di idee e di personalità, Quello che non so di lei di Roman Polanski è un rivoluzionario elogio della finzione, in un'epoca oberata di realtà. Fuori concorso a Cannes 2017. Leggi tutto
Il ritratto negato
Presentato alla Festa del Cinema di Roma, Il ritratto negato assume inevitabilmente la forma di un testamento poetico e politico, lasciandoci in eredità la “visione” di Władysław Strzemiński e lo “sguardo” di Andrzej Wajda. Leggi tutto
Pietre da barricata
Il 70° anniversario dell’Insurrezione di Varsavia è stato celebrato sul grande schermo attraverso un film, Pietre da barricata di Robert Gliński, la cui impalcatura squisitamente classica appare del tutto funzionale al tipo di drammaturgia ivi proposto. Leggi tutto
Venere in pelliccia
Solo in un teatro parigino, Thomas si lamenta della pietosa performance dei candidati. Nessuna ha l'espressività richiesta per il ruolo principale e il regista si prepara ad andarsene quando irrompe Vanda, vera e propria tempesta di energia... Leggi tutto