No Direction Home: Bob Dylan
Con No Direction Home: Bob Dylan, Martin Scorsese prosegue la sua mappatura enciclopedica dell’immaginario statunitense, cimentandosi con la metamorfica personalità di un'icona senza tempo, né direzione certa. Leggi tutto
L’ignoto spazio profondo
Presentato a Venezia 2005 nella sezione Orizzonti, L'ignoto spazio profondo di Werner Herzog penetra l'apparato visivo-sensoriale dello spettatore e punta dritto ai centri nervosi più complessi e raffinati. Leggi tutto
Per sempre
Dopo l'autobiografismo dello splendido Un'ora sola ti vorrei, Alina Marazzi licenzia il suo nuovo documentario: Per sempre, un viaggio di ricerca all’interno del significato del termine fede. Leggi tutto
Lavoratori
Tommaso Cotronei filma un lavoro essenziale, antiretorico e straordinariamente coerente a sé; un esempio di cinema documentario a parte, stimolante e assolutamente non omogeneizzato. Nel concorso video del Festival di Locarno 2005. Leggi tutto
Il diamante bianco
Werner Herzog con Il diamante bianco ci dice, ancora una volta, che la conoscenza delle cose non è mai completamente oggettiva, e che uno sguardo personale e sentito sulla realtà non è affatto un suo tradimento, ma un atto di coerenza e fede in se stessi. Leggi tutto
Lady by the Sea
Lady by the Sea non affonda il coltello, non smaschera totalmente il lato oscuro del sogno americano, non mostra il volto rapace della maestosa Aquila, rimane per troppo pudore falsamente equidistante. Leggi tutto