Kill Bill Volume 2
Tornare a distanza di neanche un anno sul luogo del delitto permette a Quentin Tarantino di elaborare in modo ancora più sfaccettato il discorso sul cinema come arte cannibale che si nutre di sé. Se nel primo capitolo dominava l'omaggio all'Asia, Kill Bill Volume 2 prende di petto lo spaghetti-western. Leggi tutto
Quién sabe?
Diretto da Damiano Damiani a partire da una sceneggiatura di Salvatore Laurani e Franco Solinas, Quién sabe? sfrutta l'ambientazione nel pieno della Rivoluzione Messicana e la cornice apparentemente western per edificare un discorso politico terzomondista, anticipando l'onda sessantottina. Leggi tutto
Lo sperone nudo
Terzo dei cinque western in cui Anthony Mann diresse James Stewart, Lo sperone nudo è forse quello in cui la riflessione sul cinema e sulla lettura degli umani desideri si fonde con maggior naturalezza, grazie anche ad alcune sequenze destinate a passare alla storia della Settima Arte. Leggi tutto
The Furnace
Diretto da Roderick MacKay e sostenuto da un cast impeccabile, The Furnace è un western dai riflessi storico-politici immerso nell'Outback. Stratificato e coinvolgente, il film di MacKay riporta a galla storie dimenticate dagli aussie e si prefigge il dichiarato obbiettivo di stimolare l'inclusività del popolo australiano. Leggi tutto
L’uomo di Laramie
Quinto e ultimo western diretto da Anthony Mann con James Stewart come protagonista L'uomo di Laramie è un ambizioso affresco umano, che sposa l'epos della wilderness e il tema della vendetta e del vagare infinito nel west con la tragedia shakespeariana. Leggi tutto
Il vendicatore di Jess il bandito
Sorta di bizzarro sequel di Jess il bandito di Henry King, Il vendicatore di Jess il bandito segna il primo incontro di Fritz Lang con il western e anche con la fotografia a colori. A Lang però non interessa la vendetta, ma la riflessione sulla morale, e sulle scelte anche dolorose che comporta. Leggi tutto
La tortura della freccia
Western che anticipa di almeno un decennio la fase crepuscolare del genere a Hollywood, La tortura della freccia riprende alcuni cardini della poetica di Samuel Fuller, a partire dalla difficoltà dell'uomo a integrarsi nella società, e ad accettarne la violenza istituzionalizzata. Leggi tutto
I professionisti
A quasi trent'anni dalla sua morte Richard Brooks appare criminosamente dimenticato, tanto dal pubblico quanto (ed è ben più grave) dalla critica. Riscoprire I professionisti, tra i suoi lavori più lucidi e sublimi, significa riappropriarsi di uno sguardo indispensabile, quello eternamente rivoluzionario. Leggi tutto