Le cose che verranno – L’avenir
Il quinto lungometraggio di Mia Hansen-Løve, in concorso alla Berlinale. La felicità, la serenità, il passare degli anni, le tappe inesorabili della vita sono esplorate attraverso le vicende umane di una donna che si avvicina alla sessantina. Leggi tutto
Marguerite
Dopo Superstar, presentato a Venezia 2012, Xavier Giannoli torna in concorso in laguna con Marguerite, tragicommedia d'epoca con protagonista Catherine Frot. Consueti spunti paradossali, ma secondo un'idea di cinema iper-tradizionale e poco stimolante. Leggi tutto
Tre cuori
Tre cuori di Benoit Jacquot tradisce uno stanco appiattimento su mortificanti logiche industriali riproponendo un banalissimo triangolo amoroso. Debolmente ambizioso, risaputo e convenzionale, interpretato da un cast prestigioso ma svogliato. Leggi tutto
Qualcosa nell’aria
Un coming-of-age scritto in punta di penna, dove se Assayas non si sporca fino in fondo le mani come avvenuto in passato, lasciando che gli eventi si susseguano senza aprire squarci emozionali, è per una precisa scelta estetica. Leggi tutto
Carlos – Il film
Tagliata praticamente per la metà della sua durata, la versione cinematografica di Carlos sminuisce la portata da film oversize, capace di uscire dalle logiche comuni e di spingersi verso territori narrativi poco battuti. Leggi tutto
Carlos
Presentato a Cannes il film per la TV di Olivier Assayas, Carlos, un'opera fluviale sembra trovare lungo la strada la propria - sublime - dimensione. Leggi tutto