Bentornato Presidente
A sei anni dal film diretto da Riccardo Milani, torna Bisio nei panni dell'uomo qualunque che entra nelle stanze del potere: Bentornato Presidente è un sequel che guadagna dal cambio di regia e che, grazie a un po' di satira politica, riesce a dirci qualcosa sul nostro schizofrenico presente. Leggi tutto
Lasciati andare
A cinque anni di distanza da Cosimo e Nicole Francesco Amato torna alla regia con Lasciati andare, una commedia brillante che gioca sugli opposti e si muove in solitaria all'interno della produzione contemporanea italiana. Con Toni Servillo, Verónica Echegui e Luca Marinelli. Leggi tutto
Palombella rossa
Il rettangolo d'acqua di una piscina come non-luogo nel quale scandagliare senza pietà quarant'anni di politica comunista, e della vita di un uomo. Palombella rossa segna il punto di non ritorno della prima fase del cinema di Nanni Moretti, ed è uno dei capolavori del cinema italiano degli ultimi trenta anni. Leggi tutto
Un paese quasi perfetto
La formula del remake va stretta a Massimo Gaudioso che con la sua prima regia in solitaria firma una malincommedia poco interessata allo svolgimento del suo plot, ma perdutamente innamorata dei suoi personaggi. Leggi tutto
Matrimoni e altri disastri
Dal morettismo aspro e problematico di Autunno al dramma da salotto de L'inverno, Nina Di Majo salta le restanti stagioni rohmeriane per dedicarsi a una commedia priva di ambizioni autoriali: Matrimoni e altri disastri, con Margherita Buy, Luciana Littizzetto e Fabio Volo. Leggi tutto
Io, Chiara e lo scuro
Con Io, Chiara e lo scuro di Maurizio Ponzi, Francesco Nuti raggiunge la notorietà che lo porterà qualche anno dopo ad essere la gallina dalle uova d'oro della commedia italiana degli anni Ottanta. Leggi tutto