Attenti al gorilla
Attenti al gorilla di Luca Miniero si rivolge a un pubblico infantile ammiccando agli adulti con trovate politicamente scorrette, ma tra criceti morti, suore prese a testate, un gorilla brianzolo che canta "gelato al cioccolato" ed esplicite tematiche antidivorziste, risulta moralista e di cattivo gusto. Leggi tutto
Nome di donna
Marco Tullio Giordana torna alla regia a sei anni di distanza da Romanzo di una strage con Nome di donna, che si inserisce all'interno delle riflessioni sul ruolo della donna nella società contemporanea e sull'abuso di potere da parte del maschile. Peccato che al di là del tema non ci sia nulla, né a livello di scrittura né tantomeno di messa in scena. Leggi tutto
7 minuti
Michele Placido adatta per lo schermo la pièce di Stefano Massini, mettendo in scena una storia corale e politica. Quanto possono pesare, nella vita di un'operaia, 7 minuti? Alla Festa di Roma 2016. Leggi tutto
Tommaso
Kim Rossi Stuart torna dietro la macchina da presa a distanza di undici anni da Anche libero va bene per raccontare i dolori del (non più) giovane Tommaso, in una commedia divertente e amara. Fuori concorso a Venezia 2016. Leggi tutto
Soap Opera
Film d'apertura della nona edizione del Festival di Roma, Soap Opera di Genovesi spiazza rispetto ai suoi lavori precedenti con una comicità surreale, slabbrata, anche molto modesta, ma comunque eccentrica. Leggi tutto
Un ragazzo d’oro
Pupi Avati torna al cinema a tre anni di distanza da Il cuore grande delle ragazze con un film sconclusionato, amaro e grottesco, quasi fuori controllo. Protagonista uno Scamarcio all'apice dell'autolesionismo. Leggi tutto
Amori elementari
Esordio nel lungometraggio di finzione per il documentarista Sergio Basso: un teen movie assolutamente inusuale per il nostro cinema, in cui i bambini protagonisti risultano di gran lunga più convincenti degli adulti. Leggi tutto