Il sindaco del rione Sanità
Mario Martone, dopo averlo già portato in scena in teatro, adatta per il grande schermo Il sindaco del rione Sanità, una delle pièce fondamentali nell'opera di Eduardo De Filippo. Nel farlo sceglie una interpretazione non sempre convincente del teatro filmato, quasi a suggerire l'impotenza della Settima Arte di fronte al proscenio. Leggi tutto
Bob & Marys – Criminali a domicilio
Al secondo lungometraggio, Francesco Prisco conferma, purtroppo, i limiti già mostrati in Nottetempo, il suo esordio. Bob & Marys prova a inseguire dei modelli di black comedy poco frequentati dal nostro cinema, ma delude su ogni fronte, a partire da un racconto esilissimo, sostanzialmente evanescente. Leggi tutto
Metti la nonna in freezer
Se si riesce a superare l'impatto con la prima mezz'ora a dir poco claudicante e dalla scarsa brillantezza, Metti la nonna in freezer di Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi si dimostra una commedia non priva di ritmo e di soluzioni intelligenti, condotta in porto dall'inedita coppia Leone/De Luigi. Leggi tutto
Natale col boss
L'ex cinepanettone targato De Laurentiis cambia definitivamente natura per trasformarsi in film 'carino' e forse non più mainstream: Natale col boss è una commedia poliziesca quasi citazionista che guarda anche a Song'e Napule dei Manetti. Leggi tutto
Milionari
Maldestro tentativo di mafia movie partenopeo, con una sceneggiatura confusa e personaggi inesistenti. Alessandro Piva non riesce a tenere insieme i frammenti impazziti del suo film. Al Festival di Roma 2014. Leggi tutto
Waves
Lungometraggio d'esordio di Corrado Sassi, Waves mette in scena una lenta deriva agorafobica, che culla le sue suggestioni fra le onde, riflettendo sul concetto di vita, di giusto e di sbagliato. Interessante, anche se non del tutto riuscito. Leggi tutto
Una vita tranquilla
In parte figlio del sorrentiniano Le conseguenze dell'amore - anche per via ovviamente della presenza di Toni Servillo - Una vita tranquilla costruisce delle ottime atmosfere di partenza - e quasi di surplace emotivo - per poi perdersi nel momento in cui si spezza l'equilibrio tra i personaggi. Leggi tutto