Freaks Out
In concorso a Venezia 78, Freaks Out fa impressione per l'investimento produttivo messo in piedi - un vero e proprio kolossal all'italiana - ma allo stesso tempo finisce per deludere nella scrittura e nell'orchestrazione del racconto che procede affannosamente per strappi, maldestri colpi di scena, eccessivi indugi e qualche trovata derivativa. Leggi tutto
I predatori
I predatori mette in mostra la voglia di lavorare una materia sempre meno sgrezzata dal cinema italiano, il grottesco. Lo fa a tratti con consapevolezza e a tratti aderendo a un'estetica fin troppo facile. Nel complesso l'esordio di Pietro Castellitto non è privo di interesse, ma si dimostra confusionario. Leggi tutto
La profezia dell’armadillo
Emanuele Scaringi esordisce alla regia traducendo in immagini in movimento La profezia dell'armadillo, il bestseller a fumetti di Michele Rech, in arte Zerocalcare. Delle tavole disegnate restano l'ironia e la melanconia, ma si perde quasi completamente l'immaginario. Leggi tutto
Venuto al mondo
Tratto dal romanzo omonimo di Margaret Mazzantini, Venuto al mondo è la quarta regia di Sergio Castellitto: un film, ambientato negli anni della guerra nella ex Jugoslavia, che è appesantito da un racconto macchinoso tempestato di flashback. Leggi tutto
È nata una star?
È nata una star?, con cui Lucio Pellegrini trasforma in immagini un racconto di Nick Hornby, è una commedia brillante abbastanza anomala per il contesto produttivo italiano. Con Luciana Littizzetto, Rocco Papaleo e il giovane Pietro Castellitto. Leggi tutto