C’è tempo
L'esordio in un film di finzione si traduce per Walter Veltroni in un velleitarismo autoriale dimentico di azione e racconto, imperniato su una serie di cliché, a partire da una cinefilia inerte, addomesticata ed edulcorata. Leggi tutto
Riccardo va all’inferno
Riccardo va all'inferno è la rilettura in salsa borgatara (il supposto regno è quello del 'Tiburtino Terzo') del Riccardo III di Shakespeare; tra musical e grottesco iperreale Roberta Torre firma un'opera non priva di ambizioni e di fascino, ma troppo sbrindellata sotto il profilo narrativo. Leggi tutto