La terrazza
Ettore Scola chiude gli anni Settanta con un ritratto livido, acido e disilluso della classe intellettuale romana, quella dei salotti borghesi. Un'opera di straordinaria attualità, anche a distanza di quasi quaranta anni dalla sua realizzazione. Leggi tutto
L’harem
Con L'harem, proiettato ai Mille Occhi 2018, Marco Ferreri anticipava di un anno le istanze sessantottine di emancipazione femminile mettendo in scena un (doppio) ribaltamento dei ruoli in cui sta tutto il cinismo più retrivo e crudele della società patriarcale. Leggi tutto
Cuori solitari
Presentato a I Mille Occhi 2018, Cuori solitari di Franco Giraldi, è il primo film a trattare il tema dello scambio di coppia e fornisce un quadro lucido e impietoso della società italiana, nell'anno in cui fu promulgata la legge sul divorzio. Leggi tutto
I viaggiatori della sera
Distopia all'italiana per l'ultimo dei pochi film realizzati da Ugo Tognazzi come regista: I viaggiatori della sera tenta l'apologo futuribile con aperture verso il pubblico. Incompiuto ma affascinante. In dvd per Mustang e CG. Leggi tutto
Nenè
Delicati sguardi sull'indicibile dell'infanzia e stanche provocazioni antiborghesi. Nenè di Salvatore Samperi è un film discontinuo e schizoide, appesantito da una struttura di ingombrante e risaputa allegoria storico-politica. In dvd per Sony e CG. Leggi tutto
Dagobert
Opera tarda di Dino Risi, Dagobert mostra evidenti segni di cedimento nella compattezza d'ispirazione dell'autore. Prodotto con una certa ricchezza, evidenzia i suoi maggiori limiti proprio nel linguaggio. Cast prestigioso variamente sprecato. In dvd e blu-ray per Pulp Video e CG. Leggi tutto
Vogliamo i colonnelli
Restaurato in 4k dalla Cineteca Nazionale, Vogliamo i colonnelli di Mario Monicelli è un esempio di farsa sanamente sguaiata, aggressiva e disperata. Con uno strepitoso Ugo Tognazzi, mai così sublimemente volgare. Per Venezia Classici. Leggi tutto
Barbarella
Follie kitsch dal '68, tra fumetto, fantascienza e divertito erotismo. Barbarella di Roger Vadim è ormai più un mito di costume che un fatto cinematografico. A tratti ancora spassoso, ma anche inoffensivo e disomogeneo. In blu-ray per Sinister e CG. Leggi tutto