Neruda
Pablo Larraín si conferma uno dei più grandi registi in attività, trasformando un biopic sul poeta e senatore Neruda in una riflessione sul potere, sull'arte, sulla scrittura della vita propria e altrui. Alla Quinzaine des réalisateurs 2016. Leggi tutto
El abrazo de la serpiente
Presentato al Bergamo Film Meeting, dopo un percorso festivaliero partito dalla Quinzaine e passato per Rotterdam e Berlino, El abrazo de la serpiente è il terzo lavoro del colombiano Ciro Guerra, che sceglie una chiave originale per raccontare come la civiltà europea abbia cancellato quelle indigene del Nuovo Continente. Leggi tutto
Paulina
Opera seconda di Santiago Mitre, già vincitrice alla Semaine de la Critique di Cannes 2015, La patota (Paulina) conferma l'ottimo stato di salute del cinema argentino. Disturbante puzzle/thriller dell'anima su natura e cultura, violenza e colpa, animato da un'esplicita riflessione politica. In concorso a Torino 33. Leggi tutto
Il solengo
Vincitore a Doclisboa e a Italiana.doc al TFF il lavoro di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis è una ricerca sulla vita di campagna, tra gli anziani di un paese che evocano una figura leggendaria. I registi giocano con lo stile del mockumentary creando un finto finto documentario. Forse... Leggi tutto
Eva no duerme
Nel film di Pablo Agüero si racconta la figura iconica di Evita Perón, in grado di influenzare la politica argentina anche da morta. Soprattutto da morta. Alla Festa del Cinema di Roma 2015. Leggi tutto
Il Clan
Diretto con mano sicura e senza eccedere in autocompiacimenti espressivi, Il Clan ha la ruvida eleganza di un gangster movie e quel senso di presa diretta che ben si sposa alla storia vera che racconta. In concorso a Venezia 2015. Leggi tutto
Anuncian sismos
Il tentativo di sondare il malessere giovanile e l’impreparazione degli adulti è indubbiamente ammirevole, ma l’opera prima di Caliri e Marcow palesa troppi limiti nella messa in scena, nella scrittura, nella gestione degli attori. In concorso al TFF32. Leggi tutto