Dum spiro spero
Presentato al Festival dei Popoli di Firenze, Dum spiro spero è il primo film dello scrittore croato Pero Kvesić, un diario a ruota libera sulla propria quotidianità, riflettendo, con estrema rassegnazione, sul proprio stato di salute precario e sulla imminente morte. Leggi tutto
Sick
Sick del croato Hrvoje Mabić porta sullo schermo una storia di intolleranza e sanità corrotta, di libertà sessuale e giustizia, di vendetta e perdono. Un film che vorrebbe ergersi a paradigma dei diritti umani, ma che affoga i suoi intenti in uno stile filmico forzatamente lirico. Al Trieste Film Festival nel concorso documentari. Leggi tutto
Sole alto
Film d'apertura della 27esima edizione del Trieste Film Festival, Sole alto di Dalibor Matanić è un melodramma a tre episodi sull'impossibilità dell'amore ai tempi della guerra nella ex-Jugoslavia. Leggi tutto
The Waiting Room
Giocato sul filo del ricordo doloroso e dell'amara immaginazione, The Waiting Room è un riuscito dramma su un attore che, lasciata Sarajevo vent'anni prima per sfuggire alla guerra, vive da sradicato in Canada. Presentato in concorso alla 33esima edizione del TFF. Leggi tutto
Figlio di nessuno
Arriva in sala il vincitore della Settimana Internazionale della Critica. Figlio di nessuno è l'opera prima del regista serbo Vuk Ršumović: una bruciante rilettura, metaforica quanto approfondita, del conflitto nella ex-Jugoslavia. Leggi tutto
Love Island
Cambio di rotta piuttosto deciso nella carriera della regista bosniaca Jasmila Zbanic, con una commedia sentimentale che vorrebbe abbattere qualsiasi tabù. In Piazza Grande a Locarno 2014. Leggi tutto
Tir
Alberto Fasulo firma il più convincente dei tre film italiani in concorso al Festival di Roma. Un’opera rigorosa ed essenziale. Leggi tutto