El premio
Si rintraccia facilmente, tra le piege di El Premio, la necessità e l'onestà del racconto, della memoria, il legame simbiotico tra l'opera e l'autrice, il valore affettivo, la cura. Un film non facile da realizzare, indubbiamente doloroso, eppure immediato, comunicativo, empatico. Leggi tutto
Voglio la testa di Garcia
Alfredo Garcia ha una taglia sulla testa, una grossa taglia. Ma Alfredo Garcia è già morto e Benny sembra convinto di avere tra le mani un lavoro facile facile. Riuscirà a recuperare la testa di Garcia, a portarla allo spietato fazendero messicano e a intascare il denaro? Leggi tutto
Quemar las naves
Sebastián e Helena sono due fratelli adolescenti che vivono con la madre morente in una città coloniale di provincia, chiusi in una grande casa che cade ormai a pezzi. Li sostengono solamente la loro relazione simbiotica e la reciproca dipendenza... Leggi tutto
Sul lago Tahoe
Juan, sedici anni, va via da casa perché ne ha abbastanza della sua famiglia, ma la sua fuga finisce ai margini della città: si schianta su un palo della luce, chiama casa, ma capisce subito che è meglio cercare qualcun altro, così conosce un'umanità varia e caotica ed in un solo giorno capisce che ci sono cose inevitabili e inspiegabili... Leggi tutto
The Orphanage
The Orphanage di Juan Antonio Bayona è un grande omaggio a Henry James e a Giro di vite, ma guarda con insistenza al cinema spagnolo a ridosso della caduta della dittatura franchista, con echi di Victor Erice e Narciso Ibáñez Serrador. Leggi tutto
Nacido sin
Il grande merito della Norvind è quello di aver saputo restituire l'immensa forza di José Flores, un personaggio quasi herzoghiano nel suo essere eroe contro natura: Nacido sin compie un viaggio febbrile nella diversità dell'essere umano, disegnando parabole di straordinaria umanità... Leggi tutto